L’Annunziata di Cosenza apre ai giovani con ’Ospedale Amico’. L’uno e il 2 giugno screening gratuiti

Due giorni di screening con l’intenzione è sensibilizzare le nuove generazioni alla prevenzione di patologie e aprire il nosocomio bruzio sempre più alla società civile - COME PRENOTARSI

COSENZA – “Open Day – Ospedale Amico”. Si chiama così l’iniziativa rivolta ai giovani che si terrà all’Ospedale Civile dell’Annunziata di Cosenza il primo e il 2 giugno. L’intenzione è quella di sensibilizzare proprio alle nuove generazioni alla prevenzione di patologie e allo stesso tempo con questa iniziativa, come ha spiegato il commissario dell’Azienda Ospedaliera, Vitaliano De Salazar, vuol rappresentare anche l’occasione per aprire il nosocomio bruzio sempre più alla società civile.

Ospedale Amico open Day Annunziata Cosenza

Ospedale Amico, due giorni di screening

L’Open Day, servizio totalmente gratuito, che si terrà nei giorni 1 e 2 giugno 2024 è rivolto ai giovani uomini e alle giovani donne in modo particolare a quella fascia di età compresa tra i 16 e i 35 anni, dove forse la cultura della prevenzione è minore. In questa fascia di età sono stati pesanti screening di patologie polmonari, di quelle uro andrologiche e di quelle ginecologiche in un segmento di popolazione, quella giovanile appunto, in cui la prevenzione può raggiungere un’efficacia al 100%. Per prenotare è stato istituito un apposito numero verde: 800/931341.

De Salazar «è importante agire sulla prevenzione»

L’importanza della prevenzione nella parole del Commissario De Salazar «L’abbiamo titolato “Ospedale Amico” perchè questo ospedale ha bisogno di rigenerarsi e di dare un messaggio positivo: troppe volte c’è sfiducia in questa struttura dove invece lavorano ottimi professionisti e ci sono grandissime competenze. Due giorni di screening perchè è importante agire sulla prevenzione e perchè i dati sanitari ci dicono, ad esempio, che nei ragazzi c’è una crescita di varicocele e serinoma. Un’occasione per i giovani e le famiglie per venire e fare prevenzione. Per le ragazze l’abbiamo chiamato “conoscere i segnali del proprio corpo“. Molte di loro, ad esempio, non riescono a decifrare l’endometriosi. Se ne accorgono tardi con tutte le conseguenze fisiche del caso. Per i ragazzi, invece, l’abbiamo titolata “i rischi del piacere”: fumo, alimentazione e cuore».

- Pubblicità Sky-

Social

80,052FansMi piace
3,585FollowerSegui
2,768FollowerSegui
2,040IscrittiIscriviti

Categorie

Correlati

All’Annunziata di Cosenza, attivati 16 nuovi posti letto nel reparto di...

COSENZA – All’Ospedale Civile dell’Annunziata di Cosenza, nel reparto di Ostetricia e Ginecologia, sono stati attivati 16 nuovi posti letto per le patologie benigne...

Statale 107 chiusa tra Cosenza e Rovito per i lavori al...

COSENZA – Buone notizie per i pendolari e per i turisti che in questo periodo cominciano a essere numerosi, i quali percorrono e dovranno...

Cosenza: dopo cinque anni dal crollo di un masso, riapre...

COSENZA -  Portapiana e gran parte del centro storico di Cosenza ritornano ad essere un tutt’uno con il resto della città, grazie alla riapertura...

Cosenza, celebrato il 150mo anniversario del Consiglio dell’Ordine degli avvocati in...

COSENZA -  Anche gli avvocati cosentini hanno celebrato il 150mo anniversario dell’Ordine degli Avvocati, e lo hanno fatto nella sala della Biblioteca del Consiglio...

All’Istituto Comprensivo Spezzano Sila Celico, giornata conclusiva del progetto “Alfabetizzazione Emotiva”

CELICO – "Alfabetizzazione Emotiva", è il progetto svoltosi presso l’Istituto Comprensivo di Spezzano Sila- Celico.  L’incontro conclusivo si è tenuto nell'auditorium di Celico ed...

Rende, Manna: «commissari prefettizi agiscono in base ad un disegno politico»

RENDE – “Dai provvedimenti emessi dai commissari prefettizi, in merito alla revoca del PSC di Rende, traspare una verità che non è una verità”....