ASCOLTA RLB LIVE
Search

Investe con l’auto l’amante del marito, 8 anni di carcere

La donna di 45 anni, è stata condannata per il tentato omicidio dell’amante di suo marito per ‘punirla’ di una relazione clandestina 

 

PALMI (RC) – Avrebbe tentato di uccidere l’amante del marito, investendola con l’automobile, la 45enne che ieri è stata condannata per tentato omicidio dal giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Palmi, Caterina De Liguori. Otto anni di carcere per Concetta Muzzupapa, di Rizziconi. Per lei, la Procura aveva chiesto 12 anni, ma il legale aveva poi chiesto di derubricare l’accusa a lesioni colpose e omissione di soccorso.

L’arresto di Concetta Muzzupapa risale al 27 gennaio dello scorso anno, da parte dei carabinieri della Compagnia di Taurianova con l’accusa di tentato omicidio pluriaggravato nei confronti di una 47enne, C.Z. anche lei di Rizziconi. La vittima era stata investita non appena scesa dalla sua auto e a seguito del violento impatto aveva riportato gravi lesioni in diverse parti del corpo. Per giorni è stata in pericolo di vita, per poi riprendersi al termine di un lungo ricovero in ospedale e anche numerosi e complessi interventi chirurgici.

A seguito dell’investimento, un uomo si era costituito come responsabile dell’accaduto, ma le successive indagini dei militari avrebbero consentito di appurare che, in realtà, l’episodio non era stato accidentale e che la vera responsabile sarebbe stata la Muzzupapa, che secondo gli gli inquirenti avrebbe investito la 47enne per punirla di aver intrattenuto con il marito una relazione extraconiugale clandestina.