Cosenza, il Comune avvia il percorso di progettazione per la stesura del Piano di Zona del Distretto - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Cosenza

Cosenza, il Comune avvia il percorso di progettazione per la stesura del Piano di Zona del Distretto

L’Assessore De Rosa: “pronti a raccogliere le indicazioni degli attori sociali”. Dal 24 al 30 marzo si svolgeranno online i tavoli tematici su minori, anziani, salute mentale e dipendenze, disabilità e povertà

Avatar

Pubblicato

il

COSENZA – Il Comune di Cosenza chiama a raccolta gli attori sociali per avviare il percorso di progettazione partecipata per la stesura del Piano Sociale di Zona del Distretto (lo strumento di pianificazione territoriale per lo sviluppo di una politica locale di servizi ed interventi sociali). Dal 24 al 30 marzo si svolgeranno online i tavoli tematici su minori, anziani, salute mentale e dipendenze, disabilità e povertà. Agli incontri sono invitati a partecipare gli enti del terzo settore, le organizzazioni sindacali, l’Azienda sanitaria provinciale e tutti gli altri soggetti sociali, pubblici e privati, che hanno la propria sede legale o che operano in uno dei comuni del Distretto (Aprigliano, Carolei, Casali del Manco, Celico, Cerisano, Cosenza, Dipignano, Domanico, Lappano, Mendicino, Pietrafitta, Rovito e Spezzano della Sila).

I tavoli tematici svolgono la funzione di supportare l’Ufficio di Piano nell’individuazione delle priorità e degli obiettivi strategici del Piano di Zona per la realizzazione di un sistema integrato di interventi e servizi sociali. I soggetti della rete locale possono, così, fornire un contributo alla conoscenza dei bisogni presenti sul territorio e formulare ipotesi e pareri per la scelta degli obiettivi prioritari e per l’utilizzo delle risorse.

“Con l’obiettivo di compiere un passaggio concreto da una cultura assistenziale di erogazione di prestazioni alle persone bisognose ad una politica positiva dei servizi integrati a favore della comunità – sottolinea l’assessore al Welfare di Palazzo dei Bruzi, Alessandra De Rosa – siamo pronti a raccogliere le indicazioni degli attori sociali, in particolare degli enti del terzo settore, che ben conoscono i bisogni delle nostre comunità per riuscire, attraverso il Piano, a dare risposte reali e concrete e a programmare gli interventi in modo efficace, tutelando maggiormente le persone ed in particolare le fasce più deboli. Ritengo doveroso rivolgere un ringraziamento particolare al Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università della Calabria e al CSV di Cosenza per il supporto tecnico ed anche al Forum del terzo settore con il quale stiamo avviando un virtuoso percorso condiviso di programmazione dei servizi sociali”.

Il primo incontro dei tavoli tematici è previsto per mercoledì 24 marzo sul tema “Famiglie, tutela dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza”. Seguirà, giovedì 25 marzo, il tavolo tematico “Promozione di opportunità e servizi per le persone anziane”. Venerdì 26 marzo sarà la volta del tema “Inclusione sociale dei cittadini con problemi di salute mentale e dipendenze, integrazione socio sanitaria”, mentre lunedì 29 marzo si parlerà di integrazione sociale delle persone disabili. L’ultimo appuntamento, martedì 30 marzo, sarà dedicato all’inclusione sociale, alle nuove povertà e alla povertà estrema. Tutti i tavoli si svolgeranno dalle ore 16 alle ore 18, attraverso la piattaforma Zoom.

Si può partecipare facendo pervenire, entro le ore 12 del 22 marzo, la scheda di adesione scaricabile dal sito del Comune (www.comune.cosenza.it), nella sezione bandi di gara e avvisi in scadenza, all’indirizzo mail [email protected]

Cosenza

Rampini (Corsera) :” Il gap infrastrutturale in Calabria si può recuperare con digitalizzazione”

Rampini,  per quanto riguarda la Calabria, ha spiegato per esempio che  il gap infrastrutturale,  potrebbe esser recuperato  accelerando nella digitalizzazione

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Tra i relatori del seminario svoltosi presso la Camera di Commercio di Cosenza, promosso insieme a Promos Italia,  incentrato alla individuazione degli  strumenti di sostegno all’internazionalizzazione e una maggior spinta alla digitalizzazione per continuare a presidiare i mercati tradizionalmente legati al nostro export e per intercettare nuove opportunità in economie a maggior potenziale di sviluppo, nella consapevolezza che i prodotti legati al territorio e alla cultura nostrana fanno del Made in Italy un marchio unico e apprezzato nel mondo, c’è stato  Federico Rampini, Editorialista del Corriere della Sera e saggista che ha affrontato i temi geoeconomici che stanno influenzando il mondo come la guerra in Ucraina. Rampini,  per quanto riguarda la Calabria, ha spiegato per esempio che  il gap infrastrutturale,  potrebbe esser recuperato  accelerando nella digitalizzazione

Continua a leggere

Cosenza

Cosenza, con l’assemblea insediativa inizia il nuovo corso del Partito Democratico

L’assemblea cosentina del Pd ha eletto presidente Maria Locanto. Scelti anche i primi organismi come tesoreria commissione di garanzia

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Con la celebrazione dell’assemblea insediativa provinciale, è iniziato il nuovo corso del Partito Democratico nella provincia di Cosenza. Nel corso della riunione a cui hanno partecipato la parlamentare Enza Bruno Bossio, il consigliere regionale Franco Iacucci, dirigenti provinciali, nazionali ed amministratori locali, è stata ratificata l’elezione a segretario provinciale di Vittorio Pecoraro, Maria Locanto è stata eletta alla presidenza provinciale e sono stati eletti anche i primi organismi, con Daniele Intrieri alla tesoreria, mentre nella commissione di garanzia spicca la figura di Salvatore Perugini, primo sindaco del Pd nella città dei Bruzi.

“Abbiamo celebrato l’assemblea insediativa del Partito Democratico ed eletto Maria Locanto come presidente del partito – afferma Vittorio Pecoraro segretario provinciale del PD – ed è un segnale importante. Abbiamo anche eletto i primi organismo, come la tesoreria e la commissione di garanzia. Il lavoro da fare è tantissimo. Quello che ho detto – ha spiegato Pecorare – è che la nostra è una precisa scelta di campo. Questo significa mai più connivenze con il centrodestra, mai più alleanze o rapporti mascherati da un finto civismo. Noi siamo alternativi e faremo durissima opposizione in provincia e alla Regione. La nostra posizione è in primis quella di appoggiare il Governo Draghi. Abbiamo collaborato bene, almeno per Cosenza, con il Movimento 5 Stelle e siamo sempre disponibili a parlare con tutti. Vediamo adesso cosa succederà dopo la scelta di Di Maio”.

Continua a leggere

Cosenza

Al via la VI edizione del torneo di retorica forense “Scacco d’Atto”

Il torneo prenderà il via, giovedì alle 17:30 con la cerimonia di inaugurazione nella Biblioteca del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Cosenza

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Si svolgerà dal 23 al 25 giugno prossimi, la sesta edizione del torneo di retorica forense “Scacco d’Atto”, riservato agli allievi delle scuole forensi che si preparano all’esercizio della professione di Avvocato. Il Torneo è organizzato dal coordinamento della Scuola Superiore dell’Avvocatura e del Consiglio Nazionale Forense e vedrà la partecipazione delle migliori scuole forensi italiane che si confronteranno sulle tematiche della retorica classica. La competizione si terrà, presso la Biblioteca del Consiglio dell’ordine degli Avvocati di Cosenza. In questa tre giorni gli allievi di nove scuole forensi provenienti da tutta Italia, si sfideranno a “colpi di retorica” affrontando la discussione di un caso giurisprudenziale, in materia civile o penale, assumendo la difesa di una delle parti processuali.

Il torneo prenderà il via, giovedì alle 17:30 con la cerimonia di inaugurazione nella Biblioteca del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Cosenza, al secondo piano del Palazzo di Giustizia, dove avverrà tra l’altro anche l’estrazione delle tracce da assegnare a ciascun partecipante e si procederà alla formazione dei gironi in cui si articolerà il torneo. La giornata finale di questo torneo che vedrà coinvolti gli allievi delle migliori scuole forense italiane, si terrà sabato 25 giugno, presso il Complesso Museale di “Palazzo Arnone”, sede storica del Tribunale di Cosenza, con la duplice finalità di permettere agli ospiti di visitare uno dei più importanti monumenti cittadini e di ripercorrere la grande tradizione dell’Avvocatura Cosentina attraverso la riscoperta dei luoghi che ne hanno segnato la storia.

Continua a leggere

Di tendenza