Rifiuti: esplode la rabbia degli ambientalisti: ‘Nessuna differenza tra Oliverio e Scopelliti’ - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Archivio Storico News

Rifiuti: esplode la rabbia degli ambientalisti: ‘Nessuna differenza tra Oliverio e Scopelliti’

Avatar

Pubblicato

il

ROVITO (CS) –  Non esiste maggioranza e minoranza, in Calabria, siamo governati da un Partito Unico.

A dichiararlo, in una nota, è il Comitato Ambientae Presilano che denuncia la continuità politica tra l’amministrazione Scopelliti e l’amministrazione Oliverio. Gli ambientalisti denunciano la “finta alternanza degli schieramenti alle tornate elettorali, ma che poi nei fatti, finito il teatrino, applica un unico programma, un’unica linea ed un’unica politica. E’ quello a cui abbiamo appena assistito – si legge nel comunicato – in occasione del nuovo Consiglio Regionale calabrese, che nel prorogare a maggioranza l’“emendamento Orsamarso” sulla gestione dei rifiuti, non ha fatto altro che applicare gli stessi provvedimenti, le stesse linee e la stessa gestione della passata amministrazione “Scopelliti”. Eppure, gli stessi che oggi dai banchi della maggioranza hanno votato “SI” a questa ennesima resa della politica dinnanzi ad interessi “superiori” (quelli dei privati del business dei rifiuti in odor di mafia), solo un anno fa, in occasione della votazione in aula dello stesso “emendamento” prorogato ieri, si erano scagliati con veemenza denunciando sfaceli, gridando allo scandalo e promettendo “vendetta”.

 

Il “compagno” Carlo Guccione, ad esempio, che ieri ha votato la stessa porcata che solo un anno fa denunciava come una politica scandalosa da parte della Giunta Scopelliti, si esprimeva così: Credo “che non si possa più “navigare a vista” su una problematica così importante quale quella oggetto del dibattito. […] Senza il rispetto dei predetti criteri, anche e soprattutto di salvaguardia della tutela dell’ambiente e della salute umana, i rifiuti previsti non potranno essere conferiti nel sito di Celico. Chiaramente per chiunque non dovesse attenersi a tali prescrizioni si potrebbero configurare reati penali e gravi violazioni di legge”. Un esordio niente male dunque per la nuova amministrazione Regionale, che in meno di un mese (cioè dall’ordinanza contingibile e urgente del 23 dicembre scorso, fino ad arrivare alla proroga dell’emendamento Orsomarso che apre le discariche private al circuito pubblico del trattamento dei rifiuti) ha replicato ciò che la Giunta Scopelliti, attraverso Pugliano e il suo compagno di giochi Gualtieri, avevano fatto in 4 anni di governo. Nessun piano all’orizzonte per uscire dal gioco dei potenti. Ed il tanto sbandierato cambiamento, si traduce immediatamente in un immobilismo inconcludente che fa gli interessi di chi sulla devastazione territoriale, l’avvelenamento delle popolazioni e la gestione dei rifiuti fa affari miliardari da decenni.

 

La Commissione parlamentare di inchiesta sul ciclo dei rifiuti presieduta da Gaetano Pecorella, nel 2011 definì “un sistema di potere, da tutelare e prorogare ad ogni costo e per più tempo possibile, basato sugli appalti, sulle consulenze esterne e su tutti quei meccanismi di potere che caratterizzano un istituto emergenziale che, in alcuni casi, ha creato più danni di quelli rinvenuti all’atto dell’insediamento o del subentro in luogo di alcune amministrazioni locali”: erano i tempi del Commissariamento, ma quegli strumenti straordinari a colpi di deroghe, ordinanze di Giunta e leggi “temporanee” continuano ad essere in vigore. A questo viene condannato un popolo intero, i cui diritti ad un’esistenza salubre, a tasse eque e a servizi efficienti, vengono costantemente calpestati da questa classe politica vergognosa e parassitaria. Una classe politica serva di poteri invisibili che determinano di maggioranza in maggioranza, in una soluzione di continuità incredibile, il destino ed il futuro delle nostre terre. Contro il partito unico, a difesa della democrazia e della dignita’ del popolo calabrese, il Comitato Ambientale Presilano, di concerto con tutti i comitati territoriali calabresi, dara’ battaglia e si opporra’ a questo ennesimo schiaffo vergognoso. Saranno messe in cantiere nei prossimi giorni tutta una serie di iniziative sul territorio capaci di informare e dare vita al riscatto delle popolazioni”. 

Archivio Storico News

Cosenza e Paganese ci provano fino alla fine, ma a Pagani finisce senza reti. Rossoblu spreconi nel primo tempo

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Le due squadre danno vita ad una bella gara, ricca di emozioni e azioni da rete, ma il risultato non si schioda dallo 0 a 0. Per i rossoblu è il sesto risultato utile consecutivo. Cosenza migliore nella prima frazione di gara. Annullata una rete a La Mantia nella ripresa
(altro…)

Continua a leggere

Archivio Storico News

Sparatoria con due morti a Roma, convalidato il fermo di un giovane calabrese

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

E’ ancora da chiarire del tutto i motivi del litigio anche se tra Scarozza e Ventre vi erano dei dissidi dovuti a una relazione che il più giovane aveva con l’ex moglie di Fabrizio Ventre.

 
(altro…)

Continua a leggere

Archivio Storico News

Il caso Legnochimica arriva in Senato, si chiede ai ministri il perché del blocco della bonifica

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Continui rimpalli di responsabilità e aumento di patologie ‘anomale’ tra i residenti, cosa intende fare il Governo? (altro…)

Continua a leggere

Di tendenza