Incendio alla casa di riposo, è doloso. Arrestato 56enne

Avrebbe appiccato l’incendio perchè era stato allontanato dalla cucina da una dipendente. E’ accusato di tentato omicidio plurimo aggravato.

 

REGGIO CALABRIA – É stata accertata la natura dolosa dell’incendio scoppiato ieri mattina nella casa di riposo per anziani “Oikos” (e non “New Gardenia” come era emerso in un primo momento) situata a Croce Valanidi di Reggio Calabria. A causa del rogo, era state fatte evacuare 12 persone ospiti della struttura e per due di loro è stato necessario il ricovero in ospedale a causa del fumo inalato.

La polizia ha arrestato un uomo di 56 anni, Mario Marzullo, pregiudicato, sottoposto alla libertà vigilata e con obbligo di permanenza nella casa di riposo nelle ore serali e notturne. Secondo quanto é emerso dalle indagini della Questura reggina, Marzullo avrebbe dato fuoco al materasso della sua stanza per futili motivi. Marzullo infatti era stato allontanato dalla cucina da una dipendente della casa di cura. Le fiamme si sono poi propagate ed hanno danneggiato l’intero stabile, rendendolo inagibile. Marzullo é accusato di tentato omicidio plurimo aggravato.