ASCOLTA RLB LIVE
Search
santa-caterina

Escherichia coli, Arpacal analizza i dati dei campioni prelevati sullo Jonio

Attualmente pare sia stato registrato un lieve miglioramento della qualità delle acque.

 

CATANZARO – Sono in svolgimento in queste ore, nel laboratorio bionaturalistico di Catanzaro dell’Arpacal, le analisi suppletive dei soli due punti dove sono state riscontrate “non conformità” sullo ionio catanzarese; i primi risultati indicano un miglioramento nei punti campionati. Si tratta di località Fazzaro nel comune di Satriano e dell’area 300 metri a nord del torrente San Giorgio nel comune di Santa Caterina dello Ionio. Si precisa, per evitare fraintendimenti, che la non conformità dei parametri in un punto non equivale a rendere “non balneabile” l’intera costa del Comune interessato, ma solo l’area esaminata. A tal proposito si ribadisce che i 6 punti campionati nel comune di Soverato, i 3 di Badolato, gli altri 3 punti di Santa Caterina sullo Ionio oltre che quelli ricadenti dei comuni di Davoli e Guardavalle non presentano nessuno sforamento rispetto i limiti imposti dalla normativa.