Cosenza, differenziata e buche: benvenuti in Europa - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Archivio Storico News

Cosenza, differenziata e buche: benvenuti in Europa

Avatar

Pubblicato

il

COSENZA – Questione di stile.

Se i rifiuti colorano le strade e le buche costringono a slalom da far invidia ai sciatori più esperti, nulla di strano. Siamo una città Europea. Poi in fondo lo abbiamo scelto noi, votando. “Mi permetto di parlare di un argomento che interessa e condiziona la vita di tutti. E’ partita da qualche mese (in teoria) la raccolta differenziata. Un’iniziativa lodevole, – fa notare nella missiva il nostro fedele lettore – voluta dalla Regione ed alla quale il Comune di Cosenza chiaramente si è dovuto adeguare. Bene, giusto così, anche perchè nella maggior parte delle città si effettua questo tipo di raccolta dei rifiuti ed è il modo migliore per smaltire enormi quantità di spazzatura. Orbene, a Cosenza è partita per prima la zona Sud, centro storico e contrade, sono stati tolti i cassonetti, sono stati distribuiti ai cittadini: sacchetti in plastica di colori diversi, un contenitore in plastica marrone per i rifiuti organici ed un calendario di raccolta. Poi, man mano, sono state interessate tutte le altre zone della città. Quasi tutti i cassonetti sono stati tolti dalle strade perchè, la differenziata, viene fatta porta a porta, anzi palazzo per palazzo, dalla società “Ecologia Oggi”. Quella bruttura è stata eliminata è giusto anche questo. Al posto dei cassonetti ora, ovunque, si notano degli addobbi urbani originali e variopinti, in stile arte moderna, (molto apprezzati da cani e gatti), che i turisti, che ogni anno si riversano in città e si spostano con gli autobus dell’Amaco, che viaggiano nelle corsie preferenziali franate e piene di voragini, avranno modo di ammirare. Che bella città Cosenza, com’è cambiata da quando ero bambino io. Com’è diventata “Europea”, pensate non ci sono più: via Roma, Piazza Fera, C/so d’Italia. Hanno tolto le colombe da Piazza Kennedy, il campo Morrone è stato spostato a via Popilia ed è crollata la copertura della tribuna, fra poco inizieranno i lavori di piazza “Bilotti”, (non oso immaginare le conseguenze per il traffico in uscita verso l’autostrada con gli imbuti del sottopasso, quello si che andava tolto) che bello, mi sento veramente “Europeo”, penso che Cosenza non abbia niente da invidiare a Londra, Bruxelles, Parigi, Berlino e poi ancora a Bologna, Firenze, Venezia, Ferrara. Cosenza è senza dubbio un modello di civiltà e di efficienza. I politici che si sono avvicendati alla sua guida, hanno gareggiato in bravura amministrativa, non c’è che dire, veramente bravi. E noi cittadini possiamo vantarci di aver saputo votare, complimenti a tutti”. Come dire: chi è causa del suo mal, pianga sé stesso.

Archivio Storico News

Cosenza e Paganese ci provano fino alla fine, ma a Pagani finisce senza reti. Rossoblu spreconi nel primo tempo

Marco Garofalo

Pubblicato

il

Scritto da

Le due squadre danno vita ad una bella gara, ricca di emozioni e azioni da rete, ma il risultato non si schioda dallo 0 a 0. Per i rossoblu è il sesto risultato utile consecutivo. Cosenza migliore nella prima frazione di gara. Annullata una rete a La Mantia nella ripresa
(altro…)

Continua a leggere

Archivio Storico News

Sparatoria con due morti a Roma, convalidato il fermo di un giovane calabrese

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

E’ ancora da chiarire del tutto i motivi del litigio anche se tra Scarozza e Ventre vi erano dei dissidi dovuti a una relazione che il più giovane aveva con l’ex moglie di Fabrizio Ventre.

 
(altro…)

Continua a leggere

Archivio Storico News

Il caso Legnochimica arriva in Senato, si chiede ai ministri il perché del blocco della bonifica

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Continui rimpalli di responsabilità e aumento di patologie ‘anomale’ tra i residenti, cosa intende fare il Governo? (altro…)

Continua a leggere

Di tendenza