Rende, Piazza della Libertà: “in un totale e gravissimo stato di abbandono”

"Lo stato di abbandono mette a serio rischio l’incolumità dei residenti, dei cittadini di Rende e di chiunque usufruisca di questo spazio accessibile a tutti"

RENDE – «Chiediamo a gran voce ai Commissari Prefettizi che in questo momento amministrano la città di Rende chiarimenti, possibilmente definitivi, circa l’annosa questione sulla proprietà di Piazza della Libertà a Rende» così in una nota Carlo Petrassi presidente della Terza Rende. «La questione nasce improvvisamente nel 2015, quando il Comune di Rende, chiamato a rispondere nell’ambito di una causa per danni intentata da uno dei condomini che insistono sulla piazza, dichiara attraverso il suo rappresentante legale pro tempore, l’allora sindaco Manna, di non essere il legittimo proprietario di Piazza della Libertà.

La dichiarazione di disconoscimento della proprietà da parte del Comune appare quanto sorprendente alla luce di una serie di atti pubblici sottoscritti dal 1982 al 1988 dal Comune di Rende e dalla ditta costruttrice dell’intero complesso residenziale. Ci riferiamo in particolare alle seguenti delibere delle Giunte Municipali che si sono avvicendate: la delibera protocollo n. 19499 del 12/10/1982; la delibera con convenzione n. 805 del 27/05/1982; la delibera protocollo n. 5152 del 25/03/1983; nonché al verbale di consegna della piazza al Comune di Rende redatto in data 01/12/1988.

In sostanza sembrerebbe – continua la nota – attesa la validità giuridica dei citati atti, che la ditta Fabiano costruttrice del complesso residenziale adiacente alla Piazza della Libertà allora chiamata località Macchina di Bosco, si sia impegnata a scomputare il pagamento degli oneri di urbanizzazione dovuti al Comune mediante la cessione gratuita al Comune di Rende stesso dell’odierna Piazza della Libertà, oltre all’edificio scolastico che attualmente ospita il Liceo Scientifico “Pitagora”, successivamente ceduto dal Comune di Rende all’Amministrazione Provinciale di Cosenza nell’anno 2000.

Del resto, che la proprietà della piazza fosse del Comune risultava a tutti evidente, visto che per una quarantina di anni le amministrazioni comunali succedutesi ne hanno curato l’arredo urbano, l’illuminazione, la pulizia e la manutenzione. In alcuni periodi la stessa piazza è stata utilizzata per manifestazioni pubbliche all’interno della rassegna del Settembre Rendese e gli stessi parcheggi della piazza per un periodo sono stati gestiti a pagamento dal Comune stesso, previa apposizione di strisce blu e rilascio di appositi pass per i residenti. Sta di fatto che dal 2015 in seguito al citato disconoscimento della proprietà da parte del Comune di Rende, Piazza della Libertà versa in un totale e gravissimo stato di abbandono che mette a serio rischio l’incolumità dei residenti, dei cittadini di Rende e di chiunque usufruisca di questo spazio accessibile a tutti.

Da qualche mese, in seguito al progetto comunale di efficientamento energetico, sono stati sostituiti tutti i corpi illuminanti presenti nella piazza e a seguito di tale intervento l’illuminazione pubblica è stata interrotta bruscamente lasciando completamente al buio tutti gli spazi di Piazza della Libertà con un ulteriore aggravio della situazione.

Stando così le cose, da cittadini di Rende ci poniamo alcune domande a cui possibilmente chiediamo delle risposte:

  1. Qualora la proprietà della piazza non dovesse risultare del Comune di Rende, come si spiega la gestione della stessa da parte del Comune in tutti questi anni e soprattutto chi ha autorizzato la sostituzione dei corpi illuminanti?
  2. Qual è la posizione amministrativo – contabile rispetto ai soldi pubblici che si sarebbero scomputati in cambio della realizzazione delle opere consegnate al Comune?
  3. Visto il completo abbandono della piazza, nel caso in cui malauguratamente dovessero verificarsi incidenti o eventi dannosi, chi ne risponderebbe?

Oltre a queste risposte, chiediamo ai Commissari prefettizi un celere intervento risolutivo che ponga fine agli incombenti pericoli per la pubblica incolumità».

- Pubblicità sky-

Ultimi Articoli

Regione-Calabria

Ex stagisti e borsisti precari dopo 15 anni firmano l’indeterminato in Regione

CATANZARO - E' finito il precariato per il bacino ex stagisti/borsisti. In Cittadella la firma del contratto a tempo indeterminato dopo un'attesa durata 15...

Negozi, auto e case incendiate a Sibari: «Inutili negli anni i comitati per l’ordine...

CASSANO ALLO JONIO (CS) - Quella che sta avvenendo nella Sibaritide è un'escalation criminale che si protrae ormai da diverso tempo e che la...
concerto-di-primavera-cosenza

Concerto di primavera a Cosenza: grande successo dell’Orchestra Giovanile Polimnia

COSENZA - Nella magnifica cornice dell’Auditorium Guarasci del Liceo Classico Telesio di Cosenza, grande successo per il concerto di primavera dei giovani musicisti dell’Orchestra...
sindaco-Cosenza_Lunetta-Savino

Rendano, il sindaco di Cosenza consegna all’attrice Lunetta Savino il premio ‘Enzo Noce’

COSENZA - Il Sindaco Franz Caruso ha consegnato al teatro 'Rendano' all'attrice pugliese Lunetta Savino, molto apprezzata dal grande pubblico, il premio "Enzo Noce",...

Sorpreso a spacciare hashish dalla polizia: arrestato 36enne a Rossano

CORIGLIANO ROSSANO (CS) - Nei giorni scorsi il personale del Commissariato di Corigliano-Rossano, nell'area urbana di Rossano, ha arrestato un 36enne, su cui pendeva...

Social

80,052FansMi piace
3,585FollowerSegui
2,768FollowerSegui
2,040IscrittiIscriviti

Correlati

Categorie

Leggi ancora

Naufragio di Cutro, l’indagine sui soccorsi si chiuderà entro metà maggio

CROTONE - Dovrà concludersi entro metà maggio l’indagine sull’efficacia dei soccorsi in occasione del naufragio di Steccato di Cutro del 26 febbraio 2023 che provocò la morte di...

Serrati controlli nei cantieri edili: costruzioni abusive e molte violazioni

SOVERATO - I carabinieri di Soverato hanno svolto un servizio straordinario di controllo dei cantieri edili, appurando molteplici violazioni. Complessivamente sono stati svolti più...

Regione, presentato il trasporto pubblico a chiamata per i disabili: “Calabria...

CATANZARO - "In questo momento è in corso una grande riforma nel nostro paese, una riforma che mette al centro la persona, che vuole...

Lotta alle infiltrazioni mafiose negli appalti e sanità. Firmato protocollo tra...

ROMA - Il ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, e il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, hanno sottoscritto oggi a Roma, presso il Viminale, due...

Continue minacce e violenze sui genitori e sul fratello: madre disperata...

CONFONDURI (RC) -I carabinieri di Melito Porto Salvo hanno dato esecuzione all’ordinanza applicativa della misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare e del divieto di...

Aggredisce l’ex compagna ferendola alla testa: scatta il divieto di avvicinamento

ROSARNO - Nei giorni scorsi, è giunta una chiamata al 112 una richiesta di un cittadino di Rosarno che segnalava una donna che urlava...