Inchiesta "Reset": Marcello Manna torna in libertà, caduta ogni accusa - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Area Urbana

Inchiesta “Reset”: Marcello Manna torna in libertà, caduta ogni accusa

Il sindaco sospeso, avvocato penalista e presidente di Anci Calabria, era finito ai domiciliari con l’accusa di aver tenuto rapporti con esponenti della ‘ndrangheta in occasione delle elezioni comunali del 2019

Avatar

Pubblicato

il

CATANZARO – Il Tribunale della Libertà di Catanzaro ha annullato la misura cautelare nei confronti del sindaco sospeso di Rende, Marcello Manna, che lascia i domiciliari e torna in libertà. Secondo quanto emerso sono cadute tutte le accuse mosse nei suoi confronti. L’ordinanza di scarcerazione è stata già depositata presso la Guardia di finanza che dovrà, nelle prossime ore, notificarla al penalista cosentino.

Difeso dagli avvocati Nicola Carratelli e Gian Domenico Caiazza, Manna era stato arrestato nell’ambito dell’operazione della Dda di Catanzaro compiuta lo scorso 1° settembre contro le attività delle cosche tra Cosenza e Rende. Il gip distrettuale Alfredo Ferraro aveva confermato la misura cautelare e Manna, è dovuto ricorrere al Riesame che ha annullato l’ordinanza di custodia cautelare che lo vedeva ai domiciliari da quasi un mese.

Stamattina la notizia della decisione per il presidente di Anci Calabria che, per l’accusa avrebbe tenuto rapporti con esponenti della ‘ndrangheta, in particolare in occasione delle elezioni comunali del 2019. Nell’interrogatorio di garanzia si era professato assolutamente estraneo ai fatti contestati e i legali avevano chiesto la revoca dei domiciliari. Ma il gip aveva confermato la misura. Dalla decisione di oggi e dal materiale presentato dai suoi legali è caduta ogni accusa nei suoi confronti.

Area Urbana

Cosenza, riaprono le porte dell’Officina delle Arti dopo tre anni di chiusura

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Un luogo magico e affascinante l’Officina delle Arti che riapre dopo circa tre anni di chiusura forzata, causata non solo dalla pandemia ma anche dalle difficoltà economiche, con una serata sociale per riprendere il contatto dal vivo con tutti voi. La data scelta è quella di domani, venerdì 9 dicembre con inizio alle ore 19. L’ingresso sarà libero ma agli ospiti sarà solo richiesto un libero contributo per il tesseramento del 2023. L’atmosfera che si vuole ricreare è quella conviviale ed informale di qualche di tempo fa, quando nell’Officina delle Arti ci si ritrovava per assistere agli spettacoli ed, alla fine, stuzzicare qualche piccola delizia gastronomica sempre accompagnata da un bicchiere di vino locale.

Sarà anche l’occasione anche per rendere noti programmi e progetti per la prossima stagione di spettacoli. Sarà anche inaugurato il “Negozio di Ricordi” con tanti oggetti, anche di scena, nascosti nei magazzini, insieme a decine di quadri di autori calabresi e nazionali, oltre a mobili, radio e grammofoni d’epoca e suppellettili vari, che saranno in vendita per contribuire alla ripartenza dell’attività. La serata, inoltre, sarà intervallata dalle esibizioni di alcuni artisti e le loro performance e non mancheranno sorprese ed omaggi per tutti i partecipanti.

Continua a leggere

Area Urbana

Ispettorato del Lavoro di Cosenza, dipendenti aderiscono allo sciopero del 12

«I lavoratori dell’INL chiedono tutele per dare tutele e lo faranno ancora una volta nell’incontro con la Ministra del Lavoro»

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Le lavoratrici e i lavoratori dell’Ispettorato del Lavoro di Cosenza aderiscono allo sciopero proclamato, a livello nazionale dalle OO.SS per l’intera giornata del 12 dicembre 2022. “Continua ad essere negata – scrivono i lavoratori –  la perequazione dell’indennità di amministrazione riconosciuta a tutte le altre Amministrazioni. Non si tratta di una mera vertenza economica, ma di una scelta del modello di lavoro che si intende promuovere. Se davvero si vogliono contrastare le morti bianche e lo sfruttamento lavorativo e’ necessario che si investa negli organi di controllo e si potenzi un ente che e’ presidio della legalità sul territorio.

I lavoratori dell’INL chiedono tutele per dare tutele e lo faranno ancora una volta nell’incontro con la Ministra del Lavoro che si terrà proprio il 12 dicembre, all’esito del presidio previsto a Roma davanti al Ministero dell’Economia e delle Finanze. Basta proclami, è ora che il lavoro sicuro e dignitoso diventi impegno concreto, si diano strumenti e riconoscimenti adeguati a chi deve garantirlo”.

Continua a leggere

Area Urbana

Cosenza, via Marini Serra chiusa fino a sabato per lavori sulla rete idrica

Lo ha disposto, con apposita ordinanza, la Polizia Municipale, a partire da domani 9 dicembre, per consentire una riparazione. Ecco i percorsi alternativi

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Resterà chiusa al transito, dalle ore 7,30 di venerdì 9 dicembre alle ore 14,00 di sabato 10 dicembre, via Giuseppe Marini Serra. Lo ha disposto, con apposita ordinanza, la Polizia Municipale, per consentire al Settore Infrastrutture del Comune di effettuare lavori di riparazione sulla rete idrica comunale.

Il provvedimento si è reso necessario in quanto i lavori comporteranno l’utilizzo di mezzi meccanici che occuperanno parte della carreggiata. Pertanto si è deciso di modificare temporaneamente la vigente disciplina della circolazione sull’area interessata al fine di garantire le migliori condizioni di sicurezza agli addetti ai lavori e agli utenti della strada.

La Polizia Municipale ha indicato nell’ordinanza i percorsi alternativi:

1) Via M.Martire-Via Casali-Via P.Sprovieri-Via S.Cavalcanti-SS.107;

2) Ponte San Lorenzo-Spirito Santo-Via Petrarca-Via Siniscalchi-Portapiana (solo autovetture, escluso mezzi pesanti).

Continua a leggere

Di tendenza