Scoperta in Calabria la presenza di un pericoloso parassita

ROMA – Si chiama Aethina Tumida, è un coleottero esotico e colpisce le api.

Il Centro Referenza Nazionale per l’apicoltura dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale (IZS) delle Venezie con sede a Padova ne ha confermato il ritrovamento presso un alveare posto nel Comune di Gioia Tauro, in località Sovereto. Il Ministero della salute ha invitato i servizi veterinari delle Regioni e ASL a ”prestare la massima attenzione su questa parassitosi esotica”. La Direzione Generale della sanità animale e dei farmaci veterinari è in contatto con la Commissione Europea che segue l’evoluzione della situazione. Il ritrovamento della specie esotica è stato effettuato dal Dipartimento di Agraria dell’Università “Mediterranea” di Reggio Calabria che aveva posto degli alveari “esca” in vicinanza del Porto di Gioia Tauro per rilevarne precocemente l’eventuale ingresso sul territorio nazionale. Questo parassita, presente nell’Africa sub sahariana e negli Usa, è in grado di volare per diversi chilometri nutrendosi dei prodotti dell’alveare, in particolare di miele, portando a distruzione l’intera famiglia di api. Esperti del Centro di referenza nazionale di Padova, dell’Izs del Mezzogiorno e della Task force veterinaria della Regione Calabria con la collaborazione del Laboratorio europeo di referenza per la salute delle api ‘Sophia-Antipolis’ (Francia) stanno mettendo a punto le misure sanitarie previste dalla normativa vigente.