Trovato in casa con una pianta di cannabis di 2 metri, assolto un cosentino

Assolto con formula dal reato di coltivazione domestica di una pianta di cannabis perché il fatto non sussiste. Decisiva la recente sentenza della Corte di Cassazione sulla coltivazione domestica

.

LAMEZIA TERME – Il Giudice Monocratico presso il Tribunale di Lamezia Terme, Dottor Luca Nania, ha assolto U.G., residente a Cosenza, dal reato di coltivazione domestica di una pianta di cannabis “perché il fatto non sussiste”. Così facendo la corte ha accolto la richiesta avanzata dai difensori dell’imputato, gli avvocati Cristian Cristiano e Santo Orrico, entrambi del Foro di Cosenza, che avevano insistito per una rivisitazione della gravità indiziaria inizialmente ritenuta in sede di convalida dell’arresto e di applicazione di misura cautelare.

Ed infatti, il sig. U.G. era stato inizialmente arrestato dai carabinieri di Pianopoli dopo il ritrovamento, all’interno del domicilio, di una pianta di cannabis alta quasi due metri e di una serie di attrezzi finalizzati alla concimazione della stessa. Unitamente alla pianta, all’uomo era stata contestata la detenzione di nove involucri contenenti sostanza del tipo marijuana, per un peso complessivo di sei grammi, oltre ad un bilancino di precisione. A seguito dell’udienza di convalida, il giudice della direttissima aveva deciso di applicare all’imputato la misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, poi revocato a distanza di circa tre mesi, ritenendo la gravità indiziaria a carico dell’imputato per il solo reato di coltivazione domestica ed escludendola, di contro per il possesso dei restanti sei grammi di marjiuana, rivelatisi, all’esito della disamina dei testimoni di polizia giudiziaria, dei meri pallini essiccati, privi di reale pericolosità.

Nel corso dell’udienza tenutasi mercoledì, il giudice, aderendo alla recentissima sentenza delle Sezioni Unite della Suprema Corte di Cassazione, ha assolto l’imputato facendo corretta applicazione dei principi tracciati dagli Ermellini in tema di coltivazione domestica nel dicembre u.s. e recependo, così, la tesi difensiva degli avvocati Cristiano ed Orrico che avevano insistito, sin dalla convalida e, quindi, già prima della pronuncia delle Sezioni Unite in virtù di un contrasto esistente tra due distinti orientamenti di legittimità sviluppatisi presso la Corte di Cassazione, per l’inoffensività della condotta dell’imputato atteso il ristretto numero di piante, il modesto quantitativo di sostanza stupefacente ricavabile, le rudimentali tecniche adoperate e la mancanza di qualsivoglia indice che potesse farne presupporre la destinazione a terzi.

- Pubblicità sky-

Ultimi Articoli

Vaccarizzo Albanese, rottura condotta: disagi per la cittadinanza

VACCARIZZO (CS) - “A causa della rottura di un tubo dell’acquedotto, verificatasi su via Scanderbeg, nella giornata di oggi, giovedì 23 maggio, potrebbe mancare...
Traffico caos Cosenza via Roma e centro città

Cosenza: “le modifiche alla viabilità non sono la causa del traffico. Servono infrastrutture di...

COSENZA - Un’accurata analisi ed un contributo sulla situazione della viabilità e in generale sulla mobilità a Cosenza arriva da Giuseppe Lo Feudo, Socio...

Paola, diciannovenne aggredito da due cani nel rione Croce

PAOLA (CS) - Aggredito da due cani sfuggiti al proprietario, un ragazzo di 19 anni finisce in ospedale. I fatti si sono verificati in...
Fentanyl

Allarme Fentanyl: “trovate tracce a Cosenza”. In campo una campagna di informazione

COSENZA - "Il fentanyl è un farmaco oppiaceo che negli Usa è arrivato a provocare 100mila morti per overdose solo nel 2022. È lecito...

«La farsa dei consiglieri di minoranza a Palazzo dei Bruzi. Perché non parlano coi...

COSENZA - "Quando tutto passa poi si dimentica, ma in politica la memoria è d'obbligo altrimenti l'azione diventa una farsa. Ed è una farsa...

Social

80,052FansMi piace
3,585FollowerSegui
2,768FollowerSegui
2,040IscrittiIscriviti

Correlati

Categorie

Leggi ancora

Cosenza: “le modifiche alla viabilità non sono la causa del traffico....

COSENZA - Un’accurata analisi ed un contributo sulla situazione della viabilità e in generale sulla mobilità a Cosenza arriva da Giuseppe Lo Feudo, Socio...

Cosenza: prosegue la bonifica della auto abbandonate. Una cinquantina già rimosse,...

COSENZA – Auto abbandonate a Cosenza: come annunciato nelle scorse settimane è iniziato e sta proseguendo a ritmo serrato il lavoro di decoro di...

A Cosenza “Brasseur Hugo”: viaggio nel tempo e nei sapori. Ceni...

COSENZA – Da Brasseur Hugo a via Simonetta, nel cuore di Cosenza, si trova un angolo della vecchia Parigi. È più di un semplice...

Rende: posizionata, nella piazzetta di Surdo, una statua in onore di...

RENDE - Alla presenza di Santi Gioffrè, uno dei tre commissari che guidano il Comune di Rende, del parroco Don Pompeo Rizzo della parrocchia della...

Tre scosse di terremoto in successione con epicentro ad Acri. La...

ACRI (CS) - Trema la terra in Calabria con tre scosse di terremoto registrate in  successione in provincia di Cosenza. Epicentro di tutte le...

L’Arcomagno a San Nicola Arcella: uno dei siti turistici più belli...

SAN NICOLA ARCELLA (CS) – Arcomagno di San Nicola Arcella: uno dei siti turistici più belli e apprezzati d'Italia ma altrettanto “fragile”, che va...