“Cricca del vento”, sequestri e sigilli: sotto chiave anche i beni di Adamo - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Archivio Storico News

“Cricca del vento”, sequestri e sigilli: sotto chiave anche i beni di Adamo

Avatar

Pubblicato

il

COSENZA – Dal Cosenza calcio alle pale eoliche.

L’inchiesta ‘Eolo’ partendo dalla Cespar di Nucaro ha portato a scardinare un sistema clientelare fatto di mazzette, politica, consulenze fittizie e denaro pubblico scivolato nelle tasche di amici ed amici degli amici. Un milione e settecentomila euro sono stati recuperati ieri grazie al sequestro di beni mobili ed immobili ai danni del consigliere regionale del PD Nicola Adamo; dell’ex dirigente del dipartimento economia della Regione Calabria, Carmelo Misiti; di Mario Lo Po,  Giancarlo D’Agni, Roberto Baldetti, Giampietro Rossetti, Stefano Granella, le società Sogefil e Piloma. Negli uffici della Regione secondo la Procura di Catanzaro Adamo, insieme al collaboratore D’Agni, all’ex presidente del Cosenza Nucaro e agli imprenditori Baldetti, Granella e Rossetti avrebbero stretto un ‘patto d’acciaio’. La Regione avrebbe adottato le linee guida in materia di energia eolica permettendo così agli imprenditori di agire liberamente nel mercato accaparrandosi un appalto da 120 milioni di euro. La moneta di scambio: una tangente da due milioni e quattrocentomila euro. Circa ottocentomila euro versati sull’unghia, fatturando fittizie consulenze a società ad hoc in cui il fedele D’Agni appariva come socio: la Saigese e la Piloma.

 

Al parco eolico Pitagora di Isola Capo Rizzuto, frutto dell’accordo segreto ai danni dei contribuenti, sono stati così apposti ieri i sigilli dalla Digos su ordine del gip Livio Sabatini. Il numero due di Loiero, Nicola Adamo, è stato presumibilmente smascherato dalle accuse rivoltegli dal super-teste Nucaro secondo il quale il consigliere del PD sarebbe il vero burattinaio dell’organizzazione criminale volta a drenare i fondi pubblici destinati alle energie rinnovabili. Ma siamo in campagna elettorale. La moglie del consigliere, Enza Bruno Bossio, è la candidata leader del PD cosentino. Adamo non perde l’occasione per puntare il dito contro la politica: “non credo – ha affermato stamane durante un incontro con la stampa – alla cosiddetta giustizia ad orologeria, ma è una coincidenza che il provvedimento mi venga notificato a due giorni dal voto? Io sono sicuro, non ho mai preso una lira fuori posto”. Ancora una volta il Cosenza calcio stupisce. Questa volta non in campo da gioco ma in campo giudiziario. Chi avrebbe mai potuto pensare che un’intimidazione a mano armata in superstrada al vecchio patron della squadra rossoblù Intrieri potesse portare a sgominare una vera e propria “cricca del vento”?

Archivio Storico News

Cosenza e Paganese ci provano fino alla fine, ma a Pagani finisce senza reti. Rossoblu spreconi nel primo tempo

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Le due squadre danno vita ad una bella gara, ricca di emozioni e azioni da rete, ma il risultato non si schioda dallo 0 a 0. Per i rossoblu è il sesto risultato utile consecutivo. Cosenza migliore nella prima frazione di gara. Annullata una rete a La Mantia nella ripresa
(altro…)

Continua a leggere

Archivio Storico News

Sparatoria con due morti a Roma, convalidato il fermo di un giovane calabrese

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

E’ ancora da chiarire del tutto i motivi del litigio anche se tra Scarozza e Ventre vi erano dei dissidi dovuti a una relazione che il più giovane aveva con l’ex moglie di Fabrizio Ventre.

 
(altro…)

Continua a leggere

Archivio Storico News

Il caso Legnochimica arriva in Senato, si chiede ai ministri il perché del blocco della bonifica

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Continui rimpalli di responsabilità e aumento di patologie ‘anomale’ tra i residenti, cosa intende fare il Governo? (altro…)

Continua a leggere

Di tendenza