ASCOLTA RLB LIVE
Search

Ambulanza in seconda fila per fornire soccorso multata dai vigili urbani

Il mezzo era stato parcheggiato in centro città per soccorrere una donna colpita da un improvviso malore.

 

VIBO VALENTIA – Polizia municipale ligia al dovere nel vibonese. Gli operatori del 118 per intervenire in un palazzo in pieno centro cittadino e soccorrere una donna che aveva accusato un malore sono stati multati. La loro colpa è quella di aver parcheggiato male l’ambulanza e al ritorno hanno trovato la multa per sosta in doppia fila lasciata dai vigili urbani sul parabrezza del mezzo. E’ accaduto a Vibo Valentia dove sono risultate inutili le proteste degli operatori che hanno sottolineato di aver operato per un’emergenza, facendo presente che nei paraggi non vi era un solo posto libero. A chiamare il servizio di soccorso medico erano stati alcuni passanti che avevano prima allertato la Polizia e poi l’ospedale di Vibo. Il comandante della polizia municipale, Filippo Nesci ha spiegato di essere in attesa di un rapporto sull’accaduto da parte dei suoi vigili. Il dirigente del Suem 118 dell’ospedale di Vibo, Antonio Talesa, ha invece parlato di “vicenda assurda, visto che – ha detto – non è di certo possibile eseguire interventi d’urgenza dovendosi anche preoccupare di trovare un parcheggio, magari a distanza dal luogo in cui è richiesto l’intervento”. La paziente, una giovane donna di origini rumene, è ora in buone condizioni di salute. Inizialmente dopo l’allerta si temeva fosse stata vittima di violenza, ma in realtà si è trattato di un attacco di panico. La multa notificata agli operatori ha un importo pari a 41 euro.

 

Immagine di repertorio