Lavoro, cresce il dramma disoccupazione - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Archivio Storico News

Lavoro, cresce il dramma disoccupazione

Avatar

Pubblicato

il

Dopo l’estate bollente, arriva l’autunno caldo. L’impennata costante della colonnine di mercurio non c’entra nulla con l’incipit della notizia.

La temperatura bollente è quella relativa al settore del lavoro, sempre più “un miraggio”

alle nostre longitudini e latitudini. L’impegno delle principali categoria sindacali e delle organizzazioni libere non sortisce gli effetti sperati, complice anche una classe politica, locale, regionale e nazionale, miope e disinteressata ai bisogni della gente e alla crescita dei territori. Nonostante le segreterie di Cgil, Cisl e Uil siano quotidianamente “zeppe” di gente di ogni condizione sociale, ogni età e ogni qualifica professionale, in attesa di risposte sulle proprie certezze occupazonali e garanzie economiche, nessuno riesce a fare niente. Il dramma della povertà si amplifica sempre di più. Così come questa situazione di immobilismo contribuisce alla crescita esponenzialmente paurosa degli “strozzini”. Non è un mistero per nessuno, infatti, che l’usura è uno dei reati più in voga in Calabria. L’ultimo dramma rischia di scoppiare a fine anno. Il 31 dicembre i contratti a tempo determinato scadranno, se per quella data il presidente Scopelliti non avrà trovato una soluzione, il comparto salute imploderà a causa di mancanza di personale. Trovare una soluzione non è semplice, il piano di rientro dal deficit sanitario comporta, tra gli altri vincoli, il blocco del turn- over ovvero l’impossibilità di assumere nuove unità lavorative. Fino ad oggi il settore della sanità si è retto grazie al contributo di un esercito di precari: migliaia di camici bianchi, sanitari, professionisti il cui contratto è stato via via rinnovato nel corso di questi ultimi dieci anni. Dal 2013 questo escamotage potrebbe non essere più utilizzabile alla luce dei vincoli imposti dal governo centrale. I direttori generali delle Asp calabresi lo sanno bene, ne è consapevole anche lo stesso governatore che in questi mesi più volte ha chiesto pareri per superare il blocco delle assunzioni. La partita, per ora, si sta giocando su più fronti. L’ultimo intervento in ordine di tempo è della Corte dei Conti.

Archivio Storico News

Cosenza e Paganese ci provano fino alla fine, ma a Pagani finisce senza reti. Rossoblu spreconi nel primo tempo

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Le due squadre danno vita ad una bella gara, ricca di emozioni e azioni da rete, ma il risultato non si schioda dallo 0 a 0. Per i rossoblu è il sesto risultato utile consecutivo. Cosenza migliore nella prima frazione di gara. Annullata una rete a La Mantia nella ripresa
(altro…)

Continua a leggere

Archivio Storico News

Sparatoria con due morti a Roma, convalidato il fermo di un giovane calabrese

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

E’ ancora da chiarire del tutto i motivi del litigio anche se tra Scarozza e Ventre vi erano dei dissidi dovuti a una relazione che il più giovane aveva con l’ex moglie di Fabrizio Ventre.

 
(altro…)

Continua a leggere

Archivio Storico News

Il caso Legnochimica arriva in Senato, si chiede ai ministri il perché del blocco della bonifica

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Continui rimpalli di responsabilità e aumento di patologie ‘anomale’ tra i residenti, cosa intende fare il Governo? (altro…)

Continua a leggere

Di tendenza