Cosenza, nuovo blitz interforze all’autostazione contro criminalità e spaccio

Gli uomini della polizia provinciale, della municipale e dei carabinieri stanno effettuando controlli a tappeto, posti di blocco e attente ispezioni personali

COSENZA – Il Questore di Cosenza, Michele Maria Spina, ha disposto una nuova serie di controlli nell’area dell‘autostazione di Cosenza, in via delle Medaglie d’Oro, assoggettata da diverso tempo a episodi di microcriminalità e spaccio che preoccupano sempre più gli abitanti della zona. Il servizio di controllo si protrarrà per altri due mesi con la possibilità di un prolungamento. Lo stesso Questore Spina, in occasione del suo insediamento, aveva annunciato tolleranza zero contro gli episodi di criminalità in città e provincia, con la riconquista degli spazi da parte dei cittadini.

Il nostro lavoro – aveva detto Spina – è quello di liberare questi spazi affichè la società civile li utilizzi e li destini ad attività lecite. Mi sforzerò ogni giorno sugli spazi da poter liberare“. Sul posto, per svolgere l’attività di controllo, stanno operando gli uomini della Polizia Provinciale, gli agenti della Polizia Municipale di Cosenza e la radiomobile dell’Arma dei Carabinieri. Le forze armate stanno effettuando controlli a tappeto, posti di blocco alle autovetture e attente ispezioni personali.

Il gruppo consiliare BRS – Cosenza Cresce Insieme ha ringraziato il nuovo questore di Cosenza «per la sensibilità e prontezza rispetto alle numerose segnalazioni effettuate dai residenti, commercianti e avventori della zona dell’autostazione, a Cosenza e sempre rilanciate dal nostro gruppo in ogni contesto istituzionale e mediatico, onde siano predisposti maggiori controlli e posti di blocco nella zona, da parte delle autorità competenti. Sicurezza e decoro della città devon essere – hanno evidenziato Francesco Luberto Bianca Rende  – una priorità che deve essere garantita come forma di primo riconoscimento dei diritti di cittadinanza, per un vivere armonioso e civile, prevenendo qualunque episodio di piccola e grande criminalità che induca le persone a non sentirsi adeguatamente protette nei luoghi scelti per le proprie esigenze di vita o di lavoro, arginando un fenomeno molto diffuso e rilevato anche nell’ultimo Rapporto Censis che lo definisce paura civica».

 

 

 

- Pubblicità -

Correlati

Cosenza, una Consulta Intercultura per la cooperazione sociale e culturale in città

COSENZA - E' stato approvato questa mattina in Commissione servizi al cittadino di Palazzo dei Bruzi il regolamento della Consulta Intercultura Cosenza. "Finalmente il...

Violenza giovanile, Spoto: “stiamo lavorando per individuare tutti i responsabili”

COSENZA - Prima la rissa in piazza Bilotti, poi il violento pestaggio di Scalea, due episodi di bruta violenza ad opera di giovanissimi, che...

Cosenza, sigilli ad una sala slot clandestina in un fabbricato abusivo

COSENZA - Questa mattina il personale dell’Ufficio Volanti della Questura di Cosenza con l’ausilio di equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Calabria Settentrionale, hanno svolto...

Ferrovie della Calabria, nuovi bus e treni «moderni, efficienti, sicuri e videosorvegliati»

COSENZA - Sono stati presentati questa mattina nel piazzale dell’Azienda dietro la stazione di Vaglio Lise a Cosenza, i nuovi mezzi del parco macchine...
- Pubblicità -
- Pubblicità adsense 1-

Ultimi Articoli

Scritta anarchica incisa su auto di un ex parlamentare nel cosentino

CORIGLIANO ROSSANO (CS) - Una scritta anarchica, una A all'interno di un cerchio, è stata incisa sulla carrozzeria dell'automobile dell'ex parlamentare del centrodestra Giovanni...

Staine incontra Trenitalia Calabria: entro marzo 4 nuovi treni di ultima generazione

CATANZARO - Si è svolto oggi pomeriggio un incontro tra il direttore di Trenitalia, direzione Business Regionale, Sabrina De Filippis, e l'assessore regionale ai...

Anziana strattonata e rapinata in mezzo alla strada, denunciati due diciottenni

REGGIO CALABRIA - Due giovani, entrambi diciottenni, sono stati denunciati in stato di libertà dalla Polizia di Stato con l'accusa di essere i responsabili...
Mendicino fiamme

Mendicino, a fuoco un intero appartamento. Dichiarato inagibile

COSENZA - Questa mattina i vigili del fuoco di Cosenza, sono intervenuti a Mendicino nella frazione Basso La Motta per domare le fiamme divampate...

Cosenza, inchiesta Reset: il sindacalista Gianluca Campolongo lascia i domiciliari

COSENZA - La seconda sezione penale della Corte di Cassazione ha accolto ieri, 31 gennaio 2023, il ricorso proposto da Gianluca Campolongo, difeso dall'Avvocato...

Social

80,052FansMi piace
3,585FollowerSegui
2,768FollowerSegui
2,040IscrittiIscriviti
- Pubblicità adsense 2-

Categorie

Leggi ancora

Carabiniere muore dopo un litigio a Paola: una condanna a 3...

Il Maresciallo dei carabinieri Antonio Carbone è morto di infarto a Paola il 16 agosto 2021 dopo che un 28enne cosentino si scagliò verbalmente contro di lui

Cosenza, Aldo ha perso la sua battaglia contro la leucemia: «impossibile...

Aldo si è spento a 36 anni all’Annunziata di Cosenza. In pochi giorni è diventato il figlio, il fratello e l'amico di tutti: «ha lottato come un leone»

Caso Bergamini, depone e smentisce altri due testi: ‘Denis era poggiato...

In aula il titolare del bar nel quale la Internò si recò a telefonare dopo la tragedia e Franca Valerio che smentisce la testimonianza del cognato e della sorella

Sila, Strada delle Vette chiusa al transito. Quad e fuoristrada mettono...

La Strada della Vette usata anche da Quad e motoslitte. Un rischio altissimo per gli sciatori: «prima di intervenire c'è bisogno che qualcuno si faccia male?»

Bergamini, il teste Panunzio «la ragazza urlava disperata». Mi disse «si...

«La ragazza piangeva come una pazza. Era fuori di testa, non riuscivo neanche a guidare, perché mi tirava il braccio»

Caso Bergamini, testimone: «Denis cercava di fermare le auto per chiedere...

Parla un testimone che rischiò di investire Donato Bergamini: «quel pomeriggio ho visto un ragazzo con gli occhi persi in mezzo la strada»