Cosenza, lo sfogo di cittadini esasperati: «niente acqua per chi abita nelle case popolari» - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Area Urbana

Cosenza, lo sfogo di cittadini esasperati: «niente acqua per chi abita nelle case popolari»

Riceviamo e pubblichiamo la segnalazione dei residenti al Comune: «situazione insostenibile, sembra di essere nel terzo mondo»

Avatar

Pubblicato

il

COSENZA – Riceviamo e pubblichiamo la segnalazione di un cittadino che si fa portavoce dei residenti delle abitazioni popolari e chiede di rimanere anonimo:

«La situazione che da anni affligge gli abitanti degli edifici di edilizia popolare, è notoria a tutti, ogni sera intorno alle 21:00 l’acqua misteriosamente viene chiusa, ogni persona che torna dopo quell’orario non ha diritto ad avere l’acqua in casa per lavarsi. Quest’oggi la situazione è del tutto degenerata ed infatti l’acqua è stata chiusa alle 15:30 senza alcuna comunicazione agli abitanti e senza aver dato la possibilità agli stessi di attrezzarsi per fronteggiare la lunga giornata e nottata. A nome di tutti gli abitanti delle case popolari chiedo come sia possibile una simile situazione, sembra di vivere nel terzo mondo eppure l’acqua è un bene primario. Grazie per l’attenzione e speriamo che queste poche righe possano arrivare alla nostra amministrazione Comunale affinchè il problema denunciato possa essere risolto, concedendo anche a NOI la possibilità di avere l’acqua ad ogni ora!!»

Area Urbana

Cosenza: esplode condotta d’acqua, disagi e danni al manto stradale

Disagi alla circolazione sul tratto interessata dalla copiosa fuoriuscita d’acqua. Sul posto si sono recati immediatamente i vigili del fuoco

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Una condotta d’acqua è scoppiata nel pomeriggio in centro città. La copiosa perdita si è verificata su via Roma, nei pressi della sede dell’Inps di Cosenza. La forza dell’acqua ha sollevato il manto stradale e si registrano disagi alla circolazione. L’acqua ha invaso il marciapiede che corre lungo via Caloprese fino a piazza Europa. Sul posto sono intervenuti immediatamente i vigili del fuoco di Cosenza.

Foto-video: Francesco Greco

Continua a leggere

Area Urbana

Shoa, la scuola ‘Don Milani-De Matera’ di Cosenza premiata dal Ministro Valditara

Due le scuole premiate in tutta Italia, tra cui quella cosentina. Una menzione speciale al Quirinale grazie al video elaborato in occasione della giornata della memoria

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Un “giorno della memoria” importante quello percorso dalla scuola calabrese quest’anno, in particolare dall’Istituto Comprensivo “Don Milani – De Matera” di Cosenza che, partecipando al concorso nazionale “I giovani ricordano la Shoah”, indetto dal Ministero dell’Istruzione e del Merito, ha ricevuto una menzione speciale con il video “Il filo della storia”. Grande l’emozione vissuta da Valeria e Ludovica che, in rappresentanza dei compagni delle quinte A e B del loro istituto, hanno ricevuto il premio dal Ministro Valditara in persona, partecipando alla cerimonia che si è svolta al Quirinale alla presenza del Presidente della Repubblica Mattarella.

“È con profondo orgoglio, anche in qualità di donna di Scuola – afferma il Vicepresidente con delega all’Istruzione Giusi Princi – che indirizzo un plauso al Dirigente scolastico Immacolata Cairo, alle docenti Dorotea Battista e Debora Gaudio e ai bambini delle quinte A e B dell’Istituto ‘Don Milani- De Matera’ per la capacità con cui sono riusciti a raccontare in chiave moderna, con originalità del metodo usato e adozione di un sistema innovativo di costruzione del video, una delle pagine più drammatiche della storia del ‘900.

Un riconoscimento che assume un valore ancor più alto se si considera che – continua il Vicepresidente – dei cinque istituti premiati, soltanto due sono le scuole primarie vincitrici, tra cui quella calabrese che, con il linguaggio semplice e immediato del video-racconto, è riuscita appunto dimostrare come la scuola debba essere il vero antidoto contro l’antisemitismo, la strada più importante per riconoscere la centralità della persona come indica la Costituzione. Ringrazio e mi complimento – conclude Giusi Princi – con la comunità scolastica cosentina per questa bella pagina fatta vivere alla Scuola calabrese tutta. Scuola calabrese tutta – puntualizza ancora Princi – caratterizzata da un alto senso di responsabilità e da capacità di interpretare con metodi didattici innovativi i bisogni dei nostri studenti”.

Continua a leggere

Area Urbana

A Rende arriva Beppe Grillo con il nuovo show ‘Io sono il peggiore’

Dopo un lungo periodo di silenzio, ritorna a Teatro con «lo spettacolo delle rivelazioni, – come lo definisce lui stesso – dove tutti sono coinvolti e nessuno è escluso!»

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

RENDE (CS) – Dopo un lungo periodo di silenzio, Beppe Grillo ritorna a Teatro con “Io sono il peggiore“, come lo definisce lui stesso: “lo spettacolo delle rivelazioni, dove tutti sono coinvolti e nessuno è escluso!“. Dalla religione alle silenziose guerre economiche, passando per il metaverso, fino al lato oscuro dell’ambientalismo, il grande ritorno sulle scene del comico italiano più spiazzante, caustico e “odiato” di tutti i tempi, come non si è mai visto. Durante lo spettacolo si avvarrà di immagini su un grande schermo e di contributi video via internet.

Tre le date in Calabria: 11 aprile al Teatro Comunale Grandinetti di Lamezia Terme, 13 aprile al Teatro Garden di Rende, 14 aprile al Teatro Vittoria di Diamante, inizio show ore 21:00. La prevendita dei biglietti è partita oggi su www.ticketone.it e in tutti i punti Ticketone (Prezzo dei biglietti, compreso diritti di prevendita: 1° settore €39,00; 2° settore €34,50; 3° settore €29,00; 4° settore €25,00). Informazioni allo  0968441888. Per Diamante bisogna rivolgersi alla biglietteria del Teatro (tel. 098581055). Le date calabresi del tour, distribuito come sempre da Marangoni Spettacoli, sono organizzate in Calabria dalla Show Net di Ruggero Pegna con la collaborazione dell’Associazione Teatrale I Vacantusi, Dedo Eventi e Tirreno Festival.

Continua a leggere

Di tendenza