‘Ndrangheta, sequestri di beni tra Genova e Milano

L’operazione condotta dalla Polizia di Stato frutto di precedenti indagini della Procura della Repubblica di Genova che hanno portato all’arresto di almeno dodici persone tra marzo 2016 e il marzo di quest’anno

 

GENOVA  –  Da anni residenti in Liguria alcuni calabresi legati ad ambienti ndranghetisti sono stati ritenuti responsabili di varie attività criminali comprendenti usura, estorsione, esercizio abusivo di attività finanziaria e traffico di stupefacenti, riciclaggio di denaro di provenienza illecita con la conseguente intestazione fittizia di beni e società. É il risultato di una vasta operazione di polizia portata a termine tra le province di Genova e Milano e che ha consentito alle autorità la confisca di diversi beni appartenenti ai clan. La misura di prevenzione patrimoniale si lega a precedenti indagini della Procura di Genova che tra giugno dello scorso anno e marzo di quest’anno hanno portato all’arresto di 12 persone e ai domiciliari per altri 3.