Sanità, viaggio nel girone dantesco dell'ufficio ticket dell'Annunziata - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Archivio Storico News

Sanità, viaggio nel girone dantesco dell’ufficio ticket dell’Annunziata

Avatar

Pubblicato

il

COSENZA – Encefalogramma piatto. E questo il bollettino medico-diagnostico sul sistema sanitario calabrese. Che il settore fosse un malato terminale lo si sa da tempo ma che nessuno intervenga con le cure appropriate fa scandalo ancora di più. Lultima metastasi sè sviluppata nellufficio ticket dellospedale Civile dellAnnunziata di Cosenza, autentico polmone economico per le casse del nosocomio. I tanti utenti, da ogni parte della città e del vasto territorio provinciale che arrivano negli uffici su indicati restano, loro malgrado, prigionieri di un farraginoso intrigo burocratico-amministrativo ed organizzativo che, qualora ce ne fosse bisogno, è lennesima radiografia di un sistema malato. Gli addetti agli sportelli sono pochi per rispondere alle richieste di chi, quotidianamente, necessita del pagamento del ticket, della prenotazione di una visita, del ritiro di un referto o di qualsiasi altro bisogno di cui risponde lufficio. Per non parlare dellassoluta mancanza dellimpianto di climatizzazione che rende i locali dellufficio luoghi bollenti e caotici paragonabili ad uno dei tanti gironi di dantesca memoria. Il nuovo allarme viene sollevato e lanciato dalle organizzazioni di categoria e dalle associazioni a tutela dellutenza, scesi al fianco di chi vive, proprio sulla sua pelle, i disagi. «Sì un girone dantesco, lassonanza è più che azzeccata, qui sono stipati, come figli di nessuno, uomini, donne. Cè assoluta mancanza di rispetto verso chi soffre. Ci sono persone anziane, molte delle quali provenienti dalla provincia, che partono alle prime luci dellalba per sperare di trovare un posto in prima fila. Ci sono persone che fanno la corsa, quasi come per unentusiasmante gioco a premi, a prendere il biglietto numerico vincente. Un biglietto che, però, tarda a comparire sui display dellufficio. Sì – dicono amaramente – perché la lentezza degli addetti alle sportello è interminabile. Certo, buttare la croce addosso a loro non è la soluzione. Se facessimo questo discorso daremmo vita ad unautentica ed inutile guerra fra poveri». Mentre la sala dattesa si continua a riempire di utenti, lunica guardia giurata, in servizio sul posto, è costretto ad alzare bandiera bianca, informando la sala operativa della necessità urgente di aver bisogno di rinforzi o lanciando lsos agli agenti del posto fisso di polizia, di turno nella postazione sita allinterno dellAnnunziata. «Così non si può andare avanti – riprendono gli utenti. E inutile fare tanti proclami sullo stato di salute della sanità di casa nostra, se poi i risultati sono questi. Per ottenere una cartella clinica – dice qualcuno – si finisce di perdere la pazienza. Fila al ticket per il pagamento della tassa di ritiro, con il serio rischio di non riuscire a pagarla, fila allufficio preposto per il ritiro del referto, con il rischio certo che la cartella non è pronta, nella totalità della sua documentazione interna o, come capita spesso, è priva delle necessarie firme di chi di dovere. Per non parlare del taglio delle risorse, delle carenza di posti letto, della chiusura dei reparti, dellassenza di personale, senza dimenticare estenuanti attese per prenotare una visita specialistica o un esame urgente, e di tutto il resto. E i nostri politicanti che fanno? Semplice – concludono amareggiati gli utenti – dicono che va tutto bene. Ovviamente va tutto bene per loro. Ma a noi, utenti chi ci pensa?». Urge una risposta. Il tempo del silenzio e della politica approssimativa e distratta ai bisogni della collettività non serve. A nessuno.

Archivio Storico News

Cosenza e Paganese ci provano fino alla fine, ma a Pagani finisce senza reti. Rossoblu spreconi nel primo tempo

Marco Garofalo

Pubblicato

il

Scritto da

Le due squadre danno vita ad una bella gara, ricca di emozioni e azioni da rete, ma il risultato non si schioda dallo 0 a 0. Per i rossoblu è il sesto risultato utile consecutivo. Cosenza migliore nella prima frazione di gara. Annullata una rete a La Mantia nella ripresa
(altro…)

Continua a leggere

Archivio Storico News

Sparatoria con due morti a Roma, convalidato il fermo di un giovane calabrese

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

E’ ancora da chiarire del tutto i motivi del litigio anche se tra Scarozza e Ventre vi erano dei dissidi dovuti a una relazione che il più giovane aveva con l’ex moglie di Fabrizio Ventre.

 
(altro…)

Continua a leggere

Archivio Storico News

Il caso Legnochimica arriva in Senato, si chiede ai ministri il perché del blocco della bonifica

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Continui rimpalli di responsabilità e aumento di patologie ‘anomale’ tra i residenti, cosa intende fare il Governo? (altro…)

Continua a leggere

Di tendenza