Controlli dei Nas, chiuse due parafarmacie. Otto denunce

Un’attività di controllo dei cararabinieri del Nas ha portato al sequestro di 600 confezioni farmaci. Le otto denunce sono per rimborsi non dovuti

 

CATANZARO – Nell’ambito di una mirata attività di vigilanza alle strutture ricadenti nell’ambito della provincia di Catanzaro, condotta nelle ultime settimane dai Nas di Catanzaro, sono state chiuse due parafarmacie e sequestrate oltre 600 confezioni di farmaci, per uso umano, scadute di validità o defustellate per un totale di 10 mila euro.

Dodici, inoltre, sono state le persone denunciate nell’ambito dei controlli effettuati in collaborazione con i militari del Comando provinciale dell’Arma in 26 tra farmacie, parafarmacie, studi medici, poliambulatori, strutture veterinarie. Le verifiche hanno fatto emergere in 11 attività, violazioni di carattere penale. In due parafarmacie, chiuse dalle autorità preposte, è stata accertata la vendita di specialità medicinali non consentite. Otto i titolari di farmacia che sono stati denunciati per avere proceduto al rimborso di specialità medicinali destinate a pazienti già deceduti e provocando di conseguenza un danno all’Erario.