Cosenza, in campo con la forza indomita delle donne

Parte da Cosenza il progetto "Indomita", organizzato dai centri giovanili don Mazzi insieme alla Fondazione Exodus

COSENZA – Con il pensiero rivolto alle donne i Centri Giovanili don Mazzi e  la Fondazione Exodus hanno inteso promuovere un progetto, denominato “Indomita” per promuovere stili di vita efficaci e sani per lo sviluppo del genere femminile.
Un’iniziativa itinerante che partirà da Cosenza sabato 10 dicembre 2022.

L’evento percorrerà diverse Regioni italiane, per poi concludersi a Milano, presso la casa madre di Exodus nel gennaio 2024. Non poteva che essere lo sport lo strumento scelto quale portatore di valori educativi per contrastare qualsiasi tipo di disagio, da quello adolescenziale a quello sociale, da quello personale a quello di gruppo.

Una manifestazione, con il patrocinio del Coni, che a Cosenza si è arricchito attraverso la collaborazione della Polizia di Stato, guidata dal Questore Michele Maria Spina.
“Indomita” si svolgerà al Tennis Club Cosenza, partner attivo del progetto, in via degli Stadi c/o Campo Scuola, dalle ore 11.00 alle ore 16.00.
Alle ore 12.00 è prevista la presentazione istituzionale.

La giornata prevede primariamente tornei di Tennis e Padel, ma anche altre discipline di contorno, quali pallavolo, ginnastica artistica, calcio, arti marziali, discipline tradizionali della comunità Filippina di Cosenza, e tanto altro.
In rappresentanza della Federazione Italiana Tennis, ci sarà Matilde Paoletti, tennista-campionessa under 18 Brasil Junior Cup – testimonial dell’evento.

- pubblicità -
Top Button Home 1
- Pubblicità adsense 1-

Social

80,052FansMi piace
3,585FollowerSegui
2,768FollowerSegui
2,040IscrittiIscriviti
- Pubblicità adsense 2-

Categorie

Correlati

Cosenza, una Consulta Intercultura per la cooperazione sociale e culturale in città

COSENZA - E' stato approvato questa mattina in Commissione servizi al cittadino di Palazzo dei Bruzi il regolamento della Consulta Intercultura Cosenza. "Finalmente il...

Violenza giovanile, Spoto: “stiamo lavorando per individuare tutti i responsabili”

COSENZA - Prima la rissa in piazza Bilotti, poi il violento pestaggio di Scalea, due episodi di bruta violenza ad opera di giovanissimi, che...

Cosenza, sigilli ad una sala slot clandestina in un fabbricato abusivo

COSENZA - Questa mattina il personale dell’Ufficio Volanti della Questura di Cosenza con l’ausilio di equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Calabria Settentrionale, hanno svolto...

Ferrovie della Calabria, nuovi bus e treni «moderni, efficienti, sicuri e videosorvegliati»

COSENZA - Sono stati presentati questa mattina nel piazzale dell’Azienda dietro la stazione di Vaglio Lise a Cosenza, i nuovi mezzi del parco macchine...

Laghi agli ospedali di Corigliano-Rossano: «penalizzati entrambi i poli, bisogna assumere»

CORIGLIANO ROSSANO (CS) - Fa tappa a Corigliano-Rossano il tour negli ospedali calabresi del consigliere regionale Ferdinando Laghi, in visita in entrambi i poli...

Castrovillari, una frana continua a minacciare la Madonna del Castello

La frana, partita oltre dieci anni fa, continua a muoversi. Stanziato un finanziamento per la messa in sicurezza, ma i lavori sono ancora fermi

Ad Altomonte la premiazione del Memorial Vittorio Minasi

Si è svolta al Salone Razetti la cerimonia di premiazione del Memorial Vittorio Minasi, una manifestazione di grande importanza nel panorama automobilistico regionale

Emergenza criminalità nel cosentino: «valutiamo ulteriori presidi di forze dell’ordine»

Le dichiarazioni del Prefetto di Cosenza dopo gli atti intimidatori di Diamante e Scalea che hanno riacceso i riflettori sulla sicurezza

La rassicurazione dell’Asp: lunedì le nuove sale operatorie a Castrovillari

Due giorni di polemiche dopo lo stop agli interventi chirurgici all'ospedale di Castrovillari, ma dall'Asp fanno sapere che lunedì prossimo saranno pronte le nuove sale operatorie, inaugurate nel 2012, ma mai entrate in funzione

Chiusa l’unica sala operatoria in funzione dell’ospedale di Castrovillari

Bloccata ogni attività chirurgica all’ospedale di Castrovillari. Laghi: “Ennesima, inaccettabile sconfitta della sanità pubblica”