Finto prete catanzarese arrestato per traffico di droga

MESORACA (CZ) – E’ stato fermato tra la Francia e l’Italia, il falso prete di origini calabresi che trasportava cocaina.

Quando si dice che l’abito non fa il monaco. La polizia di frontiera ha arrestato un finto prete, Francesco Foresta di 61 anni, che aveva pensato di travestirsi da prete per eludere i controlli. I poliziotti però oltre al suo abito, al crocifisso e ad una spilla che indicava l’appartenenza ad un gruppo religioso, si sono insospettiti per una valigetta che l’uomo portava con se. Dentro sono stati scoperti sei chilogrammi di pasta di cocaina. Assieme all’uomo, una 25enne che guidava l’auto sulla quale i due viaggiavano, una Mercedes Classe A. L’ipotesi d’accusa nei confronti del finto prete è di traffico internazionale di stupefacenti. Ora al vaglio degli inquirenti ci sarebbero le origini dell’uomo; essendo di Mesoraca infatti, non si esclude che lavorasse per un clan della zona.