Sistema Cosenza, commissari e dirigenti interdetti. Sapia: "situazione pesante" - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Cosenza

Sistema Cosenza, commissari e dirigenti interdetti. Sapia: “situazione pesante”

Avatar

Pubblicato

il

“La sanità calabrese è a terra e la situazione è molto più pesante di quanto immaginavamo. Draghi si occupi del Servizio sanitario della Calabria”

 

COSENZA – Dopo la notizia dell’interdizione per un anno dai pubblici uffici, nell’ambito dell’inchiesta Sistema Cosenza notificata agli ex commissari Massimo Scura e Saverio Cotticelli, come ai dirigenti regionali Antonio Belcastro, Vincenzo Ferrari e Bruno Zito, il deputato del Gruppo misto Francesco Sapia, componente della commissione Sanità sottolinea: “è necessario e urgente andare oltre ben le misure previste dall’ultima ‘legge Calabria’, peraltro inattuata per la mancata nomina dei sub-commissari ad acta e la mancata assegnazione del personale a supporto del commissario Longo”.

“Lo dico – prosegue il parlamentare – a prescindere degli eventuali, successivi risvolti penali dell’inchiesta in argomento. A conferma delle mie denunce e battaglie inascoltate dalla politica, questo provvedimento interdittivo indica che, al di là dell’estraneità o della responsabilità degli indagati, ancora da accertare, la gestione della sanità calabrese non può ritenersi affidabile ed efficace, soprattutto per quanto concerne i controlli sulla spesa e i conti delle aziende del Servizio sanitario regionale”.

“Draghi si occupi del Servizio sanitario della Calabria”

“Ancora, sul piano politico e morale lo stesso provvedimento obbliga il nuovo governo, presieduto da Mario Draghi, ad occuparsi del Servizio sanitario della Calabria in maniera molto più convinta, con scelte e strumenti che vanno discussi al più presto in commissione e in parlamento. In caso contrario la nuova, ampia maggioranza di governo dimostrerebbe di non voler affrontare il problema in tutta la sua gravità, dimostrerebbe imperdonabile indifferenza verso i malati calabresi”. “Al più presto – conclude Sapia – presenterò una proposta di legge per istituire una commissione parlamentare di inchiesta sulla gestione del Servizio sanitario della Calabria, perché la verità deve emergere al di là delle specifiche questioni penali, di cui deve occuparsi la magistratura come potere autonomo”.

Cosenza

Il Soccorso Alpino e Speleologico Calabria riceverà 10 defibrillatori

La cerimonia di consegna si terrà giovedì prossimo, 23 settembre, alle 11 presso la Villa Vecchia in piazza XV Marzo

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – La Fondazione Carical dona al Soccorso Alpino e Speleologico Calabria 10 defibrillatori. Ogni automezzo del SASC sarà dotato di questo presidio salvavita, utilizzabile da personale medico e sanitario, tecnici ed operatori del Soccorso Alpino, opportunamente formati ed abilitati.

Il defibrillatore è essenziale per trattare l’arresto cardiaco improvviso, è in grado di riconoscere le irregolarità nel battito cardiaco e di agire in maniera provvidenziale sugli infortunati. Uno strumento estremamente efficace nell’iter di pronto intervento in caso di arresto cardiaco.

La Fondazione Carical, che ha tra i suoi obiettivi la promozione di iniziative di grande utilità sociale, ha voluto dare, in tal senso, il suo contributo come concreto segnale di solidarietà e supporto al Soccorso Alpino e Speleologico Calabria.

Continua a leggere

Cosenza

Volantino elettorale dal numero del centro vaccinale, La Regina “fare chiarezza”

Intende fare chiarezza e non fa passare inosservata la vicenda il commissario dell’azienda sanitaria provinciale di Cosenza, Vincenzo La Regina

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA –  Va avanti la polemica legata all’utilizzo del numero telefonico del centro vaccinale di Lattarico per fare propaganda elettorale sollevata nei giorni scorsi e ripresa dal senatore Morra, sulla quale stamattina si è espressa anche la sindaca del Comune che ospita il centro vaccinale. A parlare è il commissario dell’Asp di Cosenza, Vincenzo La Regina: “è di primario interesse dell’Asp di Cosenza andare in fondo alla vicenda”. “Abbiamo già aperto una commissione d’inchiesta – ha spiegato il commissario – volta ad individuare i responsabili presieduta dal direttore amministrativo Marchitelli”.

“Un episodio, che non dovrà più ripetersi. Strumentalizzazioni politiche e personali verranno severamente perseguite e punite. L’Asp si mette a disposizione della giustizia per stanare i responsabili. La stessa Asp di Cosenza – incalza La Regina – si sente parte lesa in nome dei cittadini innanzitutto e di tutte quelle persone per bene che giornalmente operano all’interno dell’azienda sanitaria”.

Continua a leggere

Cosenza

Lavori sull’A2, interventi su gallerie e tra Rogliano e Cosenza

L’Anas comunica che i lavori interesseranno tre gallerie e anche il tratto tra Rogliano e Cosenza

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Per consentire le attività di manutenzione lungo la A2 ‘Autostrada del Mediterraneo’, si rendono necessarie delle limitazioni al transito veicolare in provincia di Cosenza. Le attività riguardano la manutenzione le gallerie ‘Torre Falco’, San Lorenzo’ e ‘Acqua di Calci‘, tra i comuni di Rogliano e Cosenza sud.

Nel dettaglio, fino al 30 ottobre sarà in vigore il doppio senso di circolazione dal km 261,150 al km 261, 850, dal km 268.,050 al km 262,060 e dal km 270,400 al km 268,050. In prossimità dei tratti interessati dai lavori sarà in vigore il limite di velocità da 40 a 60 km/h e il divieto di sorpasso.

 

Continua a leggere

Di tendenza