Migranti in viaggio raggiungono Isola Capo Rizzuto a nuoto

CROTONE – Abbandonati in mare aperto. All’appello mancano almeno nove persone.

Rintracciati ieri notte dalle forze di polizia sulle coste di Isola Capo Rizzuto i migranti sono apparsi alquanto stremati. Si tratta di undici persone, sette di nazionalità afghana e quattro pakistani che hanno raccontato di essere stati lasciati a 50 metri dalla riva da un’imbarcazione che poi ha ripreso il largo. Secondo la loro versione, tuttavia, sul natante, partito da un porto della Grecia il giorno precedente, avrebbero viaggiato almeno venti persone; le forze dell’ordine, pertanto, hanno perlustrato in lungo e in largo la zona alla ricerca degli altri clandestini senza trovarne traccia. Gli immigrati, tutti uomini maggiorenni, sono stati quindi affidati ai volontari della Misericordia di Isola Capo Rizzuto che li ha trasferiti al Centro di prima accoglienza di Sant’Anna dove sono iniziate le procedure di identificazione; tutti hanno chiesto la protezione internazionale.