Nicholas Green, ‘Donare è rinascere’ domani la commemorazione

REGGIO CALABRIA – A vent’anni della morte del piccolo statunitense si ricorda una delle vittime innocenti dell’ndrangheta.

Donare e’ rinascere”: questo il titolo dell’iniziativa che si terra’ lunedi’ 22 settembre prossimo alle ore 9 nell’auditorium Nicola Calipari di palazzo Campanella a Reggio calabria in memoria di Nicholas Green. Voluto dal presidente del Consiglio regionale Francesco Talarico, questo momento di riflessione e di dibattito s’inserisce nel quadro delle tante iniziative promosse in diverse citta’ d’Italia dal 12 al 25 settembre per sensibilizzare la comunita’ al valore della donazione. Saranno presenti autorita’ civili e militari, studenti ed esponenti dell’associazionismo. In apertura e’ prevista la proiezione di un cortometraggio sul significato della donazione degli organi, cui seguira’ alle ore 10.00 la visita alla scultura “Gli uccelli” dedicata allo sfortunato bambino che si trova all’ingresso della sala “Nicholas Green” dove ora sorge il Polo culturale “Mattia Preti”.

 

Subito dopo, la proiezione del video “The Nicholas Effect” e gli interventi del presidente del Consiglio regionale della Calabria Francesco Talarico e di Reginald Green, padre di Nicholas. L’evento, al quale presenziera’ l’Arcivescovo Metropolita della Diocesi Reggio-Bova Giuseppe Fiorini Morosini – prevede anche i contributi scientifici del dott. Pellegrino Mancini (Direttore del Centro Regionale Trapianti Calabria), del dott. Giuseppe Irrera (Direttore facente funzioni del C.T.M.O. – Centro Unico Regionale Trapianti di Cellule Staminali e Terapie Cellulari – dell’Azienda “Bianchi-Melacrino-Morelli” di Reggio Calabria) e della dott.ssa Marisa Lucchino Iona’, presidente dell’Associazione trapiantati epatici calabresi ed alcune significative testimonianze di persone che hanno ricevuto gli organi.