A Cosenza l’opera rock ‘Bretia Regina dei Ribelli’, che riporta alle origini della città

E' il primo musical liberamente ispirato alla storia legata al popolo dei Bretti e al mito di Donna Brettia, la guerriera a capo della rivolta che ne sancì la libertà

COSENZA – Un’opera rock di assoluto valore artistico, storico e culturale, che ci riporta alle origini della città di Cosenza. “Bretia Regina dei Ribelli – Rock Opera” è il primo musical liberamente ispirato alla storia legata al popolo dei Bretti e al mito di Donna Brettia, la guerriera a capo della rivolta che ne sancì la libertà. Lo spettacolo, scritto e diretto dal regista cosentino Attilio Palermo, andrà in scena giovedì 22 febbraio, alle ore 20.30, al Teatro Rendano di Cosenza.

Bretia, Regina dei ribelli racconta attraverso la musica, il canto e la danza la nascita di Cosenza, una vicenda avvincente che ha come protagonista principale una donna, Bretia, guerriera coraggiosa e leale, disposta anche a dare la propria vita per liberare il proprio popolo dal giogo dei Lucani. Una donna forte, combattiva che, così come concepita dall’autore, può rappresentare per il suo coraggio e la sua determinazione, un esempio per le nuove generazioni.

Il musical, con testi e musiche originali di Luigi Morrone, esordisce per la prima volta sul palco del Teatro Rendano di Cosenza. A credere in questo progetto Gianluigi Fabiano e Giuseppe Citrigno, ideatori del cartellone della Rassegna L’Altro Teatro, che in sinergia con il Comune di Cosenza hanno inserito lo spettacolo all’interno della stagione teatrale 2023-2024. Rassegna di ben 12 appuntamenti che vede il supporto dell’amministrazione comunale di Cosenza ed è co-finanziata con “risorse PSC Piano di Sviluppo e Coesione 6.02.02 erogate ad esito dell’Avviso “Programmi di Distribuzione Teatrale” della Regione Calabria – Dipartimento Istruzione Formazione e Pari Opportunità – Settore Cultura”.

In questa rock opera la storia viene così rivisitata sotto un’ottica moderna, che ne evidenzia – rispetto a quella che è la storiografia ufficiale – agganci con l’attualità e con un futuro ipotetico, in una rievocazione di un tempo ricco di suggestioni e mistero. Il regista Attilio Palermo ha scelto come ambientazione uno scenario post-atomico del ventesimo secolo. Gli ideali di libertà della protagonista Bretia – surrogato drammaturgico della condottiera bruzia Donna Bretta – e tutta la vicenda costruita attorno ad essi, vengono inseriti in un contesto storico e sociale antico nel tempo della narrazione, ma che riprende tante problematiche insite nell’essere umano. Un intreccio segnato dalla lotta per la realizzazione propria e del proprio popolo da parte dei protagonisti, il valore sacro della libertà e dell’autodeterminazione, gli intrighi di potere, l’amicizia, l’amore, il senso della storia. Tutto accompagnato da sonorità hard rock, hair metal, soft core, rock operistico, power metal. Un impianto drammaturgico contrassegnato da un dinamismo costante, a cui si alternano momenti introspettivi suggestivi e struggenti. Scenografie multimediali impattanti, di Andrea Capitolino, che fanno da sfondo a coreografie e movimenti scenici caratterizzati da stili urban e contemporanei.

TRAMA

Italia Meridionale, 355 a.C.. Comandato da Sirinus (interpretato da Fiore Mendicino), il popolo dei Lucani tiene sotto il proprio giogo il popolo dei Bruzi, da loro definiti Bretti, ovvero i ribelli, i quali conducono la propria esistenza per servire Sirinus in cambio di protezione. In mezzo a loro vive Oscùs (Luca Ziccarelli), un misterioso sacerdote, un tempo guerriero. Fa da padre putativo e da mentore alla giovane Bretia (protagonista interpretata da Giorgia Reda), figlia di due rivoltosi, rimasta orfana, a seguito della loro condanna a morte proprio per mano dei Lucani. Oscùs insegna a Bretia l’arte della guerra, nonché i nobili valori di libertà e identità. L’asceta vede in lei un dono divino, la persona che porterà i Bretti alla tanta agognata libertà dai Lucani. Anche Sirinus ne riconosce le doti: la teme, la odia, ma al contempo sente una forte attrazione verso di lei. Stessa attrazione provata da Oscùs, che si trova così ad affrontare una personale battaglia sentimentale tra l’essere padre adottivo e l’essere un uomo che ama una giovane donna. Sconfitti i Lucani e conquistato il villaggio di Kos, Bretia decide di fondare una nuova città e una nuova civiltà. Tuttavia, sul suo cammino c’è ancora Sirinus, che grazie ad un diabolico tranello, mette l’invincibile armata di Dionisio (Antonio Gelsomino), tiranno di Siracusa, contro Bretia e il suo popolo.

- Pubblicità sky-

Ultimi Articoli

Ponte stretto messina

Espropri Ponte, il neo sportello nel caos: «operatori non in grado di dare informazioni»

REGGIO CALABRIA - Gli operatori dello sportello istituito dalla società "Ponte sullo Stretto" nel Comune di Villa San Giovanni "non sono in grado di...
Scuola estate

Scuole aperte anche in estate. Firmato il decreto con 400 milioni per le attività...

COSENZA - Scuole aperte anche in estate. Il Ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, ha firmato il decreto che stanzia 400 milioni di...
universita_magna_grecia_catanzaro-

Epilessia, il progetto di ricerca della ‘Magna Grecia’ scelto tra 300 in tutta Italia

CATANZARO - "Un progetto di ricerca dell'Università Magna Graecia di Catanzaro, finalizzato all'identificazione di nuovi biomarcatori del microbiota intestinale che possono essere d'ausilio nella...
parco-robinison_eco-avventura

Rende, ‘Eco avventura’: l’evento gratuito rivolto a bimbi e famiglie al Parco Robinson

RENDE (CS) - L’agenzia di animazione ”Le Sorelle Mastrosimone “ dopo il successo della scorsa stagione annuncia la seconda edizione di “Eco avventura” ....
Sorianello

Scomparso da Sorianello si rifà vivo: «non cercatemi più, rientro quando sarò pronto»

VIBO VALENTIA - É un allontanamento volontario quello di Marco Stramondinoli, il fabbro 39enne di Sorianello di cui non si avevano notizie da ieri...

Social

80,052FansMi piace
3,585FollowerSegui
2,768FollowerSegui
2,040IscrittiIscriviti

Correlati

Categorie

Leggi ancora

Lago, Giornata nazionale per la donazione di organi e tessuti: “Il...

LAGO (CS) - Domenica 14 aprile ricorre la Giornata nazionale per la donazione di organi e tessuti e per l’occasione, domani sabato 13 aprile,...

Cosenza: il libro “Enotri” nell’ambito della rassegna Primavera Mediterranea

COSENZA - Domani, sabato 13 aprile alle 17.30, il Museo dei Brettii, ospiterà la presentazione del libro “Enotri”, edito da Rubbettino e curato da...

Un milione di tonnellate di rifiuti interrati, è allarme. Residui di...

CROTONE - Spaventano e non poco a Crotone le possibili conseguenze sul piano ambientale, della bonifica del Sito di interesse nazionale (Sin) della città...

Si lancia tra le auto in corsa sulla Statale 106, salvato...

CROTONE - Momenti di paura e tensione sulla statale 106 jonica, nel territorio di Crotone dove un uomo, forse in preda ad istinti suicidi...

Truffa all’azienda ospedaliera di Cosenza su indennità del personale: 8 denunce

COSENZA - La guardia di finanza di Cosenza, ha eseguito un'indagine che ha riguardato l’indebita percezione di indennità da parte di personale in servizio...

Svuotano una società fallita per costituirne un’altra e sfuggire ai creditori,...

CAMPO CALABRO (RC) - I finanzieri di Reggio Calabria, hanno dato esecuzione ad un provvedimento di sequestro di beni in particolare di una società,...