C’è una buca, il bus si prende dopo aver fatto quattro km a piedi

MOSORROFA – Una voragine al centro della strada impedisce il passaggio dei mezzi, anche quelli pubblici.

Lettera aperta al Prefetto Vittorio Piscitelli e al Comune di Reggio Calabria, già commissariato per continuità con la ‘ndrangheta quando il sindaco era l’attuale assessore della Giunta Scopelliti, Demetrio Arena. Nuccio Pizzimenti, del Pdl, segnala così un’importante questione che affligge la popolazione di Sella San Giovanni di Mosorrofa. “Sono costretto anche su precisa istanza di numerosi cittadini – afferma – a scrivere una lettera aperta al Prefetto di Reggio Calabria Vittorio Piscitelli, sempre attento alle problematiche della nostra citta’, al fine di informarlo in merito alla scarsa sensibilita’ degli addetti ai lavori in riferimento ad una mia precedente segnalazione per l’esistenza da circa due mesi di una buca sulla strada di Sella San Giovanni di Mosorrofa, ed approfitto dell’incresciosa circostanza, per ringraziare pubblicamente il Prefetto Piscitelli per quanto sta facendo per la nostra comunita’. La voragine stradale – continua – impedisce anche al pullman dell’ATAM di effettuare il regolare proseguimento della corsa, pertanto quasi 500 persone con enormi difficolta’ non possono usufruire del servizio e ad oggi con l’apertura dell’anno scolastico anche i ragazzi per recarsi a scuola sono costretti alla maratona mattutina per prendere il bus e devono percorrere quasi 4 km a piedi. Preciso che molti utenti hanno acquistato l’abbonamento dell’ATAM senza avere nessun servizio”. Conclude Nuccio Pizzimenti “Confido anche nella sensibilita’ del Commissario Castaldo, che si e’ sempre prodigato per dare risposte concrete alla comunita’ reggina, al fine di attivare gli uffici preposti per la sistemazione del manto stradale in oggetto, altresi’ risulta evidente che vi e’ anche un serio pericolo di incolumita’ per i cittadini”.