"Monster Allergy", il family Show 'mostruosamente divertente' al 'Garden' di Rende. Nel cast una cosentina - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Cultura & Spettacolo

“Monster Allergy”, il family Show ‘mostruosamente divertente’ al ‘Garden’ di Rende. Nel cast una cosentina

Avatar

Pubblicato

il

Tratto dalla serie a cartoni animati della Rainbow, la casa produttrice delle Winx, arriva al teatro Garden di Rende sabato 25 marzo 2017, “Monster Allergy”. Nel cast anche una giovane cosentina

 

RENDE (CS) – Uno spettacolo attesissimo e che ha riscosso grande successo in tutta Italia: Monster Allergy è un live show che offre animazione, effetti speciali, musica, divertimento e sorprese. Basato sui personaggi dell’omonimo fumetto pubblicato dalla Walt Disney Company Italia, e dalla serie Tv di cartoni animati della Rainbow, la casa produttrice delle mitiche Winx, creata nel 2003 da Katja Contomo, Monster Allergy racconta la storia di Zick, un bambino di 10 anni timido e impacciato che soffre di un imprecisato numero di allergie e che, anche per questo, viene emarginato dai coetanei per le sue stranezze. La sua amicizia con Elena Patata, però, sua nuova vicina di casa, permetterà al protagonista di vivere l’avventura di momenti “mostruosamente divertenti”. Loro sono “I Ciprix”, la prima Compagnia di musical interamente composta da bambini di età compresa tra gli 8 ai 12 anni.

Ciprix

Lo spettacolo, del regista Eugenio Dura, già presentato al Teatro Sistina di Roma, al Manzoni di Milano, è rivolto alle famiglie e ai bambini e ai ragazzi ed è un connubio di divertimento, musica e vivacità. Bravissimi e molto apprezzati i protagonisti, i Ciprix, la prima compagnia teatrale formata, a seguito di audizioni in tutta Italia, da bambini che sono dei veri e propri talenti. Non è facile infatti conciliare la recitazione, il ballo e il canto ma la loro spontaneità è entusiasmante. Cantano, ballano, recitano con estrema bravura e disinvoltura.

Uno spettacolo che fonde la struttura del musical con le incursioni animate dei mostri che popolano la casa del piccolo Zick (Tommaso Maria Parazzoli), e che appaiono a sorpresa anche in platea. Anche la scenografia di Lele Moreschi è ben curata ma soprattutto l’obiettivo e il messaggio del live show è la parte più importante: sono proprio i bambini che raccontano l’accettazione di quella che comunemente viene considerata diversità.

Creato da Katja Centomo, Francesco Artibani, Alessandro Barbucci e Barbara Canepa, Monster Allergy è una commedia sui mostri e sul sovrannaturale e sul potere di un bambino che riesce a vedere mostri invisibili ma anche a domarli e a catturare quelli malvagi. Zick ed Elena insieme ad altri ‘curiosi’ personaggi, faranno di tutto per difendere il mondo da queste malvagie creature

Le musiche sono di Maurizio D’Aniello, già creatore di numerose canzoni contenute in corto e lungometraggi delle fatine alate, le famosissime Winxs.
logo-di-locandinaLa direzione musicale è di Cinzia Pennesi mentre gli abiti di scena sono disegnati dalla costumista Chiara Aversano. L’organizzazione e la produzione dello spettacolo è a cura della Project Leader di Bruno Borraccini, società che vanta i maggiori successi nell’ambito del family entertainment, l’ultimo dei quali “La Famiglia Addams” con Elio e Geppi Cucciari che ha collezionato oltre 150.000 spettatori nelle 135 recite effettuate in tutt’Italia.

Il Cast

Gli attori e i personaggi sono Tommaso Maria Parazzoli (Zick), Arianna Corzani (Elena Patata), Roberto Maone (Dedevid), Caterina Lanfaloni (Ragnetto), Camilla Lenzi (Patty), Mariateresa Infelise (Tatty), Leonardo Garbetta (Ford), Lorenzo Armellin (Soup), Sofia Starita (Juliette), Francesco Solitario (Tommy), Noemi Bellini (Timothy), Lisa Piccinnu (Sfruscio).

 

La giovane cosentina Mariateresa Infelise nel cast di Monster Allergy

by Robert Shami PhotographyIl suo ruolo è quello di Tatty. Mariateresa Infelise ha 12 anni è cosentina ma vive a Rende, e frequenta la seconda classe della scuola media Falcone di Quattromiglia di Rende. Una ragazza allegra, spontanea che ha iniziato e con una passione innata per la danza, fin da piccola, da quando aveva 5 anni. Tra i suoi hobby, quello di creare oggetti in resina e pasta di fimo, ma anche dipingere, scrivere, e far sorridere con le sue imitazioni e improvvisazioni. Adora andare in bici e sui pattini ed è una grande fan di Mr. Bean, Totò, Stanlio e Ollio. La musica? Le piace ascoltare Ariana Grande e Arisa.
Mariateresa, del segno della vergine, ama la danza, il ballo e le sue doti sono venute fuori dal suo percorso nella scuola di Mirella Castriota a Cosenza che lei ancora frequenta tra gli impegni di studio e di spettacolo. Nel cast di Monster Allergy è approdata dopo una serie di provini di danza e canto svolti a Roma nel luglio dello scorso anno e da lì è iniziata la sua avventura in giro per i teatri d’Italia: dal Sistina di Roma al Manzoni di Milano. Ed è per questo che dopo la proposta alla produzione di portare Monster Allergy a Rende, lo spettacolo approderà anche qui con l’intento di divertire e incuriosire, ma sopratutto far conoscere il grande talento di tutti i protagonisti dello show.

Lo spettacolo si terrà sabato 25 marzo al teatro Garden di Rende. Biglietti disponibili presso Inprimafila

 

Cultura & Spettacolo

Cosenza: domani la prima cinematografica de “La sciarpa della pace”

Domani, lunedì 6 settembre alle ore 18 al cinema San Nicola di Cosenza, la prima cinematografica de “La Sciarpa della pace”.

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – “Un progetto meraviglioso che ha prima fatto sì che si realizzasse un manufatto, intrecciato da mille storie, con il solo scopo di raccontare le memorie ed in particolare quella dei nonni. Ed ora il docufilm, interamente girato in città, che racconta una storia tra due gemelle mai nate, le quali – attraverso un filo conduttore- sono legate ed avvolte da quella stessa sciarpa intrisa dai colori dell’arcobaleno”, ha spiegato Maria Brunella Stancato anima e cuore dell’iniziativa. “La sciarpa vuole far sentire tutti avvolti in un caldo abbraccio che profumi di accoglienza e che l’indifferenza non regni mai nei cuori delle persone”, il pensiero dei protagonisti.

Al casting hanno partecipato ben 268 attrici professioniste, tutte con un curriculum prestigioso; alcune di loro sono state chiamate a svolgere ruoli in fiction nazionali importanti. “Ci siamo chiesti se potevamo avviare un percorso virtuoso per promuovere la Settima Arte, scegliendo e donando la possibilità ad attrici ed attori calabresi di recitare in un cortometraggio che parla di amore, di legami, di shoah e di due sorelle che si sono ritrovate. Il filo, la matassa, il lavoro continuo e laborioso delle nonne a volte crea delle connessioni e degli intrecci misteriosi. Le nostre attrici sono due donne calabresi: Teresa Scaglione (nel ruolo di Una) dolce, sensibile, longilinea con i capelli sinuosi che le danno un senso di leggiadria come la rugiada che si posa sui fiori al mattino; Raffaella Reda (nel ruolo di Altra) il contrario, un concentrato di forza e di energia che si leva in volo libera e felice ed Antonello Lombardo (il Dr. Ricciardi Medico Chirurgo) un attore navigato, che spazia dai ruoli drammatici a quelli più intriganti con un curriculum di grande spessore”.

La regia è di Gianfranco Confessore, mentre la produzione è dell’associazione “Volare a Santo Stefano” di Antonio Volpentesta. Alla Prima saranno presenti gli attori protagonisti, le comparse, gli sponsor, i sindaci che hanno patrocinato la realizzazione del Docufilm e tutti i presidenti dei centri di aggregazione anziani che hanno realizzato la Sciarpa della Pace.

Continua a leggere

Cultura & Spettacolo

Cinema, Alessio Boni ad Acri “Calabria potenziale intoccato”

L’attore ha ricevuto un premio nell’ambito del Festival contro le mafie, giunto alla XI edizione

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

ACRI (CS) – Alessio Boni è stato premiato a CineIncontriamoci: «La Calabria, potenziale intoccato». L’attore ha ricevuto il premio ad Acri, dopo un soggiorno di riscoperta della Calabria. Il Festival contro le mafie, giunto alla XI edizione, dal 2016 celebra il cinema e rilancia la Calabria d’autore “Per la capacità di interpretare l’essenza più profonda del cinema. Bravura ed esempio”: così recita il premio che CineIncontriamoci ha consegnato ad Alessio Boni, venerdì 27 agosto ad Acri, in una piazza gremita di persone.

Nato nel 2016, il piccolo, tenace festival del cinema provincia di Cosenza è tornato per la sua XI edizione – dopo lo stop per la pandemia – con il patrocinio della Presidenza del Consiglio Regionale e con il tema portante “La Bellezza salverà il mondo“, celebrando ancora una volta il cinema nazionale di qualità e le personalità calabresi che si sono distinte nella cultura, nell’arte e nella società, contro le mafie e le ingiustizie di una terra meravigliosa e problematica.

Continua a leggere

Cultura & Spettacolo

Premio Mia Martini, Scalea ospiterà tre giornate di incontri artistici

La Calabria aprirà le porte del successo a tanti giovani promesse, grazie al Premio Mia Martini giunto alla XXVII edizione

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

SCALEA (CS) – Dall’1 al 3 giugno ospiterà gli incontri artistici del premio Mia Martini, presso il complesso turistico “Parco dei Principi”. Le cento ugole italiane e straniere arriveranno in Calabria con il sogno di farsi strada nel mondo del canto. Tre giorni di canto, studio, dirette radio e speciali tv consentiranno a questi giovani di crescere artisticamente.

Al termine dei tre giorni la commissione artistica sceglierà coloro che potranno presentare il brano inedito per partecipare alla fase finale radiofonica per conquistarsi il posto alla finale di Bagnara Calabra città natia della grande ed indimenticabile Mia Martini. “La tre giorni rappresenta un grande momento di crescita per i tanti giovani” afferma il regista Nino Romeo, ideatore ed organizzatore dell’evento. Il premio ogni anno riesce ad individuare nuove musicalità e incroci musicali e culturali.

La Commissione artistica dell’evento è composta da: Franco Fasano direttore artistico del premio, Mario Rosini, Deborah Summa, Elvezio Fortunato. Il tutto realizzato secondo le norme governative anti Covid. Il premio Mia Martini accende una luce di speranza per il futuro di tanti giovani artisti, in un momento particolare come il tempo che stiamo vivendo.

Continua a leggere

Di tendenza