Reddito di cittadinanza in Calabria, deserti gli sportelli di Poste Italiane - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Calabria

Reddito di cittadinanza in Calabria, deserti gli sportelli di Poste Italiane

Avatar

Pubblicato

il

Reddito di cittadinanza

Nel primo giorno di presentazione delle domande non sono stati registrati disagi ai Centri di Assistenza Fiscale

 

 

CATANZARO – Saranno migliaia le richieste di reddito di cittadinanza presentate dai cittadini calabresi. Oggi, nonostante le preoccupazioni che gli uffici potessero andare in tilt all’avvio delle domande nessuna ressa o file sono state registrate in Calabria. Solo tanto interesse e richieste di informazioni ai Caf per la giornata di esordio del reddito di cittadinanza. Giovani inoccupati, donne, pensionati perfino qualche famiglia: si sono presentati alla spicciolata davanti allo sportello del Caf Cisl Magna Graecia di Catanzaro. “C’è interesse – dice un’operatrice – ma molti chiedono solo ulteriori chiarimenti sui requisiti. Del resto c’è tempo fino a fine marzo per presentare la domanda”. “In questi giorni – spiega Francesco Mingrone, segretario generale Cisl Magna Graecia che comprende le province di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia – consultando le nostre banche dati su base Isee, abbiamo conteggiato circa duemila nuclei familiari potenzialmente interessati al reddito di cittadinanza, 1.200 a Vibo e 600 a Catanzaro. Dati analoghi, più o meno, per Cgil e Uil”. Tutt’altra atmosfera nelle Poste centrali di Catanzaro dove gli sportelli erano deserti.

 

Reddito di cittadinanza. Pubblicato sul sito dell’INPS il modulo per fare richiesta

Reddito di cittadinanza, come sarà la card per il pagamento e come richiederla

VIDEO SONDAGGIO – Reddito di cittadinanza, cosa ne pensano i cosentini

Reddito di cittadinanza, tutte le date importanti. Dalle ore 15 di oggi sarà attivo il sito del ministero

Isee e reddito di cittadinanza, Crotone in testa. Cosenza al 12° posto

Calabria

Maltempo, Occhiuto: “Situazione complessa, ma sotto controllo”

Dopo il nubifragio che ha colpito Scilla e Villa San Giovanni, il presidente della Regione fa il punto della situazione e ringrazia i soccorritori che sono intervenuti

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

CATANZARO – “Voglio ringraziare la Protezione Civile, guidata impeccabilmente da Domenico Costarella, i Vigili del Fuoco, gli operatori di Calabria Verde, le associazioni di volontariato, e le forze dell’ordine tutte, che in queste ore sono intervenuti – soprattutto a Scilla e a Villa San Giovanni – a seguito dell’eccezionale ondata di maltempo che ha colpito parte della Calabria. La situazione è complessa – soprattutto a Scilla ci sono parecchi detriti, trascinati dall’esondazione di un torrente, che andranno rimossi – ma sotto controllo. I danni sono ingenti, ma fortunatamente non ci sono persone coinvolte. La Regione Calabria è da stamane impegnata – con tutte le sue ramificazioni – nelle operazioni di soccorso, ed è in stretto contatto con i Comuni maggiormente colpiti dalle precipitazioni intense delle ultime ore per dare ai territori e alle comunità il miglior supporto possibile”.

Continua a leggere

Calabria

Incidente stradale sulla 107 Silana-Crotonese. 4 feriti e tratto chiuso

Scontro tra due veicoli nel territorio comunale di Rocca di Neto. Sul posto i sanitari del 118, Forze dell’Ordine e Anas per ripristinare la viabilità

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

ROCCA DI NETO (KR) – La strada statale 107 ‘Silana Crotonese’ è provvisoriamente chiusa – in entrambe le direzioni – a causa di un incidente avvenuto al km 124,000 nel territorio comunale di Rocca di Neto, in provincia di Crotone. Per cause in corso di accertamento, il sinistro ha coinvolto due veicoli provocando il ferimento di quattro persone. Sul posto i sanitari del 118 per prestare soccorso ai feriti e le forze dell’ordine. Il personale Anas è intervenuto sul posto per ripristinare la normale transitabilità appena possibile.

Continua a leggere

Calabria

Caos agli imbarchi per la Sicilia. Due chilometri di coda su A2 e 3 ore di attesa

È stata istituita l’uscita obbligatoria a Rosarno per tutti i veicoli, con stoccaggio dei mezzi diretti in Sicilia nel porto di Gioia Tauro

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

VILLA SAN GIOVANNI (RC) – Sono saliti a tre ore i tempi di attesa agli imbarcaderi di Villa San Giovanni per i veicoli che devono traghettare in Sicilia. Lo comunica l’Anas. Si registrano inoltre code di circa due chilometri lungo l’A2, tra gli svincoli di Santa Trada e di Villa San Giovanni. È stata istituita l’uscita obbligatoria a Rosarno per tutti i veicoli, con stoccaggio dei mezzi diretti in Sicilia nell’area portuale di Gioia Tauro. I veicoli che sono diretti a Reggio Calabria, dopo avere effettuato lo stoccaggio, vengono fatti rientrare in autostrada attraverso lo stesso svincolo di Rosarno.

Continua a leggere

Di tendenza