Giudice che esercita la professione in Calabria arrestato per pedopornografia

Il giudice, che si trovava a Messina, pare sia stato tradotto in carcere.

 

MESSINA – Il giudice Gaetano Maria Amato, da un anno in servizio alla Corte d’Appello di Reggio Calabria è stato arrestato dalla polizia a Messina per pornografia minorile. Nei suoi confronti il Gip della città dello Stretto, su richiesta del procuratore Maurizio De Lucia e dell’aggiunto Giovannella Scaminaci, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. La Procura fa sapere che non saranno resi noti altri particolari a tutela delle vittime.