ASCOLTA RLB LIVE
Search


“Quinta Bolgia”, tornano liberi l’ex Dg e il funzionario dell’Asp di Catanzaro

I due erano ristretti ai domiciliari dal 12 novembre scorso. Revocato l’arresto sono tornati in libertĂ 

 

CATANZARO – Tornano in libertĂ  l’ex direttore generale dell’Asp di Catanzaro, Giuseppe Perri, e Luca Giuseppe Pagnotta, responsabile del settore Programmazione e gestione approvvigionamenti dell’Azienda ospedaliera del capoluogo calabrese, agli arresti domiciliari dal 12 novembre scorso perchĂ© coinvolti nell’operazione “Quinta bolgia”, condotta dalla Guardia di finanza e coordinata dalla Dda.

Nell’inchiesta la Procura antimafia di Catanzaro contesta agli indagati una serie di illeciti commessi all’interno dell’Asp in favore di alcune imprese in odore di mafia. Il Tribunale del riesame di Catanzaro, presieduto da Giuseppe Valea, ha accolto il ricorso con cui i legali di Perri e Pagnotta, difesi, rispettivamente, dall’avvocato Antonio Larussa e dagli avvocati Carlo Petitto e Saverio Pittelli, avevano chiesto la revoca dell’ordinanza di custodia cautelare.