Cosenza, mastelli anti randagismo: la municipale multa e il giudice le annulla - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Cosenza

Cosenza, mastelli anti randagismo: la municipale multa e il giudice le annulla

Avatar

Pubblicato

il

Il giudice ha accolto la richiesta della difesa che ha chiesto l’annullamento in quanto le violazioni sarebbero state commesse da ignoti e pertanto si presentava impossibile l’identificazione del trasgressore

 

COSENZA – Con sentenza del 17/10/2018 , depositata il 25/03/2019, il giudice di Pace di Cosenza, Lanzillotta ha annullato due Ordinanze – Ingiunzioni emesse dal Dirigente della Polizia Municipale del Comune di Cosenza, a seguito di verbali  di accertamento elevati dalla Polizia Municipale , con le quali  si contestava la violazione  dell’Ord. Sind n. 5407 del 30/07/2013- Ord. Sind. N. 2272 del 08/04/2013- Ord. Sind. N. 382 del 16/01/2014- Ord. Sind. N. 5074 del 06/08/2014 e successive modifiche ed integrazioni come da Delibera di Giunta n. 19 del 16/03/2015, in quanto veniva accertata la presenza di rifiuti non differenziati nell’area prospiciente il portone d’ingresso di un Condominio del centro cittadino e il mancato utilizzo dei mastelli “ anti randagismo” per il conferimento dei rifiuti.

Il Condominio in questione, quindi, proponeva ricorso avverso le suddette Ordinanze – Ingiunzioni, tramite l’Avv. Rosa Cosentino del Foro di Cosenza, chiedendone l’annullamento, in quanto le violazioni sarebbero state commesse da ignoti e pertanto si presentava impossibile l’identificazione del trasgressore.

 

L’avvocato Rosa Cosentino del Foro di Cosenza

 

Ciò sull’assunto che la responsabilità è personale, mancando altresì, del tutto l’accertamento degli estremi oggettivi ; Inoltre le ordinanze impugnate ricollegavano inesattamente la responsabilità del Condominio all’amministratore. Infatti, secondo le norme che disciplinano l’applicazione delle sanzioni amministrative ciascuno è responsabile della propria azione e omissione, sia colposa che dolosa, e nel caso in esame non era dato sapere chi aveva abbandonato i rifiuti nell’area di pertinenza del Condominio senza utilizzare i mastelli e aver imputato tale condotta all’Amministratore di condominio non trovava alcun fondamento. Infatti,  trattandosi di luogo raggiungibile da chiunque, non poteva affermarsi con sicurezza che l’agente fosse stato un condomino, o comunque un soggetto che aveva una relazione giuridicamente significativa con il Condominio. Inoltre sebbene l’amministratore  sia il rappresentante legale del Condominio, è indubbio che lo stesso non può  essere considerato obbligato in solido con il Condominio stesso proprio perché la sua funzione lo esclude.

Il Giudice di Pace, così, accogliendo le tesi difensive, ha dato torto al Comune di Cosenza costituito in giudizio, e, lo ha condannando, altresì ,  a rifondere le spese di processuali.

Cosenza

Riapertura alle auto di Via Roma, che pensano i cosentini? Tutti (o quasi) favorevoli

Tanti favorevoli ma c’’è anche chi nutre dubbi sul beneficio di riaprire alle auto “Piazza Rodotà” e non solo tra i cittadini

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA  – La maggior parte dei residenti, ha accolto favorevolmente la decisione  di riaprire al traffico veicolare via Misasi. Decisione presa durante l’ultima giunta comunale, dove sono state discusse anche una serie di altri provvedimenti che dovrebbero cambiare la viabilità a Cosenza. Provvedimenti che in campagna elettorale Franz Caruso, aveva promesso di attuare, qualora fosse stato eletto sindaco della città. Naturalmente non manca qualche nota fuori dal coro, perché c’è anche chi nutre qualche dubbio sulla riapertura di  Piazza Rodotà, non solo tra i cittadini ma anche tra qualche rappresentante della maggioranza a Palazzo dei Bruzi, perché è vista come una decisione di “pancia”, senza aver previsto uno studio di fattibilità su un reale miglioramento in cui le auto ritorneranno a transitare per l’appunto su tutta la centralissima via Misasi.

Termometro, per i cosentini, sulla nuova delibera di giunta che mette mano alla viabilità cittadina, sono ancora una volta i social con centinaia di commenti tra chi esulta per la riapertura della strada parlando di promessa mantenuta e di una viabilità cittadina che era diventata “insostenibile e cervellotica” e chi invece bolla la decisione come “un ritorno al passato di 20 anni.”


Il comune di Cosenza, dal canto suo, ribadisce la giuste scelta fatta ieri come sottolineato anche dall’assessore Del Psi con deleghe all’Urbanistica della città Pina Incarnato “vogliamo una città realmente sostenibile – ha scritto su Facebook. Presto avremo un piano di mobilità completo e creeremo una Città vivibile, fino ad allora non possiamo avere una città congestionata dal traffico. Di seguito un esempio (prima e dopo) delle semplificazioni apportate in giunta, alcune rimodulazioni importanti per rendere la circolazione scorrevole ed evitare quindi traffico ed inquinamento. Attraversare la città non può diventare un incubo.

 

Continua a leggere

Cosenza

De Cicco: “lavoriamo senza sosta per ripulire Cosenza. Dateci una mano, differenziate”

L’assessore De Cicco elogia anche l’importante lavoro che quotidianamente svolgono i circa 470 dipendenti delle cooperative sociali

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – L’assessore del Comune di Cosenza, Francesco De Cicco, con delega alla Manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade e delle reti idriche e fognarie , Decoro urbano , Pulizia, Rapporti con la Società incaricata della raccolta dei rifiuti e dello spazzamento, Pubblica illuminazione e Segnaletica Stradale, a due mesi dall’insediamento della Giunta comunale con sindaco Franz Caruso, si ritiene soddisfatto per il lavoro sin qui svolto. Un risultato raggiunto anche grazie al prezioso contributo  degli operatori di Ecologia Oggi e all’apporto dei circa 470 operai delle cooperative sociali che operano sul territorio di tutta la città, “indistintamente- sottolinea l’assessore De Cicco – per l’opera di pulizia e spazzamento in  tutti i quartieri , da quelli del centro città fino ai più periferici”.

“Ogni cooperativa, come avvenuto circa tre anni fa, con uno specifico bando di gara,  ha un compito ben preciso – spiega ancora De Cicco  – dal verde, allo spazzamento, alla raccolta dei rifiuti. Un lavoro ineccepibile il loro, – sottolinea – perché con tante difficoltà ed un salario minimo  che percepiscono , riescono a fornire un ottimo servizio. Si può fare di più e molto di più ma c’è bisogno anche di fondi. Dopo due mesi è migliorato tutto anche il problema idrico. Poi l’appello ai cittadini “dateci una mano a far diventare Cosenza la città più pulita della Calabria. Questo è l’obiettivo che mi sono posto ion campagna elettorale Non abbandonate i rifiuti e fate la differenziata“.

Continua a leggere

Cosenza

Per due giorni il Liceo Classico “Telesio” si trasforma in hub vaccinale

“Anche il nostro istituto – ha affermato la professoressa Maria Francesca Tiesi, una delle dirigenti del Liceo Classico “Telesio” – è sceso in campo per offrire questa importante opportunità, quale quella delle vaccinazioni”

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Oggi e domani al Liceo Classico “Bernardino Telesio” si svolge l’Open vax school days. L’istituto scolastico cosentino, rientra in una delle scuole della Calabria, individuate dall’assessorato all’Istruzione della Regione, per la inoculazione del vaccino a tutti i bambini calabresi dai 5 agli 11 anni. Questa attività rientra nelle iniziative promosse dalla regione Calabria, per accelerare le vaccinazioni alla popolazione studentesca. “I risultati delle prime due giornate, come aveva dichiarato qualche giorno fa Giusi Princi, vicepresidente con delega all’Istruzione , non solo avevano  rispettato le attese, ma avevano  creato quell’effetto di entusiasmo nelle famiglie e nelle Comunità che si voleva creare.

Continua a leggere

Di tendenza