ASCOLTA RLB LIVE
Search
arresto_della_polizia

Ubriaco minaccia la moglie con un coltello, arriva la polizia e tenta di buttarsi dal balcone

Scena rocambolesca e ancora una fotografia di maltrattamenti in famiglia che ha portato all’arresto di un uomo di 37 anni

 

CROTONE – E’ stato tratto in arresto dagli agenti della squadra volanti della Questura con l’accusa di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, porto di coltello e maltrattamenti in famiglia, F.G. di 37 anni. A chiedere l’intervento dei poliziotti sono stati i figli dell’uomo, una ragazza di 14 anni e un bimbo, terrorizzati dalla violenta lite tra i genitori. I poliziotti, arrivati sul posto hanno trovato infatti, i due ragazzini in lacrime sul pianerottolo dell’appartamento mentre all’interno l’uomo minacciava la moglie con un coltello da cucina.

Alla vista degli agenti il 37enne ha lasciato cadere l’arma e si è opposto energicamente all’arresto con calci e pugni. Poi si è diretto verso il balcone con l’intento di lanciarsi nel vuoto. Quando finalmente sono riusciti a immobilizzarlo, gli agenti hanno constatato che l’uomo era ubriaco e aveva addosso un coltello a serramanico. Così lo hanno arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e denunciato per maltrattamenti in famiglia e porto ingiustificato di armi da taglio. L’uomo e’ stato poi sottoposto agli arresti domiciliari nell’abitazione dei suoi genitori.