Sanità: Scura sospende dalle sue funzioni il dg dell’Asp di Reggio Brancati

Non si tratta di un commissariamento ma della nomina di un “soggetto attuatore”, come é detto nel decreto emesso dallo stesso Scura.

 

REGGIO CALABRIA – Il Commissario ad acta per la sanità della Calabria, Massimo Scura, ha sospeso dalle funzioni il Direttore generale dell’Azienda sanitaria provinciale di Reggio Calabria, Giacomino Brancati. Scura ha però precisato che non si tratta di un Commissariamento ma della nomina di un “soggetto attuatore”, come é detto nel decreto emesso dallo stesso Scura, per un periodo di sei mesi prorogabili.

Nel decreto il Commissario Scura, motiva la sua decisione con “la necessità urgente e improcrastinabile di garantire un’immediata ed efficace azione di riordino dell’Azienda sanitaria provinciale di Reggio Calabria, prevedendo l’individuazione di una competenza specifica per la gestione delle numerose ed eccezionali criticità che interessano la stessa, tra le quali, oltre a quelle segnalate dai Ministeri affiancanti, rivestono una particolare importanza quelle relative ad accertamenti e indagini promosse sia dalla Prefettura, su delega del Ministro dell’Interno, che dalla magistratura penale e da quella contabile attualmente in corso di svolgimento, nonché il mancato raggiungimento di obiettivi di salute e di funzionamento dei servizi definiti nel quadro della programmazione regionale, con particolare riferimento all’efficienza, all’efficacia, alla sicurezza, all’ottimizzazione dei servizi sanitari e al rispetto degli obiettivi economico-finanziari e di bilancio”.

La decisione nei confronti del direttore generale è legata infatti, alle tante inchieste e scandali che hanno interessato l’Asp reggina tra cui un enorme debito di circa 200milioni di euro, che ha dichiarato Scura riguarderebbero persino stipendi a soggetti detenuti, fatture pagate due volte mancate registrazioni dei bilanci e ritardi nell’assunzione di personale. Sospese pertanto le funzioni dell’attuale direttore generale Giacomino Brancati e revocata la nomina del dott. Consolato Campolo. Le funzioni di direttore generale dell’Asp di Reggio Calabria, in sostituzione di Brancati, sono state affidate, quale soggetto attuatore, allo stesso Commissario ad acta Scura.