Agguato a Rizziconi, la vittima si salva con prontezza di spirito

RIZZICONI (RC) – Nuovi particolari emergono sull’agguato compiuto stamattina nel reggino.

L’agguato è stato compiuto verso le 6.30 lungo la strada provinciale 33 che t Gioia Tauro conduce a Rizziconi. Pisano, a bordo di un fuoristrada Mitsubishi Pajero, ha lasciato la provinciale per immettersi su una strada interpoderale quando, giunto in prossimità di un vecchio passaggio a livello, una o più persone hanno iniziato a sparare con il kalashnikov. I proiettili, oltre una ventina, hanno centrato il parabrezza e la parte anteriore della vettura. Pisano si è comunque salvato gettandosi per terra nell’atbitacolo. L’uomo è titolare, insieme ai fratelli, di un’officina metalmeccanica. Fino ad alcuni anni fa, con la sua impresa, si occupava della manutenzione del termovalorizzatore  di Gioia Tauro. Gli investigatori del commissariato di Gioia Tauro della Polizia di Stato stanno adesso cercando di risalire al possibile movente del tentato omicidio, considerato anche che Pisano non risulterebbe legato ad ambienti criminali. Le modalità dell’assalto e l’arma utilizzata, tuttavia, inducono gli investigatori ad ipotizzare che l’agguato sia da ricondurre ad un contesto criminale.