assenteismo

Timbra il cartellino e scappa, 41 dipendenti della Regione Calabria a processo (I NOMI)

Gli impiegati pubblici sono accusati a vario titolo di abuso di ufficio, falso e truffa aggravata ai danni dello Stato

 

CATANZARO – Ben quarantuno dipendenti regionali alla sbarra. Qui impiegati pubblici dovranno rispondere dei reati di abuso di ufficio, falso e truffa aggravata ai danni dello Stato. Secondo gli inquirenti si sarebbero assentati più volte dal posto di lavoro certificando, per mesi, la loro presenza con un allegro scambio di badge tra colleghi. A seguito delle indagini condotte dalla Guardia di Finanza grazie all’ausilio dei sistemi di videosorveglianza, già nel 2014 dietro richiesta della Procura di Catanzaro la Regione Calabria licenziò quattro persone (tra cui Emilio Barone, Fioramante Levato e Francesca Mamone impiegati nell’ufficio legale della Regione Calabria) ed emise cinque provvedimenti di sospensione dal servizio e quarantuno rimproveri.

 

I presunti assenteisti lavoravano negli uffici di viale Cassiodoro nei dipartimenti Avvocatura, Attività produttive, Cultura, Politiche energetiche, Bilancio e Lavori pubblici. Quattro funzionari coinvolti nella vicenda sono già stati giudicati in abbreviato e altri due Gennaro Tinello (60 anni di Settingiano) e Olga Saraco (51 anni di Guardavalle) sono in attesa di giudizio sempre con rito abbreviato. Oggi il gup del Tribunale di Catanzaro Giovanna Gioia ha rinviato a giudizio 41 dipendenti della Regione Calabria e archiviato la posizione di Ester Mannella per intervenuto decesso. Il processo inizierà il 19 febbraio 2018.

I DIPENDENTI DELLA REGIONE CALABRIA A PROCESSO

 

Antonino Alizzi(63 anni di Reggio Calabria)

Silvio Abbruzzese (59 anni di Riace)

Luciano Spagnolo (62 anni di Velletri)

Cosimo Sansalone (53 anni di Caulonia)

Domenico Migali (57 anni di Soverato)

Domenico Sodaro (58 anni di San Sostene)

Gianpiero Bitonte (64 anni di Sellia Marina)

Sergio Borrelli (56 anni di Reggio Calabria)

Pietro Marino (48 anni di Reggio Calabria)

Bruno Giuseppe Caracciolo

Pasquale Paravati (60 anni di Montepaone)

Francesco Valea (57 anni di Botricello)

Giovanni Condito (52 anni di Botricello)

Daria Colosimo (45 anni di Catanzaro)

Ester Mannella (50 anni di Catanzaro)

Pietro Daniele (55 di Satriano)

Rosa Maria Gallelli (48 anni di Badolato)

Pasquale Belcastro (63 anni di Marina di Gioiosa)

Giuseppe Ferraro (65 di Marina di Gioiosa Jonica)

Giovanni Tranfo (41 di Reggio Calabria)

Emilia Barillà (42 di Reggio Calabria)

Consolato Diano (55 di Monasterace)

Antonio Ferragina (41 anni di Borgia)

Maurizio Veraldi (55 di Catanzaro)

Gaetano Pingitore (55 anni di Amato)

Pancrazio Esposito (56 anni di Zagarise)

Vincenzo Marulla (54 anni di Stilo)

Maura Alessandra Sodaro (48 anni di Serra San Bruno)

Francesca Asteriti (42 anni di Isola Capo Rizzuto)

Walter Egidio Bloise (46 anni di Cosenza)

Giorgio Caligiuri (58 anni di San Nicola dell’Alto)

Rosario Dolce (63 anni di Catanzaro)

Ilario Frajia (52 anni di Melito Porto Salvo)

Salvatore Cangemi (45 anni di Crotone)

Raffaele Gottardi (53 anni di Vibo Valentia)

Carmelo Guerrini (48 anni di Crotone)

Angelo Leonetti (42 anni di Melissa)

Anna Maria Maruca (55 anni di Catanzaro)

Emira Plateroti (57 anni di Palmi)

Fulvia Santagata (56 anni di Catanzaro)

Luciano Stasi (48 anni di Rossano)

Francesco Aggiorno (48 anni di Cirò)

Carlo Calvieri (57 anni di Curinga).

 

Immagine di repertorio