ASCOLTA RLB LIVE
Search

Operazione “Geenna”, la ‘ndrangheta anche in Val D’Aosta. Arrestato consigliere regionale

Il blitz dei carabinieri contro una cellula ‘ndrangheta in Valle d’Aosta. Misure cautelari eseguite anche in Calabria, Piemonte, Lombardia, Sicilia e Liguria

 

AOSTA – I militari del Ros e del gruppo di Aosta infatti, sono impegnati dalle prime ore di oggi, nell’operazione “Geenna” per l’esecuzione di diversi provvedimenti cautelari a carico di appartenenti ad un’organizzazione operante nella zona anche se l’attività è estesa anche alla Calabria, al Piemonte, alla Lombardia, alla Sicilia ed alla Liguria. Le indagini, coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia di Torino, hanno documentato per la prima volta che la ‘ndrangheta era operativa con una propria stabile struttura ad Aosta, infiltrando pesantemente il tessuto economico, sociale e politico della regione.

Nel blitz di stamattina è stata disarticolata una struttura ‘ndranghetista emanazione della cosca Nirta-Scalzone di San Luca. Le indagini hanno ricostruito “uno scenario di pervasiva infiltrazione mafiosa nel tessuto economico-imprenditoriale a partire dal 2014”. Il sodalizio era anche coinvolto nell’importazione di ingenti partite di cocaina tra Spagna, Calabria e Piemonte. In corso numerose perquisizioni in varie regioni.

Nell’ambito dell’operazione i carabinieri hanno arrestato anche il consigliere regionale Marco Sorbara (in foto in basso), eletto nelle fila dell’Union Valdotaine. Lo si apprende da fondi investigative. Già assessore comunale di Aosta, Sorbara è stato condotto in carcere. Un noto avvocato invece, penalista torinese, Carlo Maria Romeo, è fra gli indagati dell’inchiesta. Carlo Maria Romeo è comparso come avvocato difensore in quasi tutti i più importanti processi di criminalità organizzata celebrati a Torino.

Sospesi lavori in consiglio regionale

Le notizie riguardanti l’arresto del consigliere regionale Marco Sorbara, nell’ambito di un’inchiesta della Dda di Torino denominata Geenna, sull’infiltrazione della ‘ndrangheta in Valle d’Aosta, hanno portato alla sospensione dei lavori dell’assemblea regionale. “Vista la gravità dei fatti di cui siamo venuti a conoscenza – ha detto la presidente del Consiglio Valle, Emily Rini – la conferenza dei capigruppo ha deciso di sospendere i lavori al fine di consentire di avere ulteriori informazioni in merito, anche a seguito della conferenza stampa convocata a Torino”. I lavori dell’assemblea riprenderanno nel pomeriggio.