Cosenza: presidio dei lavoratori Siarc, senza stipendio da tre mesi - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Castrolibero - Montalto

Cosenza: presidio dei lavoratori Siarc, senza stipendio da tre mesi

Avatar

Pubblicato

il

I dipendenti si sono ritrovati davanti la sede dell’azienda a Castrolibero per chiedere le retribuzioni di ottobre, novembre, dicembre e tredicesima 2020

 

CASROLIBERO – “Diritti e dignità per i lavoratori Siarc”. È la frase scritta sullo striscione affisso questa mattina da alcuni lavoratori della Siarc accompagnati dai rappresentanti del sindacato Usb Confederazione Cosenza, davanti la sede dell’azienda che operano nei settori della ristorazione. Nello specifico, la Siarc gestisce in appalto il servizio mensa di alcune scuole elementari di Cosenza e dell’Ospedale Spoke Paola – Cetraro. I lavoratori chiedono l’immediata erogazione degli stipendi di ottobre, novembre, dicembre e la tredicesima 2020.

“Una situazione che va avanti dal 2019, con stipendi accumulati e continui ritardi. Per timore di ritorsioni – ha spiegato Luigi Pontoriero Usb- questi lavoratori hanno atteso e sperato che la situazione si risolvesse in poco tempo, ma non si può più andare avanti così e abbiamo deciso di far emergere la problematica. Abbiamo interessato anche l’Asp, che è l’ente appaltante, per far pagare i dipendenti direttamente come previsto dal codice degli appalti, ma ad oggi non abbiamo avuto risposte. I lavoratori per ora sono in assemblea sindacale”.

L’azienda fa sapere che provvederà nella prossima settimana sarà erogata la mensilità di ottobre 2020 ed entro fine marzo la tredicesima mensilità.

Foto Francesco Greco

Area Urbana

“Apri tutti i giochi”. L’appello del piccolo Giorgio al sindaco perché rimuova le restrizioni al parco.

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Montalto Uffugo – Giochi vietati. Ed il piccolo Giorgio… non ci sta. Tanto da chiedere in un video al primo cittadino Pietro Caracciolo la rimozione delle restrizioni anticovid all’interno della villetta comunale di Taverna, frazione valliva del popolato centro a nord dell’area urbana, dove ad oggi sono più di 160 i casi attivi accertati di Covid-19 . Nei giorni scorsi, tecnici del comune, su diposizione dell’Amministrazione cittadina hanno avvolto tutti i giochi presenti nell’area verde con del nastro segnaletico, per evitare assembramenti di bambini e genitori. Così, deluso per non poter giocare liberamente, Giorgio, 4 anni appena, in un amabile  video postato insieme al padre, si è rivolto al sindaco perché riapra i giochi. Il risultato intenerisce e fa riflettere.

Continua a leggere

Castrolibero - Montalto

Tamponi nelle scuole con l’ambulatorio mobile della Misericordia. Primi test all’ISS di Castrolibero

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Sono stati effettuati questa mattina i primi test antigenici gratuiti al personale docente dell’Istituto d’Istruzione Superiore Statale “Valentini – Majorana” di Castrolibero, grazie al gigantesco laboratorio mobile concesso gratuitamente dalla Misericordia e che sarà utilizzato in tutta la provincia (altro…)

Continua a leggere

Castrolibero - Montalto

Castrolibero, il Tar accoglie il ricorso di alcuni genitori contro la chiusura delle scuole

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Dopo Rende anche un altro comune dovrà riaprire le scuole per effetto del ricorso presentato al Tar da alcuni genitori contro la chiusura delle scuole decisa dal comune di Castrolibero

(altro…)

Continua a leggere

Di tendenza