Ventiseienne scomparso, dopo l’auto carbonizzata ritrovato il cellulare

Proseguono le ricerche del ragazzo di cui si sono perse le tracce circa dieci giorni fa, sullo sfondo una probabile vendetta passionale

 

FILANDARI (VV) – Dal 10 ottobre non si hanno più notizie di Francesco Vangeli. Il ventiseienne di Filandari, benvoluto in paese e noto come un grande lavoratore, pare sia scomparso nel nulla. Nelle prime ore in cui sono state avviate le ricerche era stata ritrovata la sua auto totalmente carbonizzata in aperta campagna, a Dinami, nei pressi dello svincolo autostradale di Mileto. Ora le indagini potrebbero portare all’aprirsi a nuovi scenari. E’ stato infatti ritrovato il cellulare del giovane che è ora al vaglio degli investigatori per capire con chi abbia interloquito prima di far perdere le proprie tracce. Il telefono si trovava a Filandari in una zona che il ragazzo era solito frequentare. Resta da chiarire il perché lo abbia lasciato lì senza portarlo con sé. Si spera di ricostruire il percorso che il giovane ha attraversato dall’uscita di casa alla sua sparizione dopo aver abbandonato la Ford Fiesta, chi ha incontrato e se nel dispositivo vi siano immagini o messaggi che possano veicolare le indagini ad una precisa pista investigativa e al movente della vicenda.

 

Attualmente sembrerebbe siano emerse, delle minacce rivolte al 26enne ‘colpevole’ di aver intrecciato una relazione amorosa con una ragazza cui ex non aveva mai accettato la fine del loro fidanzamento. Quest’ultimo sarebbe un pregiudicato di una famiglia molto influente negli ambienti della criminalità organizzata reggina. Nel telefono vi sono gli indizi di una cena a cui Francesco era stato invitato che potrebbe essersi rivelata una trappola, in più dai tabulati risulta che dopo essere uscito di casa alle 22:00 Vangeli si sospetta abbia incontrato proprio il suo rivale in amore. Il telefonino è stato poi definitivamente spento due ore dopo, intorno alla mezzanotte. Quella notte da alcune indiscrezioni sembrerebbe che, dopo la misteriosa cena, avesse dovuto incontrare la ragazza oggetto della contesa. Appuntamento però al quale non si è mai presentato. Non si esclude che il ragazzo possa essere finito vittima di lupara bianca per una vendetta passionale.