Picchia il padre con una sbarra e lo minaccia di morte: arrestato

Le aggressioni ai genitori da parte del ventenne continuavano da circa tre anni. Con un coltello rincorreva il padre

 

CARDINALE (CZ) – Ha picchiato il padre con una sbarra di ferro, dopo avergli distrutto l’auto, e poi lo ha inseguito minacciandolo di morte con un coltello a serramanico. Un ventenne è stato arrestato dai carabinieri a Cardinale con l’accusa di maltrattamenti a familiari e conviventi. A seguito di una telefonata per una lite in famiglia, i militari sono intervenuti in contrada Lombato, dove hanno accertato che il giovane si era scagliato contro il genitore, aggressione che è proseguita anche dopo l’arrivo dei carabinieri.

Il ventenne, infatti, rimproverava al padre di essersi rivolto alla forza pubblica. I militari, dopo avere ricostruito i fatti sulla base del racconto della vittima e dei suoi familiari, sono venuti a conoscenza di analoghi comportamenti violenti tenuti dal ventenne da più di tre anni. La persona aggredita è stata portata in ospedale per alcune lievi lesioni. Al giovane è stato applicato anche il divieto di dimora nel comune di Cardinale.