Cassintegrati in piazza per il mancato pagamento delle spettanze

CATANZARO – Sono scesi ancora una volta in piazza i lavoratori cassintegrati della Calabria.

La protesta è stata attuata a Catanzaro e il motivo riguarda la mancata erogazione delle spettanze. Oltre duecento le persone, che malgrado la giornata di pioggia, si sono riversate davanti l’assessorato al lavoro, bloccando a lungo la viabilità in via Lucrezia della Valle. I lavoratori protestano perché da molti, troppi mesi ormai non percepiscono quanto loro dovuto, per cui, senza sussistenza, sono ormai ridotti alla fame. Le promesse e gli impegni assunti nei mesi scorsi sono stati tutti disattesi ed i lavoratori si sentono abbandonati a loro stessi. Ad appoggiare la mobilitazione l’Unione Sindacale di Base che ritiene scandalosa l’assenza della politica in questa vicenda: infatti questa mattina, riporta una nota dell’USB, neanche l’assessore Salerno è presente in sede, benché a conoscenza dell’iniziativa.