Cosenza, via Rivocati: tentato furto in un cantiere edile, due arresti

I due compagni di “merenda”dopo avere divelto le lamiere della recinzione sono penetrati all’interno dello stabile. Nelle tasche è stato rinvenuto uno spadino

 

COSENZA – Sono stati beccati mentre si trovavano all’interno del cantiere edile di un noto imprenditore, nonchè commerciante del centro storico, in via Rivocati, nei pressi di piazza Riforma. A.M. di 45 anni e F.C. di 56, con una lunga fedina penale sono finiti in arresto per tentato furto aggravato. La segnalazione è giunta tramite l’applicazione You Pol, (l’applicazione You Pol, della Polizia di Stato, scaricabile sullo smartphone tramite l’Apple Store o il Play Store) che consente di inviarle anche in forma anonima. Oltre alla segnalazione sull’applicazione della Polizia di Stato ci sono anche testimonianze che avrebbero visto i due danneggiare le lamiere a recinzione del cantiere per poi penetrare all’interno.

Sul posto sono giunte due volanti della questura di Cosenza. Gli agenti hanno trovato i due sospetti aggirarsi nella struttura. Bloccati uno dei due aveva nella tasca dei pantaloni uno spadino. Gli accertamenti si sono estesi anche ad uno scooter in uso ai due, parcheggiato in una traversa attigua alla via principale dove è situato il cantiere. All’interno del sellino sono stati rinvenuti altri attrezzi atti allo scasso.

Questa mattina è stata celebrata l’udienza di convalida di arresto davanti al giudice monocratico Granata. I due, difesi dall’avvocato Roberta Amendola, hanno reso dichiarazioni raccontando la propria versione dei fatti. Il pubblico ministero ha chiesto la convalida dell’arresto e l’applicazione della misura cautelare in carcere. Ma il giudice ha accolto le richieste della difesa della non applicazione della misura cautelare, convalidando l’arresto e lasciando liberi i due indagati

- Pubblicità sky-

Ultimi Articoli

Ospedale di Paola

Ospedale di Paola, il reparto di chirurgia verso la chiusura. Presentato ricorso al Tar

PAOLA (CS) - Il Comitato per la difesa del diritto alla salute ha depositato un ricorso al Tar Calabria contro il piano di riordino...

Cosenza, siglato il protocollo “Codice rosso” fra Uepe e Csm

COSENZA - Siglato protocollo d’intesa fra il Dipartimento Giustizia minorile e di comunità – Ministero della Giustizia, Ufficio locale di esecuzione penale esterna di...
protesta-unical-per-Palestina

Unical, il Senato Accademico prende posizione: «cessate il fuoco in Palestina»

RENDE (CS) - Dopo le forti tensioni che hanno coinvolto diverse università italiane - tra cui anche l'Unical - il Senato Accademico della Calabria...

Incidente sul lavoro nel Cosentino, Celebre: «la mattanza continua, troppe lacune nella sicurezza»

CATANZARO - «La mattanza continua. Nonostante i tanti appelli si continua a morire di lavoro. Purtroppo, in Calabria ieri si è verificato un altro...

Tragedia a Roggiano Gravina: muratore 65enne cade dall’impalcatura e muore

ROGGIANO GRAVINA (CS) - Ennesima tragedia sul lavoro nel cosentino. Ieri pomeriggio un muratore di 65 anni in pensione, M.T.,  è morto dopo essere...

Social

80,052FansMi piace
3,585FollowerSegui
2,768FollowerSegui
2,040IscrittiIscriviti

Correlati

Categorie

Leggi ancora

Trebisacce: “Liberi di volare” al Filangieri, per combattere le dipendenze giovanili

Il progetto, che coinvolge tre province d’Italia, Cosenza, Reggio Calabria e Roma, è promosso dall’associazione di promozione sociale Unipromos                   TREBISACCE  (CS) – Primo appuntamento...

Cosenza, mastelli anti randagismo: la municipale multa e il giudice le...

Il giudice ha accolto la richiesta della difesa che ha chiesto l'annullamento in quanto le violazioni sarebbero state commesse da ignoti e pertanto si...

Stige, battute finali per il maresciallo Greco davanti al Gup

La difesa chiede la trasmissione degli atti alla Procura di Salerno per un conflitto di competenza ma la Procura si oppone   LONGOBUCCO (CS) - Si...

Nasce il comitato Pro Emilio Greco

Il comitato nasce per sostenere il professionista, illustre e sensibile persona ma anche in virtù dei soprusi che tanti nelle stesse condizioni devono subire...

Lui vuole lasciarla e lei inscena un sequestro di persona

La moglie chiama con il cellulare i carabinieri dichiarando di essere stata sequestrata. Il marito viene arrestato e parte la querela per simulazione di...

Talpe del clan Rango – Zingari: in aula parlano i pentiti

Secondo la Distrettuale il carabiniere e il poliziotto aiutavano il clan passando informazioni in cambio di denaro e trattamenti di favore    COSENZA - Nuova udienza del...