Nasce il comitato Pro Emilio Greco - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Cosenza

Nasce il comitato Pro Emilio Greco

Avatar

Pubblicato

il

Il comitato nasce per sostenere il professionista, illustre e sensibile persona ma anche in virtù dei soprusi che tanti nelle stesse condizioni devono subire e a cui oggi si vuole dire basta

 

COSENZA – Il comitato è stato promosso dall’avvocato Antonio Sanvito e sottoscritto da numerosi colleghi ma anche tanti altri cittadini che sono venuti fino in tribunale per sottoscrivere il documento in cui si legge: «E’ stata deliberata la costituzione del comitato spontaneo e volontario denominato “PRO EMILIO GRECO”, al fine di manifestare tutto il nostro sostegno ad EMILIO GRECO, in relazione alla vicenda che lo vede in contrasto con un condomino, nonchè con l’amministratore del condominio dello stabile sito in Cosenza alla Via Galluppi 15, per l’istallazione di una piattaforma elevatrice.

Ed invero, l’avv. Emilio Greco, affetto da BPCO (Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva) trattata con ossigenoterapia a domicilio e farmaci e riconosciuto invalido con totale e permanente inabilità lavorativa al 100% con necessità di assistenza continua, a cagione delle sue condizioni di salute, è impossibilitato, a causa della predetta patologia, a raggiungere la sua abitazione posta al quarto/quinto piano dello stabile sito in Cosenza alla Via Galluppi 15, poichè privo di ascensore, se non a prezzo di un enorme sforzo fisico, che non risulta compensato neppure dall’utilizzo della bombola di ossigeno portatile». Questo è quanto riportato nell’atto costitutivo in cui ancora si legge:

«La presente iniziativa rimane aperta senza alcuna restrizione a chiunque altro condivida i principi ispiratori del comitato, che può sottoscrivere il documento per adesione. I sottoscritto, per il raggiungimento delle finalità del Comitato, si dichiarano intenzionati a promuovere ogni iniziativa utile ed in particolare:

  • organizzare campagne di sensibilizzazione dell’opinione pubblica e di tutti gli organi istituzionali che abbiano il potere di intervenire in maniera diretta od indiretta;
  • intraprendere azioni legali;
  • collaborare con ogni Ente ed amministrazione interessata alla vicenda».

 

DOCUMENTO DI SOLIDARIETA’ REDATTO E SOTTOSCRITTO DAL COMITATO SPONTANEO E VOLONTARIO DENOMINATO “PRO EMILIO GRECO”

«Quali promotori del comitato spontaneo e volontario denominato “PRO EMILIO GRECO”,  giusta atto di costituzione allegato in copia al presente atto, rappresentano quanto segue.

Si rileva, innanzitutto, che lo scopo principale del presente atto è quello di iniziare una campagna di sensibilizzazione e di sostegno in favore di EMILIO GRECO, in relazione alla vicenda che lo vede in contrasto con un inquilino, nonchè con l’amministratore del condominio dello stabile sito in Cosenza alla Via Galluppi 15, per l’istallazione di una piattaforma elevatrice.

Tale iniziativa parte dalla considerazione che l’avv. Emilio Greco, affetto da BPCO (Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva) trattata con ossigenoterapia a domicilio e farmaci e riconosciuto invalido con totale e permanente inabilità lavorativa al 100% con necessità di assistenza continua, a cagione delle sue condizioni di salute, è impossibilitato, a causa della predetta patologia, a raggiungere la sua abitazione posta al quarto/quinto piano dello stabile sito in Cosenza alla Via Galluppi 15, poichè privo di ascensore, se non a prezzo di un enorme sforzo fisico, che non risulta compensato neppure dall’utilizzo della bombola di ossigeno portatile.

L’avv. Emilio Greco, giusta nota riassuntiva dei termini della questione fatta pervenire dal predetto professionista allo scrivente Comitato, chiedeva la convocazione dell’assemblea condominiale, del predetto stabile, allo scopo di ottenere la favorevole deliberazione all’installazione di una piattaforma elevatrice.

L’assemblea, in data 20.07.2018, deliberava la realizzazione dell’opera ed in ogni caso, l’avv. Greco, non essendo comparsi altri condomini interessati a partecipare alla realizzazione dell’impianto, dichiarava di voler provvedere autonomamente all’installazione dell’impianto di elevazione, accollandosi l’intera spesa necessaria, fatto salvo il diritto di ciascun condomino di subentrare nel diritto di proprietà e di uso dell’impianto e, decorsi i termini per l’impugnazione della delibera, in data 22.10.2018, presentava al Comune di Cosenza SCIA, protocollo n. 83589 del 23.10.2018, con precisa indicazione delle modalità, caratteristiche tecniche e finalità dell’installazione.

I lavori di istallazione dell’impianto iniziavano in data 24.01.2019, previo avviso inviato a mezzo PEC al Condominio, in persona del suo Amministratore con la realizzazione dello scavo destinato ad ospitare il motore della piattaforma e nessuna contestazione di quanto eseguito perveniva,  nè dall’Amministratore, nè da altri condomini, e, pertanto, in data 13.02.2019, gli addetti dell’impresa esecutrice dei lavori (Binetti Lift S.a.s. di Binetti Mario & C.), scaricavano il materiale da montare il giorno successivo, ma, per come da questi riferito, venivano verbalmente invitati dall’Amministratore del Condominio a soprassedere dalle relative attività.

Non solo, in data 14.02.2019, il predetto Amministratore si portava presso lo stabile in questione impedendo tanto l’inizio dei lavori di montaggio della piattaforma, quanto a ricoprire lo scavo già realizzato mediante lo sversamento all’interno di esso di cemento fresco; questi, inoltre, aggrediva verbalmente e fisicamente l’avv. Francesca Bufano, presente sui luoghi in qualità di delegata dell’avv. Emilio Greco, tanto che la stessa, in pari data, era costretta a ricorrere alle cure del pronto soccorso del nosocomio cittadino ed  a presentare lamento penale presso la Questura di Cosenza.

Quanto sin qui esposto è certamente grave, ma lo scrivente Comitato ritiene assolutamente necessario dover intervenire poichè il citato Amministratore ha preannunciato la massima resistenza avverso qualsivoglia tentativo di procedere alla realizzazione dell’opera, benché debitamente deliberata dall’assemblea condominiale e munita di titolo autorizzativo, sebbene totalmente a spese dell’avv. Emilio Greco e soprattutto malgrado sia assolutamente necessaria al predetto professionista per lo svolgimento di una vita dignitosa, così come previsto e disciplinato dalla L. 104/1992 in materia di assistenza, integrazione sociale e diritti delle persone disabili che, nello specifico, all’art. 24, disciplina l’eliminazione e il superamento delle barriere architettoniche negli edifici pubblici e privati.

Sentimenti di solidarietà e di umanità nei confronti dell’avv. Emilio Greco impongono ai sottoscrittori del presente atto di prendere una decisa posizione su questa vicenda ed in particolare di condannare fermamente chiunque stia ostacolando con qualsiasi mezzo la realizzazione della piattaforma di elevazione assolutamente necessaria per raggiungere la sua abitazione, nonchè assolutamente necessaria per far svolgere all’avv. Emilio Greco una vita dignitosa e normale, nei limiti della malattia che purtroppo l’ha colpito.

Lo scrivente comitato assume la medesima forte posizione di condanna nei confronti dell’autore dell’aggressione verbale e fisica nei confronti l’avv. Francesca Bufano, condotta deplorevole ed inqualificabile, comunque già denunciata all’Autorità Giudiziaria.

Si chiede, in conclusione, l’adozione, da parte delle Autorità alle quali il presente atto verrà prodotto, di tutte le azioni al fine di pervenire ad un’immediata risoluzione della vicenda e restituire all’avv. Emilio Greco la necessaria dignità di persona appartenente alla nostra comunità.

Cosenza

Riapertura alle auto di Via Roma, che pensano i cosentini? Tutti (o quasi) favorevoli

Tanti favorevoli ma c’’è anche chi nutre dubbi sul beneficio di riaprire alle auto “Piazza Rodotà” e non solo tra i cittadini

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA  – La maggior parte dei residenti, ha accolto favorevolmente la decisione  di riaprire al traffico veicolare via Misasi. Decisione presa durante l’ultima giunta comunale, dove sono state discusse anche una serie di altri provvedimenti che dovrebbero cambiare la viabilità a Cosenza. Provvedimenti che in campagna elettorale Franz Caruso, aveva promesso di attuare, qualora fosse stato eletto sindaco della città. Naturalmente non manca qualche nota fuori dal coro, perché c’è anche chi nutre qualche dubbio sulla riapertura di  Piazza Rodotà, non solo tra i cittadini ma anche tra qualche rappresentante della maggioranza a Palazzo dei Bruzi, perché è vista come una decisione di “pancia”, senza aver previsto uno studio di fattibilità su un reale miglioramento in cui le auto ritorneranno a transitare per l’appunto su tutta la centralissima via Misasi.

Termometro, per i cosentini, sulla nuova delibera di giunta che mette mano alla viabilità cittadina, sono ancora una volta i social con centinaia di commenti tra chi esulta per la riapertura della strada parlando di promessa mantenuta e di una viabilità cittadina che era diventata “insostenibile e cervellotica” e chi invece bolla la decisione come “un ritorno al passato di 20 anni.”


Il comune di Cosenza, dal canto suo, ribadisce la giuste scelta fatta ieri come sottolineato anche dall’assessore Del Psi con deleghe all’Urbanistica della città Pina Incarnato “vogliamo una città realmente sostenibile – ha scritto su Facebook. Presto avremo un piano di mobilità completo e creeremo una Città vivibile, fino ad allora non possiamo avere una città congestionata dal traffico. Di seguito un esempio (prima e dopo) delle semplificazioni apportate in giunta, alcune rimodulazioni importanti per rendere la circolazione scorrevole ed evitare quindi traffico ed inquinamento. Attraversare la città non può diventare un incubo.

 

Continua a leggere

Cosenza

De Cicco: “lavoriamo senza sosta per ripulire Cosenza. Dateci una mano, differenziate”

L’assessore De Cicco elogia anche l’importante lavoro che quotidianamente svolgono i circa 470 dipendenti delle cooperative sociali

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – L’assessore del Comune di Cosenza, Francesco De Cicco, con delega alla Manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade e delle reti idriche e fognarie , Decoro urbano , Pulizia, Rapporti con la Società incaricata della raccolta dei rifiuti e dello spazzamento, Pubblica illuminazione e Segnaletica Stradale, a due mesi dall’insediamento della Giunta comunale con sindaco Franz Caruso, si ritiene soddisfatto per il lavoro sin qui svolto. Un risultato raggiunto anche grazie al prezioso contributo  degli operatori di Ecologia Oggi e all’apporto dei circa 470 operai delle cooperative sociali che operano sul territorio di tutta la città, “indistintamente- sottolinea l’assessore De Cicco – per l’opera di pulizia e spazzamento in  tutti i quartieri , da quelli del centro città fino ai più periferici”.

“Ogni cooperativa, come avvenuto circa tre anni fa, con uno specifico bando di gara,  ha un compito ben preciso – spiega ancora De Cicco  – dal verde, allo spazzamento, alla raccolta dei rifiuti. Un lavoro ineccepibile il loro, – sottolinea – perché con tante difficoltà ed un salario minimo  che percepiscono , riescono a fornire un ottimo servizio. Si può fare di più e molto di più ma c’è bisogno anche di fondi. Dopo due mesi è migliorato tutto anche il problema idrico. Poi l’appello ai cittadini “dateci una mano a far diventare Cosenza la città più pulita della Calabria. Questo è l’obiettivo che mi sono posto ion campagna elettorale Non abbandonate i rifiuti e fate la differenziata“.

Continua a leggere

Cosenza

Per due giorni il Liceo Classico “Telesio” si trasforma in hub vaccinale

“Anche il nostro istituto – ha affermato la professoressa Maria Francesca Tiesi, una delle dirigenti del Liceo Classico “Telesio” – è sceso in campo per offrire questa importante opportunità, quale quella delle vaccinazioni”

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Oggi e domani al Liceo Classico “Bernardino Telesio” si svolge l’Open vax school days. L’istituto scolastico cosentino, rientra in una delle scuole della Calabria, individuate dall’assessorato all’Istruzione della Regione, per la inoculazione del vaccino a tutti i bambini calabresi dai 5 agli 11 anni. Questa attività rientra nelle iniziative promosse dalla regione Calabria, per accelerare le vaccinazioni alla popolazione studentesca. “I risultati delle prime due giornate, come aveva dichiarato qualche giorno fa Giusi Princi, vicepresidente con delega all’Istruzione , non solo avevano  rispettato le attese, ma avevano  creato quell’effetto di entusiasmo nelle famiglie e nelle Comunità che si voleva creare.

Continua a leggere

Di tendenza