Criminalità e sicurezza, il sottosegretario del Ministero dell'Interno visita Cosenza e Crotone - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Cosenza

Criminalità e sicurezza, il sottosegretario del Ministero dell’Interno visita Cosenza e Crotone

Avatar

Pubblicato

il

Luigi Gaetti sarà in Calabria per discutere sul riutilizzo dei beni sequestrati, usura ed estorsioni

 

COSENZA – Un medico prestato alla politica leghista sin dai tempi di Umberto Bossi per poi transitare nel Movimento 5 Stelle nel 2013. Ex vicepresidente della commissione antimafia, noto per aver sollecitato la revoca della programma di protezione al collaboratore di giustizia siciliano Carmelo Bisognano, è oggi a capo della stessa Commissione Centrale per la definizione e applicazione delle speciali misure di protezione in qualità di presidente. Si tratta del sottosegretario all’Interno, Luigi Gaetti che giovedì 18 e venerdì 19 ottobre sarà in Calabria per una visita istituzionale a Crotone e Cosenza. “A Crotone, Gaetti – è detto in un comunicato – incontrerà il prefetto, i responsabili provinciali delle forze dell’ordine e alcuni esponenti del mondo giudiziario, al fine di approfondire il tema dei beni confiscati. Con l’occasione incontrerà, altresì, i sindaci e i commissari straordinari di una parte dei Comuni di Crotone, Cirò, Cirò Marina, Cotronei, Crucoli, Cutro, Isola di Capo Rizzuto, Melissa, Santa Severina e Strongoli, i componenti del Nucleo di supporto all’Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, al fine di acquisire notizie aggiornate in merito alle eventuali criticità, anche in ambito operativo, oltre a proposte innovative”. Seguirà una conferenza stampa. Venerdì 19 ottobre, il sottosegretario Gaetti si recherà a Isola di Capo Rizzuto per una visita al bene confiscato gestito da ‘Libere Terre’ e al parco eolico oggetto di inchieste della magistratura in cui sono stati coinvolti diversi esponenti della politica regionale.

 

 

A seguire incontrerà il prefetto di Cosenza e alle 12:00 la stampa. Alle 16:00 terrà un incontro nella sibaritide al teatro comunale di Cassano allo Jonio, Gaetti infatti presenzierà alla sottoscrizione del protocollo d’intesa per la prevenzione ed il contrasto dei fenomeni dell’usura e dell’estorsione cui farà seguito un incontro con i giornalisti. “Nel decreto sicurezza – afferma il sottosegretario Gaetti – ci saranno alcune novità per quanto riguarda l’utilizzo dei beni confiscati, ad esempio con un uso sociale degli immobili che permetterà agli Enti locali la possibilità di utilizzarli per varie categorie sociali, speriamo anche per i testimoni di giustizia, rispettando le relative esigenze di riservatezza. Stiamo ragionando in maniera ampia su vari aspetti che includeremo anche in altre norme successive. I beni sequestrati hanno un valore etico, ma anche economico importante. Nei decreti approvati due mesi fa è stata riorganizzata l’Agenzia dei beni confiscati, divisa in quattro dipartimenti in modo da renderla più funzionale. Adesso nel decreto sicurezza abbiamo messo alcuni paletti importanti per l’organizzazione del lavoro interno, l’utilizzo dei beni soprattutto immobili per fini sociali, in modo da consentire l’uso da parte dei Comune per risolvere le problematiche abitative territoriali”. “C’è, ad esempio – spiega Gaetti – un articolo, come ultima ratio che prevede la possibilità di demolire un bene quando non può essere usato in nessun modo. Riguardo alla sottoscrizione del Protocollo d’intesa per la prevenzione ed il contrasto dei fenomeni dell’usura e dell’estorsione, tale impegno è in linea con il percorso da me intrapreso al fine di valorizzare le iniziative in corso per un’efficace azione di sostegno nei confronti delle vittime di tali reati nonché con il programma di acquisire sul territorio istanze e proposte, anche innovative”.

Cosenza

L’Archivio di Stato di Cosenza celebra le Giornate europee del Patrimonio

Oggi e domani le Giornate europee del Patrimonio. Lo slogan è «patrimonio culturale: tutti inclusi e inconsapevolmente ricchi»

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Per le Giornate europee del patrimonio 2021 l’Archivio di Stato di Cosenza celebra la ricchezza dei fondi documentari con un percorso espositivo che include una pluralità di interessi culturali: dalle presenze ebraiche, spagnole e francesi agli uomini illustri come il filosofo Bernardino Telesio; dalla storia dell’arte alla storia della medicina; dalle congregazioni alle devozioni religiose.

Tematiche incluse in un itinerario storico politico che partendo da un assedio popolare del 1707 attraversa i contributi risorgimentali dei fratelli veneziani Attilio ed Emilio Bandiera e dell’albanese Domenico Mauro, fino ad arrivare alle cartoline dal fronte della prima e della seconda guerra mondiale. Ne emerge una sintesi della storia della provincia di Cosenza, i cui vari argomenti sono rappresentati da documenti esemplificativi, per un invito alla conoscenza e all’approfondimento.

Una celebrazione, il cui obiettivo è una partecipazione ampia che riesca a cogliere l’equa opportunità della condivisione di quella ricchezza vera, patrimonio di tutti, da tutelare e conservare. Non occorre prenotazione ma vige il rispetto delle regole anti COVID-19​.

Continua a leggere

Cosenza

Il Soccorso Alpino e Speleologico Calabria riceverà 10 defibrillatori

La cerimonia di consegna si terrà giovedì prossimo, 23 settembre, alle 11 presso la Villa Vecchia in piazza XV Marzo

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – La Fondazione Carical dona al Soccorso Alpino e Speleologico Calabria 10 defibrillatori. Ogni automezzo del SASC sarà dotato di questo presidio salvavita, utilizzabile da personale medico e sanitario, tecnici ed operatori del Soccorso Alpino, opportunamente formati ed abilitati.

Il defibrillatore è essenziale per trattare l’arresto cardiaco improvviso, è in grado di riconoscere le irregolarità nel battito cardiaco e di agire in maniera provvidenziale sugli infortunati. Uno strumento estremamente efficace nell’iter di pronto intervento in caso di arresto cardiaco.

La Fondazione Carical, che ha tra i suoi obiettivi la promozione di iniziative di grande utilità sociale, ha voluto dare, in tal senso, il suo contributo come concreto segnale di solidarietà e supporto al Soccorso Alpino e Speleologico Calabria.

Continua a leggere

Cosenza

Volantino elettorale dal numero del centro vaccinale, La Regina “fare chiarezza”

Intende fare chiarezza e non fa passare inosservata la vicenda il commissario dell’azienda sanitaria provinciale di Cosenza, Vincenzo La Regina

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA –  Va avanti la polemica legata all’utilizzo del numero telefonico del centro vaccinale di Lattarico per fare propaganda elettorale sollevata nei giorni scorsi e ripresa dal senatore Morra, sulla quale stamattina si è espressa anche la sindaca del Comune che ospita il centro vaccinale. A parlare è il commissario dell’Asp di Cosenza, Vincenzo La Regina: “è di primario interesse dell’Asp di Cosenza andare in fondo alla vicenda”. “Abbiamo già aperto una commissione d’inchiesta – ha spiegato il commissario – volta ad individuare i responsabili presieduta dal direttore amministrativo Marchitelli”.

“Un episodio, che non dovrà più ripetersi. Strumentalizzazioni politiche e personali verranno severamente perseguite e punite. L’Asp si mette a disposizione della giustizia per stanare i responsabili. La stessa Asp di Cosenza – incalza La Regina – si sente parte lesa in nome dei cittadini innanzitutto e di tutte quelle persone per bene che giornalmente operano all’interno dell’azienda sanitaria”.

Continua a leggere

Di tendenza