ASCOLTA RLB LIVE
Search
malasanita1

Nuovo caso di presunta malasanità, Procura apre inchiesta

La vittima sarebbe un postino deceduto stamattina in ospedale


VIBO VALENTIA – Un peggioramento repentino e inspiegabili delle condizioni di salute. Fino al decesso. La Procura di Vibo Valentia ha aperto un fascicolo sulla morte di un uomo, Ignazio D’Angelo, di 61 anni, di Favelloni, frazione di Cessaniti, avvenuta questa mattina all’ospedale Jazzolino dopo una breve malattia. L’indagine è stata avviata dopo la denuncia presentata ai carabinieri dai familiari dell’uomo che faceva il postino. D’Angelo era stato operato d’urgenza nel dicembre scorso per un carcinoma all’apparato gastrointestinale, ma le sue condizioni si erano subito aggravate tanto da richiedere il trasferimento dal reparto di chirurgia al reparto di terapia intensiva del presidio ospedaliero vibonese. I familiari del 61enne si sono affidati all’avvocato Mara Larussa che si è riservata la nomina di un consulente medico di parte per assistere all’autopsia. I carabinieri, intanto, hanno proceduto al sequestro della cartella clinica. Inizialmente, dopo l’intervento, sembrerebbe che l’uomo fosse in condizioni stabili. Non è infatti ancora stato chiarito il perché dell’aggravarsi della situazione con il passare dei giorni. Si tenta ora di capire le cause che hanno portato alla morte di Ignazio D’Angelo.