Cosenza, le “nuove” ambulanze del 118 restano parcheggiate… in attesa della chiamata degli autisti

Gli autisti vincitori del concorso indetto dall'Asp: "Perché nessuno risponde alle nostre domande? Noi ci siamo e siamo pronti a lavorare ". Ma il bando prevede che "i futuri dipendenti saranno chiamati entro due anni"

COSENZA – “Sono sessanta le nuove ambulanze del 118 che la Regione Calabria ha acquistato per il servizio di prima emergenza. Ma c’è un problema: mancano gli autisti. O meglio, ci sono ma non vengono ancora “chiamati”, nonostante la richiesta sia urgente“. È questa la situazione che racconta alla nostra redazione uno dei vincitori del concorso per autisti d’ambulanza del 118 in Calabria.

Autisti 118, il concorso dell’Asp

A luglio 2023 viene indetto dall’Asp di Cosenza un bando da 115 posti nelle 5 Asp calabresi i per l’assunzione a tempo pieno ed indeterminato di operatori tecnici specializzati nella guida di ambulanze. Le assunzioni hanno l’obiettivo di rafforzare e potenziare il sistema regionale di emergenza/urgenza. L’Asp di Cosenza, individuata quale Azienda capofila, dopo aver effettuato una ricognizione presso le Asp regionali, ha individuando i posti disponibili nell’area dell’emergenza per i profili di dirigente medico, infermieri e, appunto, autisti di ambulanze.

I posti messi a concorso vengono suddivisi così: per l’Asp di Cosenza 52 posti; per l’Asp di Catanzaro 10; per l’Asp di Crotone 6; per l’Asp di Reggio Calabria 42 e infine per l’Asp di Vibo Valentia 5 posti. La partecipazione al bando è stata altissima, tanto che tra i 764 partecipanti è stata fatta una scrematura attraverso due prove: pratica e orale. Qualche mese fa, l’Asp ha reso definitive le graduatorie. Dopodiché, sulla vicenda, è caduto il silenzio.

Le ambulanze del 118 acquistate dalla Regione

Nel frattempo il 31 ottobre dello scorso anno, alla cittadella Regionale il presidente della Regione, Roberto Occhiuto, presentava le 60 ambulanze del 118 acquistate dalla Regione Calabria per implementare il parco mezzi del servizio di emergenza-urgenza in Calabria e destinate alle postazioni di emergenza di tutte e 5 le province calabresi. Acquisto contornato dal solito vespaio di polemiche, con tanto di Esposto alla Procura della Corte dei Conti per la Calabria, perchè si tratterebbe di automediche e ambulanze di seconda mano “riciclate” dalla Regione Lombardia, molte con più di 300.000 km e per un importo di oltre 550mila euro.

Autisti ancora in attesta della chiamata

Polemiche a parte, all’Asp di Cosenza, come mostrano le foto, sono state destinate una ventina di mezzi ma che al momento restano parcheggiati in attesa che gli autisti vincitori del concorso vengano chiamati. “Noi vincitori del concorso (per l’Asp di Cosenza sono 52 ndr) vaghiamo nel buio più totale, nessuno risponde alle nostre domande nonostante più volte – dice ancora l’autista – siamo andati a chiedere direttamente agli uffici dell’azienda sanitaria ma, o non hanno risposto, o ci hanno mandato a casa dicendo che la responsabilità è della Dulbecco. In più sappiamo che in alcune province urge la necessità di implementare il personale perché in alcuni casi gli autisti del 118 hanno difficoltà persino a coprire i turni“.

Ambulanze 118

La clausola nel bado “chiamata entro i due anni”

Va anche evidenziato che nel bando di concorso, la Regione si è avvalsa di specificare che i futuri dipendenti saranno chiamati “entro due anni“. Insomma dopo tre mesi dall’uscita delle graduatorie tutte le aziende sanitarie calabresi sono ancora in attesa della presa in servizio di questi, essenziali, professionisti per garantire il soccorso di prima emergenza. È paradossale che i mezzi, come detto all’inizio, sono parcheggiati in attesa – come i 115 vincitori del concorso – di scendere in campo”.

- Pubblicità sky-

Ultimi Articoli

Ospedale di Paola

Ospedale di Paola, il reparto di chirurgia verso la chiusura. Presentato ricorso al Tar

PAOLA (CS) - Il Comitato per la difesa del diritto alla salute ha depositato un ricorso al Tar Calabria contro il piano di riordino...

Cosenza, siglato il protocollo “Codice rosso” fra Uepe e Csm

COSENZA - Siglato protocollo d’intesa fra il Dipartimento Giustizia minorile e di comunità – Ministero della Giustizia, Ufficio locale di esecuzione penale esterna di...
protesta-unical-per-Palestina

Unical, il Senato Accademico prende posizione: «cessate il fuoco in Palestina»

RENDE (CS) - Dopo le forti tensioni che hanno coinvolto diverse università italiane - tra cui anche l'Unical - il Senato Accademico della Calabria...

Incidente sul lavoro nel Cosentino, Celebre: «la mattanza continua, troppe lacune nella sicurezza»

CATANZARO - «La mattanza continua. Nonostante i tanti appelli si continua a morire di lavoro. Purtroppo, in Calabria ieri si è verificato un altro...

Tragedia a Roggiano Gravina: muratore 65enne cade dall’impalcatura e muore

ROGGIANO GRAVINA (CS) - Ennesima tragedia sul lavoro nel cosentino. Ieri pomeriggio un muratore di 65 anni in pensione, M.T.,  è morto dopo essere...

Social

80,052FansMi piace
3,585FollowerSegui
2,768FollowerSegui
2,040IscrittiIscriviti

Correlati

Categorie

Leggi ancora

Il Beato Carlo Acutis sarà Santo: ecco i miracoli riconosciuti da...

COSENZA - Sarà santo Carlo Acutis, lo studente milanese morto a 15 anni il 12 ottobre del 2006. Un miracolo compiuto per intercessione del...

Oggi è il giorno di Santa Rita: la patrona delle cause...

COSENZA - È il giorno di Santa Rita. Bella ma fuggente è la rosa, a volte dolorosa con le sue spine, proprio come può esserlo la...

Oggi 8 maggio, la supplica alla Madonna del Rosario di Pompei:...

POMPEI - Si tiene oggi, mercoledì 8 maggio 2024, la supplica alla Madonna nel Santuario di Pompei. Si tratta del primo dei due appuntamenti...

Blitz dei carabinieri: cantieri non a norma e lavoratori in nero,...

MELITO PORTO SALVO -  I carabinieri della Compagnia di Melito Porto Salvo coadiuvati dai colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Reggio Calabria e...

San Francesco di Paola tra le vie della città: migliaia i...

PAOLA (CS) - Il 4 maggio è una data scolpita nel cuore e nella memoria dei calabresi perché è il giorno in cui si...

Cosenza festeggia oggi il “Santissimo Crocifisso”: una lunga storia di fede,...

COSENZA - La festività religiosa del 3 maggio, dopo quella della Santa Madonna del Pilerio, patrona della città, è tra le più sentite e partecipate...