Pazienti con HIV e vaccino Jynneos. Arcigay Cosenza in comune per manifestare criticità - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Area Urbana

Pazienti con HIV e vaccino Jynneos. Arcigay Cosenza in comune per manifestare criticità

“Ringraziamo il Presidente Giuseppe Ciacco e i membri della commissione – si legge sulla pagina Facebook Arcigay Cosenza – per aver accolto il nostro appello”

Avatar

Pubblicato

il

COSENZA – Questa mattina, in occasione della riunione della Commissione Salute, Welfare, Politiche Sociali e Pari Opportunità, Arcigay Cosenza ha esposto le problematiche inerenti all’impossibilità di accesso al centro di Malattie Infettive, che riguardano anche pazienti con HIV. L’incontro, organizzato presso il comune cosentino, ha messo inoltre in evidenza la mancata messa a disposizione delle dosi di vaccino Jynneos, previste per ogni regione, con scadenza prevista il 31 dicembre.

 

 

Come funziona il vaccino JYNNEOS?

Il vaccino JYNNEOS è stato approvato per prevenire MPV e vaiolo. Il vaccino contiene il vaccinia virus, un virus correlato a quelli del vaiolo e dell’MPV, che è stato attenuato, non potendo replicarsi nelle cellule umane, né trasmettersi ad altre parti del corpo o ad altre persone. Il vaccino non può causare l’MPV, né il vaiolo o trasmettere il vaccinia virus a coloro che si sono vaccinati o che gli sono vicini. Sono necessarie due dosi ad almeno quattro settimane di distanza.

La protezione inizierà dopo la prima dose, ma l’immunità completa dal vaccino non sarà raggiunta prima di due settimane dalla seconda dose. I dati preliminari mostrano che JYNNEOS sta aiutando a prevenire l’MPV nell’attuale epidemia, ma sono necessari ulteriori studi per capire quanto il vaccino sia efficace. È importante continuare ad adottare altre misure di prevenzione, come evitare di avere rapporti sessuali con persone che presentano i sintomi dell’MPV.

Area Urbana

Cosenza, riaprono le porte dell’Officina delle Arti dopo tre anni di chiusura

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Un luogo magico e affascinante l’Officina delle Arti che riapre dopo circa tre anni di chiusura forzata, causata non solo dalla pandemia ma anche dalle difficoltà economiche, con una serata sociale per riprendere il contatto dal vivo con tutti voi. La data scelta è quella di domani, venerdì 9 dicembre con inizio alle ore 19. L’ingresso sarà libero ma agli ospiti sarà solo richiesto un libero contributo per il tesseramento del 2023. L’atmosfera che si vuole ricreare è quella conviviale ed informale di qualche di tempo fa, quando nell’Officina delle Arti ci si ritrovava per assistere agli spettacoli ed, alla fine, stuzzicare qualche piccola delizia gastronomica sempre accompagnata da un bicchiere di vino locale.

Sarà anche l’occasione anche per rendere noti programmi e progetti per la prossima stagione di spettacoli. Sarà anche inaugurato il “Negozio di Ricordi” con tanti oggetti, anche di scena, nascosti nei magazzini, insieme a decine di quadri di autori calabresi e nazionali, oltre a mobili, radio e grammofoni d’epoca e suppellettili vari, che saranno in vendita per contribuire alla ripartenza dell’attività. La serata, inoltre, sarà intervallata dalle esibizioni di alcuni artisti e le loro performance e non mancheranno sorprese ed omaggi per tutti i partecipanti.

Continua a leggere

Area Urbana

Ispettorato del Lavoro di Cosenza, dipendenti aderiscono allo sciopero del 12

«I lavoratori dell’INL chiedono tutele per dare tutele e lo faranno ancora una volta nell’incontro con la Ministra del Lavoro»

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Le lavoratrici e i lavoratori dell’Ispettorato del Lavoro di Cosenza aderiscono allo sciopero proclamato, a livello nazionale dalle OO.SS per l’intera giornata del 12 dicembre 2022. “Continua ad essere negata – scrivono i lavoratori –  la perequazione dell’indennità di amministrazione riconosciuta a tutte le altre Amministrazioni. Non si tratta di una mera vertenza economica, ma di una scelta del modello di lavoro che si intende promuovere. Se davvero si vogliono contrastare le morti bianche e lo sfruttamento lavorativo e’ necessario che si investa negli organi di controllo e si potenzi un ente che e’ presidio della legalità sul territorio.

I lavoratori dell’INL chiedono tutele per dare tutele e lo faranno ancora una volta nell’incontro con la Ministra del Lavoro che si terrà proprio il 12 dicembre, all’esito del presidio previsto a Roma davanti al Ministero dell’Economia e delle Finanze. Basta proclami, è ora che il lavoro sicuro e dignitoso diventi impegno concreto, si diano strumenti e riconoscimenti adeguati a chi deve garantirlo”.

Continua a leggere

Area Urbana

Cosenza, via Marini Serra chiusa fino a sabato per lavori sulla rete idrica

Lo ha disposto, con apposita ordinanza, la Polizia Municipale, a partire da domani 9 dicembre, per consentire una riparazione. Ecco i percorsi alternativi

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Resterà chiusa al transito, dalle ore 7,30 di venerdì 9 dicembre alle ore 14,00 di sabato 10 dicembre, via Giuseppe Marini Serra. Lo ha disposto, con apposita ordinanza, la Polizia Municipale, per consentire al Settore Infrastrutture del Comune di effettuare lavori di riparazione sulla rete idrica comunale.

Il provvedimento si è reso necessario in quanto i lavori comporteranno l’utilizzo di mezzi meccanici che occuperanno parte della carreggiata. Pertanto si è deciso di modificare temporaneamente la vigente disciplina della circolazione sull’area interessata al fine di garantire le migliori condizioni di sicurezza agli addetti ai lavori e agli utenti della strada.

La Polizia Municipale ha indicato nell’ordinanza i percorsi alternativi:

1) Via M.Martire-Via Casali-Via P.Sprovieri-Via S.Cavalcanti-SS.107;

2) Ponte San Lorenzo-Spirito Santo-Via Petrarca-Via Siniscalchi-Portapiana (solo autovetture, escluso mezzi pesanti).

Continua a leggere

Di tendenza