'A scuola di razzismo' tre giornate di sensibilizzazione con gli studenti (AUDIO INTERVISTA) - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Cosenza

‘A scuola di razzismo’ tre giornate di sensibilizzazione con gli studenti (AUDIO INTERVISTA)

Avatar

Pubblicato

il

Conoscere e contrastare il fenomeno del razzismo; scuotere le coscienze attraverso la conoscenza di dati reali sulla fenomenologia delle migrazioni.


COSENZA – E’ l’obiettivo dell’iniziativa “A Scuola di Razzismo” che ieri ha toccato l’Istituto comprensivo di Mendicino, nell’ambito della manifestazione “Memorie”, per il primo incontro del ciclo di appuntamenti dedicati alle scuole. L’iniziativa è promossa da Le Officine dei Colori, Rete Universitaria per il Giorno della Memoria e CidisOnlus, con il patrocinio di ‎ReteNEAR‬ e il Consiglio Regionale della Calabria, per sensibilizzare le nuove generazioni su un tema di grande attualità.

 

scuola razzismo mendicino 01
Si tratta di un approfondimento tematico volto a scuotere le coscienze attraverso la conoscenza di dati reali sulla fenomenologia delle migrazioni. “A scuola di razzismo” è un’iniziativa ideata e curata da Maurizio Alfano, laureato in Scienze sociali per lo Sviluppo, la cooperazione e la pace presso l’Università della Calabria. Ha effettuato ricerca su un campione di emigrati italiani e sulla percezione che hanno degli stranieri presenti in Italia. Si occupa di migranti, migrazioni e di Rom di etnia rumena, bulgara e serba in particolare, nei campi di Cosenza, Scampia, Giugliano e Prokuplje occupandosi della loro integrazione urbana ed economica nei contesti di riferimento. Autore di diversi saggi sul tema, tra cui l’ultimo edito “Italiani, razzisti per bene”.

Maurizio Alfano ha illustrato i dettagli dell’iniziativa ai microfoni di Rlb Radioattiva.

ASCOLTA l’INTERVISTA

[audio_mp3 url=”http://www.quicosenza.it/news/wp-content/uploads/2016/02/Maurizio-Alfano-a-scuola-di-razzismo.mp3″]

Tre giornate di approfondimento, tra luoghi comuni e stereotipi erroneamente diffusi, con l’obiettivo di comprendere il razzismo in Italia, nelle sue più svariate manifestazioni.Siamo in un Paese che include o esclude? Siamo un Paese tollerante o intollerante? Uccidiamo il vitello grasso, per i fratelli e le sorelle migranti, diamo a essi ristoro come nella tenda di Abramo, o chiudiamo tende e frontiere e distribuiamo solo carità? Solo attraverso una comprensione approfondita del fenomeno si potranno formare nuove generazioni prive da pregiudizi e pronte ad accogliere anziché escludere. Oggi sarà la volta del Liceo scientifico Fermi mentre giovedì e venerdì toccherà alla scuola media Zumbini.

loacndina scuola razzismo

Cosenza

Cosenza: “Librincomune”, presentato “Quando c’era la politica” di Filippo Veltri

Filippo Veltri, nel suo libro scrive di una necessità di ritornare alla politica e questo può avvenire se c’è una partecipazione attiva

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – “Quando c’era la politica”, è il libro presentato nell’ambito dell’ormai consueto appuntamento “Librincomune”, iniziativa promossa dall’amministrazione comunale bruzia. Nel libro, scritto da Filippo Veltri, giornalista, profondo conoscitore della politica calabrese, ed ex responsabile di Ansa Calabria, si parla di una necessità di ritornare alla politica e questo può avvenire se c’è una partecipazione attiva.

Ma c’è di più, soprattutto per quanto riguarda la Calabria, perché nel libro sono svariati gli esempi di una mancanza del senso della politica, uno su tutti, quando Veltri parla di voti congelati e scongelati, vale a dire, “ogni cinque anni si scongelano i voti a prescindere dalle appartenenze, dalle ideologie e dagli schieramenti politici e vengono utilizzati per premiare il parente, il congiunto del politico di turno. Per questo non possiamo lamentarci – conclude Veltri – se dilaga il populismo in politica”.

Continua a leggere

Cosenza

Al via le celebrazioni per il 210° anniversario della Camera di Commercio

Il Presidente Klaus Algieri riceve dalle mani del Prefetto il Decreto a firma Draghi e Mattarella che riconosce ufficialmente lo Stemma storico dell’Ente del 1812

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Nella Sala “Petraglia” della Camera di Commercio di Cosenza, si sono svolte le celebrazioni dei 210 anni dell’Ente camerale, nel corso del primo Consiglio del 2022. Un Consiglio tenutosi in forma aperta, dove oltre al Prefetto di Cosenza, Vittoria Ciaramella, hanno partecipato numerosi rappresentati istituzionali comunali, provinciali e regionali. In rappresentanza del Cerimoniale di Stato e per le onorificenze della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Capo Ufficio Vicario, Enrico Passaro, e lo Storico Araldista, Rita Raffaella Russo. il Prefetto di Cosenza, Vittoria Ciaramella, ha consegnato poi ufficialmente al Presidente Klaus Algieri lo Stemma e il Gonfalone raffiguranti l’emblema storico della Camera di Commercio di Cosenza, concessi con Decreto del Presidente della Repubblica del 22 aprile 2021. Con l’occasione è stata scoperta la targa dei Presidenti della Camera di Commercio ed è stato sottoscritto il protocollo tra il presidente dell’Ente camerale Klaus Algieri e il Presidente del Tribunale di Cosenza, Maria Luisa Mingrone, in materia di Risoluzione alternativa delle controversie.

Continua a leggere

Cosenza

Rimossi gli spartitraffico in Piazza Bilotti. Caruso: “Strada percorribile e senza ingorgo”

Caruso: “Ripristinare in questa zona il senso unico non significa, incrementare l’uso delle auto, bensì evitare quell’ ingorgo costante che si creava con la circolazione a doppio senso “

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Proseguono i provvedimenti dell’amministrazione comunale di Cosenza in materia di viabilità. Infatti dopo la dopo la regolamentazione della ZTL di via Piave e via Isonzo e dopo la riapertura di via Roma, con la rimozione degli spartitraffico in Piazza Bilotti, si ritorna al senso unico di circolazione. Con questa ulteriore decisione, il piano di viabilità previsto dall’amministrazione comunale del sindaco Caruso, comincia a prender ulteriormente forma. “Questo provvedimento ha dato risposte adeguate alle necessità dei cittadini”. Ha dichiarato il sindaco. “Siamo stati eletti per questo motivo ed è quello che faremo, dando concretezza agli impegni assunti, che per quanto mi riguarda non rimarranno mai inevasi. Il nostro obiettivo sulla viabilità è quello di ritornare alla normalità di strade percorribili e sicure, senza rinunciare alla sostenibilità. Ripristinare in questa zona il senso unico non significa, infatti, incrementare l’uso delle auto, bensì evitare quell’ ingorgo costante che si creava con la circolazione a doppio senso e che provocava inquinamento acustico ed ambientale. Questa è la circolazione che dobbiamo creare in tutta la città per cui bisogna ora procedere con gli altri interventi già in cantiere ed attuare un serio Piano urbano del traffico”.

Continua a leggere

Di tendenza