Sei ostetriche della Madonnina condannate a due mesi per interruzione di pubblico servizio

Condannate a due mesi sei ostetriche della casa di cura La Madonnina, per una laparotomia avvenuta nel 2012. Secondo la difesa gli imputati sarebbero i due ginecologi che eseguirono l’intervento

COSENZA – Sei ostetriche della casa di cura La Madonnina, sono state condannate a due mesi con l’accusa di interruzione di pubblico servizio e violenza privata. La causa riguarda un episodio avvenuto nel 2012, precisamente il 21 maggio, relativo ad un intervento di laparoscopia che si trasformò in una laparotomia.

Spieghiamo nel dettaglio cosa accadde. Il 2011 presso La Madonnina chiuse il reparto di ostetricia dimezzando il personale medico e le sei ostetriche, non potendo di fatto essere licenziate, vennero sospese dal servizio in attesa di scoprire le loro sorti. L’anno successivo (il 21 maggio 2012, come appena citato) venne programmato un intervento in laparoscopia che, a causa di complicazione si trasformò in una laparotomia. (Per chi ignora i termini specifichiamo la differenza. La laparoscopia è un esame o intervento praticato in endoscopia sulla cavità addominale e sul suo contenuto. La laparotomia è un’apertura chirurgica dell’addome per incisione della sua parete).

Le sei ostetriche decisero di recarsi in sala operatoria chiedendo di assistere all’intervento; eseguito da due medici, caposala e dottore Morelli. Date le difficoltà l’anestesista autorizzò la caposala ad aprire le porte e farle entrare. Alle sei ostetriche furono attribuite le complicazioni del caso e furono licenziate. Ciò secondo le testimonianze raccolte. Subito Morelli si sarebbe posto a difesa delle imputate asserendo che, spesso, interventi più semplici si trasformano in interventi più complicati, ovvero interventi di laparoscopia a laparotomia.

In tribunale è stato ricostruito l’episodio con le testimonianze dei presenti di allora, in particolare anestesista e caposala. A difesa delle sei ostetriche l’avvocato Ornella Nucci che, durante il processo, ha sottolineato il fatto che le imputate non avessero minimamente influito sull’intervento, essendo rimaste sulla porta. La colpa, secondo l’avvocato, è da attribuirsi ai due ginecologi che, invece, hanno eseguito l’intervento con una qualifica che non permetteva loro di farlo. Da qui la richiesta d’aiuto al dott. Morelli, che si trovava lì per caso. L’intervento di laparoscopia, infatti – come sostenuto dalla difesa – va eseguito da un chirurgo esperto di livello 3, livello che non ricoprono i due ginecologi. Per la Nucci gli imputati sarebbero loro, inoltre avrebbe riscontrato incongruenze riguardo dichiarazioni degli stessi. E’ stata quindi comminata la pena alle sei ostetriche di due mesi, pena che verrà impugnata dal collegio difensivo al deposito della motivazione prevista tra sessanta giorni.

- Pubblicità sky-

Ultimi Articoli

Ballottaggio a Montalto Uffugo, alle 19 affluenza al 25,2%. Al primo turno aveva votato...

MONTALTO UFFUGO (CS) - Resta inferiore rispetto alla precedente tornata, l'affluenza alle urne a Montalto Uffugo dove sono in corsa, al turno di ballottaggio...
Vaccarizzo albanese panorama

Vaccarizzo Albanese, partono i lavori di ammodernamento sulla Provinciale 180

VACCARIZZO ALBANESE (CS) - La SP 180 sarà chiusa al traffico veicolare da lunedì 24 giugno fino al 2 agosto, per consentire in massima...

Cosenza: al via il concorso letterario di narrativa breve ‘Riccardo Sicilia’

COSENZA - E' stato bandito dall’Associazione Biblioteca delle donne Fata Morgana e dall’Associazione culturale Il Filo di Sophia, la seconda edizione del concorso letterario...

Praia a Mare: Italia Nostra «a rischio un altro platano monumentale su viale della...

PRAIA A MARE (CS) - Italia Nostra - sezione Alto Tirreno Cosentino - lancia l'allarme su un altro grande platano monumentale del Viale della...

Autonomia differenziata, Ciacco «la battaglia di Rosaria Succurro è ipocrita propaganda»

COSENZA - "Evidentemente la sconfitta che qui, a Cosenza, quindici giorni fa, in occasione delle elezioni per il parlamento europeo, ha sonoramente subito Forza...

Social

80,052FansMi piace
3,585FollowerSegui
2,768FollowerSegui
2,040IscrittiIscriviti

Correlati

Categorie

Leggi ancora

Cosenza, per la strage di Via Popilia in appello confermati due...

La Corte d’Assise d’Appello ha parzialmente riformato la sentenza della Corte di Assise ai presunti autori del duplice omicidio Tucci-Chiodo

Cosenza, all’Annunziata l’obesità “si cura” con i robot

Il commissario Filippelli: "Da PNRR forte aggiornamento tecnologico per l'Azienda sanitaria"

Baby rapinatori, minorenne affidato a comunità

Assicurato alla giustizia l'ultimo componente del gruppo di minorenni, accusati di rapina, violenza e lesioni

Deteneva 15 cani in pessime condizioni, denunciata

Cani tenuti in pessime condizioni e alcuni anche malati. I carabinieri hanno denunciato una donna e sequestrato gli animali

“Povero Parco Robinson, come sei ridotto. Le ultime paperelle agonizzanti in...

La Federazione Riformista di Rende all'attacco sulla situazione di degrado in cui versa soprattutto il laghetto del Parco Robinson

Città unica Cosenza-Rende-Montalto: Strazzulli (FdI) “va realizzata al più presto”

"I passaggi importanti sono: un referendum consultivo, delibere dei consigli comunali e una legge che prepari a questa procedura"