Catanzaro: primo laboratorio riabilitativo per bambini con problematiche neuropsichiche - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Archivio Storico News

Catanzaro: primo laboratorio riabilitativo per bambini con problematiche neuropsichiche

Avatar

Pubblicato

il

CATANZARO – A preso il via lunedì 10 settembre, all’Istituto tecnico per Geometri di Soverato,

il primo seminario di introduzione e formazione metodologica al “Laboratorio dell’immaginario come strumento diagnostico e terapeutico per soggetti in età evolutiva con problematiche neuropsichiche” riservato agli operatori della neuropsichiatria infantile. Il laboratorio dell’immaginario, prima esperienza del genere in Calabria, è uno strumento operativo per minori in difficoltà evolutiva o psicologica relazionale, che consente di operare con setting diversi in un contesto clinico terapeutico, riabilitativo e pedagogico. Tale esperienza formativa, voluta dalla direzione strategica dell’Asp, proposta dall’unità operativa di Neuropsichiatria infantile di Soverato e realizzata grazie all’impegno dell’unità operativa di Formazione e qualità dell’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro, è la prima che si tiene nella nostra regione e si avvarrà di esperti del settore.
I lavori per gli operatori delle unità operative di Neuropsichiatria infantile e dell’età evolutiva che operano in questo settore prenderanno il via lunedì e proseguiranno per quattro giornate, durante le quali i docenti, Prof. Franco Pajno Ferrara neuropsichiatra infantile, professore associato in pensione di neuropsichiatria infantile dell’Università di Verona, e il Dottor Fabio Groppi psicologo, psicoterapeuta di Parma, entrambi docenti ricercatori del Gruppo di Ricerca e Formazione sull’immaginario per l’età evolutiva, attraverso i contenuti sull’immaginario e i suoi codici rappresentativi, peraltro codici linguistici specifici per questa fascia di età, guideranno i corsisti nell’acquisizione di questa metodologia sia a livello diagnostico che terapeutico, riabilitativo e pedagogico.
“Ciò consentirà – ha spiegato il direttore generale dell’Asp Dott. Prof. Gerardo Mancuso –condivisione di linguaggi fra gli operatori, una maggiore capacità di lavoro e integrazione nei team e omogeneità nelle unità operative di Aziendali, al fine di garantire nei confronti dell’utenza strutture sempre più qualificate e aggiornate. Questa è l’ennesima dimostrazione di come questa direzione strategica è sempre molto attenta alle richieste di miglioramento delle conoscenze e competenze degli operatori e ad avere servizi sempre più qualificati per utenti dell’infanzia e  per la tutela della salute mentale in età evolutiva”.

Archivio Storico News

Cosenza e Paganese ci provano fino alla fine, ma a Pagani finisce senza reti. Rossoblu spreconi nel primo tempo

Marco Garofalo

Pubblicato

il

Scritto da

Le due squadre danno vita ad una bella gara, ricca di emozioni e azioni da rete, ma il risultato non si schioda dallo 0 a 0. Per i rossoblu è il sesto risultato utile consecutivo. Cosenza migliore nella prima frazione di gara. Annullata una rete a La Mantia nella ripresa
(altro…)

Continua a leggere

Archivio Storico News

Sparatoria con due morti a Roma, convalidato il fermo di un giovane calabrese

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

E’ ancora da chiarire del tutto i motivi del litigio anche se tra Scarozza e Ventre vi erano dei dissidi dovuti a una relazione che il più giovane aveva con l’ex moglie di Fabrizio Ventre.

 
(altro…)

Continua a leggere

Archivio Storico News

Il caso Legnochimica arriva in Senato, si chiede ai ministri il perché del blocco della bonifica

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Continui rimpalli di responsabilità e aumento di patologie ‘anomale’ tra i residenti, cosa intende fare il Governo? (altro…)

Continua a leggere

Di tendenza