Cardiochirurgia a Cosenza: c’è speranza? L’importanza di un reparto mai esistito e sfumato per campanilismo

I retroscena svelati per un reparto che stava per essere realizzato, oltre 10 anni fa, ma che rimane a tutt'oggi appannaggio di Catanzaro

COSENZA – Cardiochirurgia all’ospedale Annunziata di Cosenza: un reparto mai esistito in una provincia – la più popolosa della Calabria e tra le più popolose d’Italia – che conta oltre 700mila abitanti. Ad oggi dunque, cardiochirurgia rimane appannaggio di Catanzaro. Se si viene colti da infarto, dunque, bisogna semplicemente sperare che, con un elisoccorso sanitario, si raggiunga per tempo l’azienda ospedaliera ‘Renato Dulbecco’ (ex ospedale ‘Pugliese Ciaccio’). Insomma, come avviene spesso in Calabria, si congiungono le mani nell’atto di preghiera e ci si affida al proprio personale Santo.

Eppure, oltre 10 anni fa, ci fu volontà dell’amministrazione comunale – sotto la guida del sindaco Salvatore Perugini – di realizzare un partenariato con il Sant’Anna Hospital che sarebbe stato ‘a costo zero’. Così ci riferisce l’ex consigliere comunale Antonio Ciacco, presidente del Consiglio Comunale, che all’epoca capeggiò la battaglia per ottenere il presidio sanitario nella città dei Bruzi.

Cardiochirurgia: un partenariato a costo zero sfumato per campanilismo

“Il 24 gennaio del 2011 avremmo potuto avere cardiochirurgia a costo zero, ci sono gli atti che parlano”, ci racconta Ciacco.  “Il consiglio comunale, il giorno prima, avrebbe dovuto deliberare in commissione sanità con un’operazione gigantesca e una seduta interminabile – dichiara l’ex consigliere comunale specificando che “Catanzaro all’epoca aveva un surplus di accredito che non poteva mantenersi” e “si arriva in Consiglio comunale con la proprietà del Sant’Anna Hospital che avrebbe dovuto cedere il suo accredito di 20 posti all’azienda ospedaliera di Cosenza, a costo zero, con il personale e le attrezzature mentre noi avremmo dovuto mettere a disposizione solo le sale operatorie e il personale rianimatore anestesiologico”. Le operazione erano partite già a giugno di quell’anno con il dottor Cassesse “eminenza della cardiochirurgia europea – sottolinea Ciacco – che poi da Catanzaro si trasferì in Puglia”.

Fino a che non arrivò il “governatore della Calabria Agazio Loiero dichiarando che aveva delle perplessità sul rapporto pubblico-privato” – rivela Ciacco. “Quella frase, alle 17:45 di quella sera, mandò in fumo tutto quanto“. Poche parole che servirono a far sfumare un progetto accarezzato e agognato da mesi. Dietro le quinte, una guerra di campanile nemmeno troppo nascosta tra le fazioni politiche in carica in quel periodo. “Fu sicuramente lotta di campanilismo in cui erano andati in contrasto Loiero e Nicola Adamo – continua Ciacco”.

Il sindaco Franz Caruso: “prima il nuovo ospedale poi cardiochirurgia”

“Cardiochirurgia a Cosenza? Non se ne parla dal 2009 e non ho notizie in questa direzione. Credo anche sia impossibile realizzarla in una struttura fatiscente e satura come l’Annuziata”. Il sindaco di Cosenza, Franz Caruso, si pronuncia sulla questione e, contattato dalla nostra redazione, tiene a precisare che “un nuovo presidio ospedaliero dovrebbe imporre – a chi ha la responsabilità di gestire la sanità calabrese – di creare un reparto di cardiochirurgia qui a Cosenza anche perché sappiamo che c’è un’incidenza alta di queste patologie e la necessità di creare una struttura che possa dare immediata risposta al paziente in termini di intervento cardiochirurgico”.

La responsabilità della realizzazione di questo reparto spetta dunque al management sanitario “ma il tutto è correlato alla realizzazione di un nuovo hub altrimenti parliamo del nulla”.

 

 

 

 

- Pubblicità sky-

Ultimi Articoli

Regione-Calabria

Ex stagisti e borsisti precari dopo 15 anni firmano l’indeterminato in Regione

CATANZARO - E' finito il precariato per il bacino ex stagisti/borsisti. In Cittadella la firma del contratto a tempo indeterminato dopo un'attesa durata 15...

Negozi, auto e case incendiate a Sibari: «Inutili negli anni i comitati per l’ordine...

CASSANO ALLO JONIO (CS) - Quella che sta avvenendo nella Sibaritide è un'escalation criminale che si protrae ormai da diverso tempo e che la...
concerto-di-primavera-cosenza

Concerto di primavera a Cosenza: grande successo dell’Orchestra Giovanile Polimnia

COSENZA - Nella magnifica cornice dell’Auditorium Guarasci del Liceo Classico Telesio di Cosenza, grande successo per il concerto di primavera dei giovani musicisti dell’Orchestra...
sindaco-Cosenza_Lunetta-Savino

Rendano, il sindaco di Cosenza consegna all’attrice Lunetta Savino il premio ‘Enzo Noce’

COSENZA - Il Sindaco Franz Caruso ha consegnato al teatro 'Rendano' all'attrice pugliese Lunetta Savino, molto apprezzata dal grande pubblico, il premio "Enzo Noce",...

Sorpreso a spacciare hashish dalla polizia: arrestato 36enne a Rossano

CORIGLIANO ROSSANO (CS) - Nei giorni scorsi il personale del Commissariato di Corigliano-Rossano, nell'area urbana di Rossano, ha arrestato un 36enne, su cui pendeva...

Social

80,052FansMi piace
3,585FollowerSegui
2,768FollowerSegui
2,040IscrittiIscriviti

Correlati

Categorie

Leggi ancora

Rlb a Luzzi per affermare la libertà di essere donna: la...

LUZZI (CS) -  RLB in occasione della Giornata Internazionale della Donna, l'8 marzo, ha indetto un contest video aperto a scuole medie e superiori...

Cosenza, cinghiali scorrazzano negli orti e in strada. L’allarme dei residenti...

COSENZA - Un gruppo di cinghiali scorrazza in un orto a Cosenza in zona Muoio piccolo/Valloncello dell'Uliveto, un'area periferica che si trova sotto l'acquedotto...

Cosenza, scontro tra due mezzi pesanti sulla 107. Statale bloccata e...

COSENZA - Disagi al traffico sulla statale 107 Silana-Crotonese questa mattina nei pressi del cimitero di Cosenza per un incidente stradale. Secondo cause in...

Sanità malata, la rivolta degli ospedali declassati: Acri e San Giovanni...

COSENZA - Sanità malata e sfiancata e cittadini sempre più inquieti dopo il riordino della rete ospedaliera regionale previsto dal presidente Roberto Occhiuto. Attese...

A Cosenza nasce PastAut, il primo pastificio del Sud Italia gestito...

COSENZA - Non hanno ancora una sede operativa ma sperano presto che il loro sogno possa diventare realtà. Si tratta di PastAut, il primo...

Cosenza ‘ricuce’ le periferie al centro e parte da San Vito,...

COSENZA - Cosenza parte da San Vito Alto e San Vito Basso, le zone periferiche della città su cui l'amministrazione comunale ha investito 7...