ASCOLTA RLB LIVE
Search

Reddito di cittadinanza

Reddito di cittadinanza in Calabria, deserti gli sportelli di Poste Italiane

Nel primo giorno di presentazione delle domande non sono stati registrati disagi ai Centri di Assistenza Fiscale

 

 

CATANZARO – Saranno migliaia le richieste di reddito di cittadinanza presentate dai cittadini calabresi. Oggi, nonostante le preoccupazioni che gli uffici potessero andare in tilt all’avvio delle domande nessuna ressa o file sono state registrate in Calabria. Solo tanto interesse e richieste di informazioni ai Caf per la giornata di esordio del reddito di cittadinanza. Giovani inoccupati, donne, pensionati perfino qualche famiglia: si sono presentati alla spicciolata davanti allo sportello del Caf Cisl Magna Graecia di Catanzaro. “C’è interesse – dice un’operatrice – ma molti chiedono solo ulteriori chiarimenti sui requisiti. Del resto c’è tempo fino a fine marzo per presentare la domanda”. “In questi giorni – spiega Francesco Mingrone, segretario generale Cisl Magna Graecia che comprende le province di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia – consultando le nostre banche dati su base Isee, abbiamo conteggiato circa duemila nuclei familiari potenzialmente interessati al reddito di cittadinanza, 1.200 a Vibo e 600 a Catanzaro. Dati analoghi, più o meno, per Cgil e Uil”. Tutt’altra atmosfera nelle Poste centrali di Catanzaro dove gli sportelli erano deserti.

 

Reddito di cittadinanza. Pubblicato sul sito dell’INPS il modulo per fare richiesta

Reddito di cittadinanza, come sarà la card per il pagamento e come richiederla

VIDEO SONDAGGIO – Reddito di cittadinanza, cosa ne pensano i cosentini

Reddito di cittadinanza, tutte le date importanti. Dalle ore 15 di oggi sarà attivo il sito del ministero

Isee e reddito di cittadinanza, Crotone in testa. Cosenza al 12° posto